Translate

martedì 29 luglio 2008

Alla ricerca dei migliori spermatozoi

Lo swim up è la migliore tecnica di selezione degli spermatozoi per la riproduzione assistita

La capacità dello sperma di risultare più o meno fecondante dipende dalla forma degli spermatozoi, dalla loro motilità, dalla loro capacità di effettuare le funzioni necessarie per la fertilizzazione dell'uovo ed infine, dal trasferimento di materiale genetico intatto (DNA) nell'uovo durante la fertilizzazione.
È ben noto che 35-50% di tutta l’infertilità è causato dalle anomalie dello sperma, nella sua produzione o nella sua funzione.
La tecnica più usata in un laboratorio di riproduzione assistita per selezionare gli spermatozoi è lo SWIM UP DA PELLET, che permette di separare gli spermatozoi dal plasma seminale e di ottenere una sospensione finale concentrata di soli spermatozoi mobili.
In genere il liquido seminale viene diluito con pari o doppia quantità di terreno rispetto al liquido seminale utilizzato (maggiore è la quantità di liquido seminale maggiore è il recupero). Si centrifuga il liquido seminale per 10 minuti in modo da ottenere il pellet (tutte le cellule presenti nel liquido seminale) e il sovranatante (il liquido di scarto) che viene eliminato.
Al pellet si aggiunge del terreno fresco e si pone a incubare per ½ ora circa a 37°C. Gli spermatozoi migliori per motilità e morfologia migrano verso l’alto e sono recuperati nella porzione superiore del sovranatante. I vantaggi di questa tecnica sono numerosi. Innanzitutto permette di recuperare gli spermatozoi mobili e quindi i migliori, cioè quelli con i migliori parametri cinetici. Inoltre con questo tipo di selezione si ha una diminuzione della percentuale di spermatozoi anomali.
dott.ssa Lucia Di Iorio

Nessun commento:

Disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento