Translate

venerdì 13 marzo 2009

Prendiamo esempio dall'America

Campagna di prevenzione della fertilità


Ben 7,3 milioni di donne americane hanno difficoltà a concepire un bambino. È quanto emerge da uno studio condotto dall'Afa, Associazione Americana di Fertilità.

Gli Stati Uniti si sono improvvisamente resi conto che alla maggior parte delle giovani donne americane sono state insegnate varie tecniche contraccettive per evitare di avere una gravidanza indesiderata,ma nulla gli è mai stato detto sulla possibilità di avere figli in futuro e cosa è opportuno fare per contribuire a prevenire l'infertilità.

La prevenzione dell’infertilità è spesso ignorata finché non è troppo tardi. L’Afa sta attuando una campagna informativa per indicare alle donne cosa possono fare per migliorare e preservare la propria capacità riproduttiva. In particolare, l'associazione punta ad evidenziare alcune semplici misure che possono essere prese per migliorare le possibilità di concepire:

- L'orologio biologico è sempre reale e spietato, spostare la decisione riproduttiva in avanti negli anni può diminuire la fertilità

- Alcune malattie veneree, infezioni e tossine ambientali possono compromettere la fertilità

- È opportuno che dopo un certo tempo una donna che si fa seguire dal proprio ginecologo passi ad uno specialista dell’infertilità.

In Italia la situazione è piuttosto simile. Molto poco si fa da parte dei media per presentare la reale situazione prodotta dalla scelta di spostare la scelta della procreazione in avanti negli anni.

Si può auspicare che anche le Associazioni per l’infertilità presenti sul territorio italiano si muovano sulla scia dell'Afa, attuando una campagna di sensibilizzazione delle donne italiane su questo problema sempre più presente nel nostro paese.

Nessun commento:

Disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento