Translate

venerdì 30 ottobre 2009

Ovuli e spermatozoi dalle staminali, un passo avanti della scienza

ROMA - Far nascere dei bambini dalle cellule staminali? Potrebbe essere possibile grazie ai risultati di una ricerca effettuata da scienziati della Stanford University, in California. Ne parla la rivista scientifica Nature. Secondo la ricerca, gli scienziati hanno messo a punto un coktail di sostanze chimiche e vitamine che riesce a interagire con le cellule staminali embrionali, per trasformarle in ovociti e spermatozoi. Gli stessi scienziati contano di ripetere presto l'esperimento con cellule della pelle. (Repubbblica.it 29/10/2009)

La possibilità di ottenere spermatozoi o ovuli da cellule staminali è un avanzamento importante per la ricerca della medicina riproduttiva. Oggi ci sono ancora molti limiti ai risultati delle terapie per l'infertilità soprattutto riguardo le modalità di ottenere gravidanze in coppie che non riescono in modo naturale.

Mi riferisco in particolare alle tecniche di fecondazione assistita. I risultati sono infatti ancora limitati in particolar modo per le donne meno giovani, mentre le terapie sono ancora pesanti sia da un punto di vista fisico che psicologico.

Queste ricerche sull'uso delle staminali adulte (ad esempio della pelle) per produrre ovociti e spermatozoi, potrebbero risolvere in un colpo solo tutti questi problemi. Infatti, avremmo a disposizione ovociti a volontà specie per quelle donne che ne producono pochi o nessuno e magari di cattiva qualità. Non ci sarà più bisogno di stimolazione ovarica, cancellando lo stress prodotto da queste stimolazioni e procedure: potendo, infatti, eseguire numerosissimi tentativi i risultati in termini di gravidanze dovrebbero essere ben superiori a quelli di oggi.

Si potrebbe automaticamente risolvere la menopausa precoce e quelle forme di azoospermia in cui non c'è neanche uno spermatozoo nel testicolo. Le implicazioni bioetiche dovrebbero essere limitate, anzi alcune criticità risolte perché non si dovrebbe più ricorrere ad ovociti o spermatozoi di persone al di fuori della coppia. Naturalmente bisognerà controllare la sicurezza di queste tecniche per la salute dei nascituri con lunghe e complesse sperimentazioni.

Nessun commento:

Disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento