Translate

martedì 24 novembre 2009

L'Ormone anti mulleriano - AMH


Ormone dello sviluppo sessuale fetale. Predice la capacità riproduttiva femminile.

E’ un ormone secreto da cellule specializzate, dette “del Sertoli”, durante la formazione del feto maschio.

La presenza dell’ormone AMH durante lo sviluppo del feto fa dirigere la trasformazione dei tessuti fetali (chiamati dotti mulleriani) in organi maschili, testicoli, mentre la sua assenza porta allo sviluppo verso gli organi sessuali femminili (vagina, utero, cervice uterina e tube).

L’ AMH funziona stimolando specifici recettori (zone di una cellula in cui l’ormone si attacca per svolgere la sua funzione), delle cellule precursici degli organi sessuali per programmarne la formazione definitiva.
I valori di AMH, che sono misurabili nel sangue, variano a seconda dell'età e sesso, mentre l’AMH è misurabile nei maschi durante l'infanzia ed in età adulta, non può essere rilevato nelle donne fino alla pubertà.
L’insufficiente attività di questo ormone durante la vita embrionale maschile provoca una sindrome, detta persistenza dei dotti mulleriani (PMDS), in cui è presente un rudimentale utero e i testicoli non discendono nello scroto. Se i valori di AMH o il suo recettore sono anormali si può sospettare una patologia di ambiguità sessuale criptorchidismo (testicoli non discesi).

Nelle donne l’Ormone antimulleriano (AMH) è prodotto in età riproduttiva da alcune cellule dei follicoli ovarici e controlla la sensibilità dei follicoli all’ormone FSH, che li dovrà stimolare.
I livelli di AMH diminuiscono con l'avanzare dell'età femminile e l’AMH è stato perciò indicato come il miglior predittore della risposta ovarica e in alcuni casi della menopausa precoce. E’ stato identificato anche come un regolatore della formazione dei follicoli antrali (cioè quelli che nelle ovaie all’inizio del ciclo mestruale dovranno rispondere alla stimolazione da parte dell’FSH.

Comunque per una corretta e completa valutazione, oltre al dosaggio dell’AMH, va fatto anche un controllo ecografico delle ovaie.Ciò è particolarmente vero per le donne con sindrome dell'ovaio policistico, perché in questo caso sono presenti molti follicoli antrali.

Riassumendo, la valutazione dell’AMH è utile nella valutazione della fertilità essendo espressione della riserva ovarica di una donna. Identifica anche le donne che rischiano una menopausa precoce per le quali potrebbe essere necessario considerare un eventuale congelamento degli ovociti o una ricerca della gravidanza più anticipata. La misurazione del AMH talvolta viene chiamato Test Body Clock.
Dr.Sebastiana Pappalardo

Per info: manna@genesisclinic.org


371 commenti:

1 – 200 di 371   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

BUONGIORNO,SONO UNA DONNA DI 35 ANNI,DI RECENTE HO FATTO GLI ESAMI ORMONALI E IL TSH E' A 14.4 MENTRE L'ORMONE ANTIMULLERIANO E' A 0.02. COSA SIGNIFICA CHE ANDRO' IN MENOPAUSA PRECOCE??? NON POTRO' PIU' AVERE FIGLI??? LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE PER LA RISPOSTA. CHANEL

Claudio Manna, ginecologo specialista dell'inferitilità e fecondazione assistita ha detto...

Certamente la riserva ovarica che sembra molto bassa e il TSH alto fanno pensare ad un processo che sta portando ad un esaurimento ovarico. Tuttavia è opportuno valutare subito se c'è l'ovulazione, approfondire lo studio della tiroide e fare una conta ecografica dei follicoli antrali. Forse è possibile ancora recuperare per un tempo sufficiente alla gravidanza la fertilità. E' necessario però fare tutto al più presto

Anonimo ha detto...

dottore, sono disperata al da 3 anni sto tentando di avere un figlio che non è arrivato, adesso ho 42 anni, ho fatto il controllo dell'inibina B e dell'ormone antimulleriano con i seguenti disastrosi risultati: la prima il valore è 57, l'ormone antimulleriano 0,001, devo perdere tutte le speranze? la ringrazio tanto

Anonimo ha detto...

dottore, sono disperata, da tre anni sto tentando di avere un figlio che non viene. Adesso ho eseguito gli esami in quarta giornata dell'inibina B e dell'ormone antimulleriano con i seguenti catastrofici risultati: inibina b 57, ormone antimulleriano 0,001, devo perdere tutte le speranze? la ringrazio tanto.

Anonimo ha detto...

La ringrazio molto per la sua risposta esaustiva, provvederò al più presto a contattare un ginecologo e un endocrinologo. saluti

Lara ha detto...

Salve!AIUTOOO!!!ho quasi 38anni e l'ormone antimulleriano 0.38;FSH 6,4;LH 4.5;ESTRADIOLO 41.Mi hanno detto che con la mia riserva ovarica le possibilità di avere una gravidanza anche con la ICSI sono quasi zero.Mi consiglia una ICSI?Ma perchè non si potrebbe avere successo con una ICSI visto che ancora ovulo???sono cosi cattivi gli ovuli rimasti.Devo perdere ogni speranza?Che mi consiglia?Rimango in attesa di una sua gentile risposta e le porgo i miei cordiali saluti,ringraziandola fin d'ora

Anonimo ha detto...

Buongiorno dott. Manna sono Fabio parlo per la mia compagna. La mia compagna ha 48 anni ma dimostra molti anni di meno da tutti i punti di vista. L'ecografia delle ovaie alla prima visita è andata molto bene, descrivendo un ottima situazione follicolare. Poi gli è stato consigliato di fare degli esami per gli ormoni riportando i seguenti valori:
T3 libero 3,03 pg/ml
T4 libero 0,9 ng/dL
TSH 2,21 uUI/mL
FSH 3,79 mIU/mL
LH-ormone luteinizzante 3,86mIU/mL
17 BETA ESTRADIOLO 167 pg/ml
PROGESTERONE 1,03 ng/mL
PROLATTINA 14,14 ng/mL
il metodo usato è la chemiluminescenza
PROLATTINA DOPO 30 MIN. 11,99ng/mL
ormone anti mulleriano 0,16 ng/ml

Le chiederei un parere, cosa ne pensa?
Grazie per la sua disponibilità ed attenzione

Anonimo ha detto...

buon giorno. ho appena compiuto 45 anni e un AMH di 2 (nel parametro di 2 a 5). Tutti gli altri (FSH, LH, ecc) nella norma. Vorrei un commento sulla mia riserva ovarica. Grazie. Elisabete

Claudio Manna, ginecologo specialista dell'inferitilità e fecondazione assistita ha detto...

Cara Lara,

è vero che questo AMH è basso ma non vuol dire che non risponderà alla stimolazione e che non ci sono speranze di avere un figlio facendo la ICSI. Infatti gli altri ormoni vanno bene e non sappiamo nulla dei follicoli antrali nelle sue ovaie : ha fatto la conta dei follicoli antrali? Per valutare la riserva ovarica infatti io faccio sempre AMH, conta dei follicoli antrali e FSH al 3° giorno del ciclo. Inoltre in non pochi casi ho avuto delle risposte accettabili in termini di follicoli anche con AMH=4.
Non conoscendo tutta la sua situazione non posso dirle di più

Claudio Manna, ginecologo specialista dell'inferitilità e fecondazione assistita ha detto...

Caro Fabio, c'è una contraddizione tra l'AMH e la situazione follicolare. Infatti il primo è molto basso mentre lei mi dice che il numero dei follicoli è buono. Quantio sono i follicoli antrali? E' stata fatta una conta precisa dei follicoli antrali in entrambe le ovaie? Per quanto riguarda l'FSH questo sembra buono ma poichè l'estradiolo è alto è possibile che ci sia uno squilibrio ormonale che pò essere valutato solo dal ginecologo che fa l'ecografia e conosce bene la situazione. Non aendo visto la signora di persina non posso dirle di più

Claudio Manna, ginecologo specialista dell'inferitilità e fecondazione assistita ha detto...

Cara Elisabete, la riserva ovarica in base all'AMH sebra sufficiente ma per avere un giudizio completo bisognerebbe fare anche la conta dei follicoli antrali in entrambe le ovaie. Infatti io sistematicamente eseguo questa conta proprio per dare all'AMH un valore più giusto nel definire la riserva ovarica di una donna. Non mi dice nulla però sui valori esatti di FSH,LH,Estradiolo

Claudio Manna, ginecologo specialista dell'inferitilità e fecondazione assistita ha detto...

Commento che riguarda la domanda:
Anonimo ha detto...

dottore, sono disperata, da tre anni sto tentando di avere un figlio che non viene. Adesso ho eseguito gli esami in quarta giornata dell'inibina B e dell'ormone antimulleriano con i seguenti catastrofici risultati: inibina b 57, ormone antimulleriano 0,001, devo perdere tutte le speranze? la ringrazio tanto.

Risposta del Prof. Manna:
Cara Signora, so pochissimo di lei , neanche l'età e perciò sono limitato nello scrivere una risposta dettagliata. Comunque le dico che l'Ormone Antimulleriano sembra bassissimo ma è starno il modo di scrivere 0,001 perchè la scala delle risposte non arriva a questi valori ( poi di che si tratta? picogrmmi/ml o picomoli/litro?). L'ideale sarebbe quello di fareanche una conta ecografica dei follicoli antrali per valutare bene la riserva ovarica. IUo la faccio sempre ai miei pazienti proprio per verificare che l'AMH non sia un valore sbagliato.

Anonimo ha detto...

dottore, la ringrazio per la sua risposta, ho 42 anni e mi sono ripromessa di ripetere l'AMH in un altro centro e fare la conta dei follicoli antrali per una disamina più accurata del mio caso. Le farò sapere sperando sempre in un suo riscontro e soprattutto per avere ancora qualche speranza

Anonimo ha detto...

Buongiorno ho 34 anni e cicli di 24 giorni bifasici con lenta risalita della temperatura e fase luteale breve. Ho fatto acuni esami
al 2° giorno mesturazione con questi risultati AMH 0,5 ng/ml LH 3.01 FSH 8.1 Beta estradiolo 31
Al 20° giorno PRL 193, Progesterone 3.79
Soffro di una malattia sistemica la sclerodermia e mensilmente faccio un'infusione di Iloprost. Secondo lei con questi valori ci sono possibilità di una gravidanza? Potrei aspettare ancora 1 anno?

Claudio Manna, ginecologo specialista dell'inferitilità e fecondazione assistita ha detto...

Si, ci sono possibilità di gravidanza ma sembra che questo ciclo sia anovulatorio. Bisogna capire perchè. Inoltre vedo un contrasto tra il valore dell'AMH e quello dell'FSH. Le consiglio di fare una conta dei follicoli antrali prima di prendere una decisione
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Grazie è stato molto gentile, oggi sentirò la ginecologa e il mio reumatologo per valutare la sospensione delle terapie. Vanno sospese 6 mesi prima. Cordiali Saluti

Anonimo ha detto...

Buon giorno dottore, sono una donna di 34 anni. Ho alcune perplessità, ho le risposte delle analisi eseguite al secondo giorno:
AMH:1,87
LH:1.7
FSH:6.99
BETA EStradiolo:50
PROLATTINA:17.49
Il dottore che mi segue dice che ho una riserva ovarica bassa e che bisogna prevedere qualche aiutino.
Lei che ne pensa?
Un saluto
Grazie mille per l'aiuto

Coordinatore editoriale ha detto...

Cara Signora credo che lei abbia una riserva ovarica sufficiente. Sarebbe utile fare anche una conta dei follicoli antrali per completare in modo migliori gli esami fatti. Nel nostro centro con questo esame infatti completiamo la valutazione della riserva ovarica. Mi tenga informato se lo desidera. Cordiali saluti Prof. Manna

Anonimo ha detto...

La ringrazio moltissimo per avermi risposto, ero molto agitata.
In effetti la conta dei follicoli antrali mi è stata fatta alla prima visita. Risultavano 4 follicoli in un ovaio e 4 più un corpo luteinico nell'altro. Questa ecografia è stata eseguita circa al 20°giorno. Comunque il dottore anche con questi pochi elementi oggi mi ha detto che non devo aspettare e che dovrei pensare ad una fecondazione in vitro. Ma non le sembra eccessivo? Io no ho ancora tentato niente di meno invasivo...Tra l'altro sono 7 mesi di tentativi.Spero mi possa aiutare ancora.
La ringrazio tanto

Coordinatore editoriale ha detto...

Guardi è dificile dare un parere senza averla visitata.Segua perciò quello che le viene consigliato. resto comunque disponibile per chiarimenti e qualsiasi aiuto

Cordiali saluti

Prof. Claudio Manna

Lory ha detto...

Gent.mo Professor Manna,
sono una donna di 33 anni e, pur non essendo intenzionata ad aver un figlio a breve (anche se penso che dovrò cambiare idea!), ho voluto fare un controllo dell'ormone antimulleriano al San Raffaele di Milano.
Valori di riferimento: 0.14 - 12.60
Metodo "elisa"
Risultato mio: 3.88
Vorrei sapere come giudica questo valore. Normale per la mia età? Nella media, per intenderci? So che dovrei fare degli altri test per sapere se potrò rimanere incinta in modo naturale, ma voglio capire già da ora come sono messa, considerando che, l'anno scorso, mia sorella, a 40 anni appena compiuti, si è trovata con un valore inferiore al minimo. Nell'attesa di una Sua gentile risposta, La saluto cordialmente.
Lory.

Coordinatore editoriale ha detto...

Guardi il valore a me sembra buono, perciònon stia a preoccuparsi inutilmente anche se il tempo va usato nel modo migliore per non deteriorare il patrimonio che si ha
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile dottore.
Io sono affetta da ipogonadismo ipogonadotropo da sempre! Ora,desiderando una gravidanza, ho fatto la prima stimolazione ovarica che non ha dato nessun risultato. Il mio dottore mi ha fatto fare l esame dell ormone antimulleriano ed è risultato bassissimo. Sottolineo che essendo in ipogonadotropo i miei valori di fsh ed lh sono bassissimi....puo essere che questo ormone non possa essere visto in me in quanto le mie ovaie non hanno mai funzionato?grazie

Anonimo ha detto...

buongiorno dottore non puo immaginare oggi come sono sconvolta ho 2 icsi alle spalle entrambe negative ho 29 anni la mia prima icsi ho prodotto con il protocollo lungo 9 ovociti transfer in 2 giornata di 3 embrioni hanno congelato 4 ovociti li ho usati per il mio secondo tentativo dei quattro allo scongelamento sono sopravissuti 3 ovociti transfer in 2 giornata 2 embrioni esito negativo cambiano centro dal sud mi sposto a firenze mi hanno dato degli esami da fare al 3 giorno del ciclo
inibina b 120,8 pg ml
antimulleriano 0,25 ng ml
fsh 8,9
lh 5,0
estradiolo 52,0
dottore per voi antimulleriano lo dovrei ripetere ho 29 anni possibile che io gia stia andando in menopausa?non contenta di testa mia ho fatto gli esami di fibrosi cistica e sono risultata portatrice ringraziando dio mio marito non lo è poi sono uscite 3 mutazioni polimorfismo c677t mthfr eterozigote poi polimorfismo a1298c mthfr eterozigote x finire in bellezza polimorfismo r506q per il fattore v (leiden) eterozigote il genetista ha detto che dovro fare dosi alte di selaparina dottore sono a pezzi ho paura che non diventero mai mamma

Coordinatore editoriale ha detto...

Cara Signora non si preoccupi troppo per il suo AMH. Ho l'impressione che sia frutto di un errore di laboratorio. Quella ch conta di più è che lei ha risposto ottimamente alla stimolazione.
Certamente bisognerebbe approfondire le cause di fallimento dei suoi tentativi e per questo consiglio una serie di esami che fanno parte di un protocollo specifico per chi non è riuscito in precedenti ICSI. Naturalmente non conoscendo bene il suo caso non posso scendere nei dettagli ma avendo a disposizione un maggior numero di dati potrei esserle più utile.
Infine non le consiglio di angustiarsi eccessivamente per quei fattori della coagulazione alterati che sono abbastanza frequenti.
In sintesi credo che ce la può senz'altro fare ad avere un figlio ma bisogna personalizzare al massimo la diagnosi ed il trattamento.
Sono disponibile per ulteriori consigli
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buona sera, sono una donna di 36 anni con problemi di ormone AMH basso. Mi sto preparando per ICSI però ho dei dubbi in merito ai risultati del AMH.Il risultato di settembre è stato di 0.9 ng/ml (valori di rif. 1- 6.8).
A novembre ho ripetuto il dosaggio sempre al 3° giorno del ciclo in un laboratorio diverso e il risultato è 0.08 ng/ml (valori di rif. 0.75 –6.8 ng/ml)
Le chiedo, come mai nel giro di due mesi i risultati sono così diversi?
Grazie

Coordinatore editoriale ha detto...

Purtroppo questi valori diversi possono dipendere anche dai metodi usati dai vari laboratori. Per valutare la riserva ovarica in modo completo noi facciamo sempre anche la conta dei follicoli antrali.
Mi tenga informato se lo desidera.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile Dottore, potrei chiederle quali sono considerati valori buoni dell'AMH per una donna di 33 anni? La ringrazio.

rosaria ha detto...

buongiorno
ho fatto un eco tv 3d al 4 gg del ciclo cn dosaggio ormonale...i risultati sn i seguenti: fsh 8.49 mlU\mL estradiolo: 48.58 pg\mL AMH 7.32 ml\mL Ho 10 follicoli antrali sia a destra che a sinistra. cosa ne pensa? ho 26 anni e sn 7 mesi che proviamo ad avere un bebè soffrò di ovaio micropoliistico e x questo assumo da ca 7 mesi il chirofol! grazie in anticipo e buone feste

Claudio Manna ha detto...

Cara signora il suo AMH va molto bene. Il fatto che stia provando da alcuni mesi senza successo ci spinge a cercare la causa di questo ritardo. Sarebbe bene verificare l' ovulazione e lo spermiogramma. Se questi esami sono normali bisognerebbe verificare la pervieta' delle tube . Sono disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti.
Prof. Manna

Claudio Manna ha detto...

Credo che tra 1,5 e 2 i valori dell'AMH potrebbero essere ottimali.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

rosaria ha detto...

buonasera dottore...per quanto riguarda l'ovulazione sto misurando la temp. vaginale! a novembre ho avuto un ciclo di 32 gg con innalzamento di temp. al 18 gg...sn certa di aver ovulato! il ciclo di dicembre è arrivato gg 1 ad oggi ancora nulla! il test x l'ovulazione era positivo al 18°gg del ciclo ma la temp è rimasta costante tra i 36.5 - 36.3 gradi fino a gg 5 genn (35°gg del ciclo) qnd improvvisamente è salita a 36.8 fino a stamattina...perchè ho ovulato così tardi?
devo preoccuparmi? grazie mille

Claudio Manna ha detto...

Cara Signora l'ovulazione può spostarsi per varie cause anche ad
esempio da stress. Generalmente questo non è preoccupante ma vanno
valutate meglio le cose se si ripetono mediante monitoraggio
ecografico ed ormonale.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve dottore, sono una donna di 32 anni a me hanno prescrito il tsh, amh ormoni antimulleriano, da fare il 2 o 3 giorno del ciclo, se lo faccio il giorno 4 del ciclo i valori o risultati potrebbero essere sbagliati ? Grazie per la sua attenzioni

mary70 ha detto...

Gent.mo Dott. Manna sono una donna di quasi 43 anni ho fatto gli esami per essere sottoposta a fecondazione assistita. La Dott. che mi segue mi ha detto che il valore dell'animulleriano è troppo basso e che quindi farà soltanto un tentativo. Vorrei un secondo parere. Questi sono i miei valori:
ormone antimulleriano 0,41 ng/mL
F.S.H. 8,4 mUI/mL
L.H. ormone luteinizzante 3,3 mUI/mL
Beta estradiolo 106,4 pg/mL
prolattina 20,8 ng/mL
testosterone totale 0,51 ng/mL
Gli esami sono stati fatti il 3° giorno del ciclo.

Esame spermiogramma del marito con esito giudicato NORMALE.
Ho davvero così poche speranze?
La ringrazio tanto.

jader77 ha detto...

Buongiorno Professore. Ho 35 anni e nel febbraio scorso 834 anni) sono rimasta incinta naturalmente al primo tentativo, ma poi l'ho perso alla 9a settimana.
Ho fatto is eguenti esami al terzo giorno di ciclo:
FSH 5,3 (fase follicolare 3.5-12.5)
Inibina B 86,99 (donne al 3° giorno: inf. 273)
AMH 1,07 metodo immunoenzimatico (donne 3° giorno: 0,16-10,6)
L'AMH mi sembra bassino, lei cosa ne pensa? E' indice di scarsa riserva ovarica.
Uso Persona (non per concepire al momento) e ovulo regolarmente tutti i mesi al 16° giorno, vedendo chiaramente il picco sullo stick e le variazioni di estradiolo/LH.
grazie per la Sua risposta

Anonimo ha detto...

buon giorno dottore ! ho 33 anni cerco un bimbo ho eseguito gli esami il risultato è :
lh 5,2
fsh 8,01
estrodiolo 17- beta 20,0
progesterone1 1,61
prolattina 20,96
amh 0,1
c'è possibilità di avere un bimbo

Anonimo ha detto...

Gent.mo Dott, sono una donna di 32 anni.Dovrei tentare la mia prima iui su ciclo spontaneo e gli esami ormonali sono ok, anche l'FSH (5.8).Resto un pò perplessa sull' AMH che è risultato 4.4 in un range che va da 0.2 a 12.2..il ciclo in cui l'ho misurato è risultato anovulatorio.Ho le ovaie policistiche con ciclo ogni 28g.Cosa ne pensa?Potrei concepire anche naturalmente?Sto provando ad avere un bimbo da tre anni.Ho curato un'endometrite e tutti gli altri esami sono ok!!La ringrazio della sua disponibilità

Anonimo ha detto...

Gent.mo Dott.Ho 32 anni e in procinto della prima iui su ciclo spontaneo.Gli esami sono ok anche fsh(5.8).Mi lascia un pò perplessa l'amh 4.4 (valori di riferimento 0.2-12.2).Cosa ne pensa?potrei concepire anche naturalmente?.Sto provando da tre anni e ho curato un'endometrite.Tutti gli altri esami (di me e mio marito)sono ok tranne le mie ovaie policistiche (che generano qualche ciclo anovulatorio).grazie della sua disponibilità

Anonimo ha detto...

gentile dottore ho 39 anni e 2 gravidanze finite con aborto ritenuto intorno alla 7 settimana. ho dosato i valori ormonali che risultano essere i seguenti: fsh 8,8 mUI/mL lh 6,2 mUI/mL ormone anti mulleriano 1,60 ng/mL nei riferimenti del centro valori
inferiori a 12,6 sono da pre-menopausa estradiolo 26,4 pg/mL inibina b 35 pg/mL. dal controllo ecografico di oggi risulta che ho ovulato. tutti gli esami sono stati fatti al secondo giorno del ciclo. vorrei un consigloo da lei su come procedere ..... devo necessariamente ricorrere all'ovodonazione? grazie luna napoli

Diana ha detto...

Buongiorno dottore , sono una donna di 42 anni e sto cercando una gravidanza.dopo gli esami risulta : AMH 0.6 ,riferimento 0,2 - 6,6 ,FSH 6,1 ,LH 12,2 ,Prolatina 11,3 ,Estradiolo 169,10 ,progesterone 1.42 ,TSH 2'66.Sono al primo ciclo di Clomid e Dufaston (x 3 mesi) senza essere monitorata( non so perché forse perché vado al privato ). Secondo Lei quale è la mia probabilità di rimanere incinta avendo una riserva molto bassa ?Grazie mille aspetto la sua risposta...

Claudio Manna ha detto...

Che tetapia sta facendo? ICSI? IUI? In ogni caso e' difficile fare previsioni con % anche perche' non conosco da vicino il suo caso . Sono comunque disponibile per approfondimenti e consigli. Tutto dipende anche con quanti follicoli rispondera' alla stimolazione.
Cordialmente.
Prof. Claudio Manna

Dona Tella ha detto...

Salve dottore, ho 44 anni appena compiuti, una gravidanza andata a buon fine, fisiologica direi, a 42 anni con cesareo per mancanza contrazioni, e un as con espulsione naturale a 43 e 1/2.
Sto cercando una nuova gravidanza. Leggendo ho capito che è meglio fare questi esami giusto per non sperare a vuoto, e quindi chiedevo (poichè il mio ginecologo mi ha solo detto che non occorre farli sti esami tanto se non va non va) al 3^ giorno di ciclo, se i tentativi di questo mese non sono andati a segno, quali esami devo fare? Bastano
AMH
FOLLICOLI ANTRALI
FSH
B ESTRAD 17
LH

O occorre altro? Non soffro di particolari patologie, ho un ciclo medio di 29 giorni con fase luteale di 15 gg circa.

Grazie

Donatella

Anonimo ha detto...

Gentile dottore, ho dosato AMH in un 2 centri diversi. In quello privato è risultato 1,2 ng/ml, mentre in quello pubblico 4,4ng/ml. Come fa ad esserci tutta questa differenza?
Grazie

Anonimo ha detto...

Gentile Dr Manna,
Ho 36 anni e da circa 6 mesi provo a rimanere incinta senza successo.
Ho fatto vari esami e anche mio marito e tutto sembra nella norma.
Il ginecologo mi ha prescritto altri esami di cui vorrei un suo parere.
Come le ho detto ho 36 anni appena compiuti e gli esami sono stati fatti il terzo giorno del ciclo (ho un ciclo abbastanza regolare di 24/26 giorni).

FSH 5,90 mUI/mL

LH 4,50 mUI/mL

Prolattina 15,9 ng/ml

Progesterone 1,00 ng/ml

17 beta estradiolo 80 pg/mL

AMH 2,45 ng/ml

Grazie mille per il suo parere.

Auguri per uno splendido 2014

Anonimo ha detto...

Ciao sn angela ho 28 anni e ho fatto gli esami ormonali e in particolare l'ormone antimulleriano e risulta 0.01 che significa.? Ho possibilità di rimanere incinta naturalmente oppure bisogno ricorrere a qualcos' altro.

Anonimo ha detto...

Gentilissimo dottore sono sempre angela di 28 anni la prego mi dia una risp.attendo con ansia cordiali saluti

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottor Manna,

le scrivo perché da 1 anno e mezzo sto facendo ICSI, purtroppo senza il risultato desiderato.

La prima volta che ho fatto l'AMH il risultato è stato 1,70 (range 2-5). Erano però tutti perplessi dal fatto che a 35 anni producessi ogni volta circa 10/12 ovociti.

A distanza di un anno e mezzo e con 2 icsi alle spalle (l'ultima con una biochimica) il mio AMH è di 3,72 (range 2-6.8).

e la prolattina è di 22,1 (range 6-29) quest'estate mentre avevo ancora le beta positive ma basse era di 3,95 (range 2,74-26,72).

Come mai il mio AMH è aumentato?
La prolattina è nei range ma un pochino alta, non è strano?

le scrivo altri esami se possono aiutarla a meglio comprendere la situazione.
FSH 7
LH 6 (1,7-8,6)
TSH 2,740 (0,27 a 4,2)
ESTRADIOLO 17 BETA (E2) - 45,5

grazie mille per la sua risposta

Claudio Manna ha detto...

Guardi quello che lei mi scrive non mi sorprende affatto. Infatti, da tempo si moltiplicano i risultati strani dell'AMH nel senso di ricevere e commentare valori di AMH incompatibili con la realtà clinica e dunque in questo senso errati. Potrebbe essere successo anche a lei, perchè non può essere che a distanza di anni aumenti! Inoltre, i risultati della stimolazione smentiscono il primo valore ed anche l'FSH va interpretato in tal senso. Ha fatto la conta dei follicoli antrali?
In pratica sono ottimista anche se ci sono stati fallimenti nella ICSI. Piuttosto bisogna capire il perchè di questi fallimenti. Certo non per l'AMH. Noi abbiamo un programma speciale per i fallimenti ICSI, che si basa sulla personalizzazione della diagnosi e della terapia.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti
Non si scoraggi!
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottore sono una donna di 32 anni con Amh pari a 6, 5 è un anno che cerco una gravidanza ma con scarsi risultati... volevo sapere il valore dell ormone e' troppo alto? Le donne della mia età in genere hanno valori piu bassi. Grazie.

franny ha detto...

Buongiorno,
ho 35 anni, ciclo regolare di 28-30 giorni. A seguito di una gravidanza che non arriva, ho effettuato gli esami per la riserva ovarica, con risultati "sorprendenti": l'AMH è 11,20 ng/ml ( 3° giorno del ciclo fino a 10,60), l'inibina B 147,0 pg/ml ( riferimento 7,0-240,0). Per sicurezza il lab, ha ripetuto le analisi, ma io mi chiedo e le chiedo se l'eccesso di AMH sia una causa di infertilità?
grazie sin da ora!

Claudio Manna ha detto...

Anonimo ha detto...
Buongiorno dottore sono una donna di 32 anni con Amh pari a 6, 5 è un anno che cerco una gravidanza ma con scarsi risultati... volevo sapere il valore dell ormone e' troppo alto? Le donne della mia età in genere hanno valori piu bassi. Grazie.


GUARDI SIGNORA, IL SUO amh MI SEMBRA SODDISFACENTE. IN REALTA' BISOGNEREBBE VEDERE TANTISSIME ALTRE COSE PER FARE UNA BUONA VALUTAZIONE DELLA SUA SITUAZIONE. NON BISOGNA DARE TROPPA IMPORTANZA ALL'amh IL QUALE ADESSO VA TROPPO DI MODA E SI SOPRAVVALUTA LA SUA UTILITA'.
SONO DISPONIBILE PER ULTERIORI CONSIGLI
CORDIALI SALUTI
PROF. CLAUDIO MANNA

Claudio Manna ha detto...

Buongiorno,
ho 35 anni, ciclo regolare di 28-30 giorni. A seguito di una gravidanza che non arriva, ho effettuato gli esami per la riserva ovarica, con risultati "sorprendenti": l'AMH è 11,20 ng/ml ( 3° giorno del ciclo fino a 10,60), l'inibina B 147,0 pg/ml ( riferimento 7,0-240,0). Per sicurezza il lab, ha ripetuto le analisi, ma io mi chiedo e le chiedo se l'eccesso di AMH sia una causa di infertilità?
grazie sin da ora!


L'ECCESSO DI AMH PUO' ESSERE SINTOMO DI UNA CONDIZIONE COME OVAIO POLICISTICO CHE IN ALCUNI CASI CAUSA MANCANZA DI OVULAZIONE.
NON SI PUO' DIRE DI PIU', PERCHE' NON CONOSCO IL SUO CASO, MA SONO DISPONIBILE PER APPROFONDIMENTI.
CORDIALI SALUTI.
PROF.CLAUDIO MANNA

Francesca ha detto...

Caro dottore,
ho 42 anni e da circa due anni sto cercando un figlio.
Dopo un aborto spontaneo alla 5a settimana (successo circa 1 anno e mezzo fa) non c'è stato più nulla da fare.
Sono affetta da lieve tiroidite di Hashimoto che curo con Tirosint 50 (i valori di TSH sono nella norma).
L'ecografia transvaginale al 3° giorno del ciclo ha messo in evidenza 6 follicoli antrali (3 a dx e 3 sin).
I risultati dei dosaggi ormonali al 3° giorno del ciclo sono i seguenti:
1) LH 2.1 mUI/mL (range 1.1-18.0)
2) FSH 11.8 mUI/mL (range 1.3-18.0)
3) Prolattina 20.20 ng/mL (range 2-25)
4) Estradiolo 135 pg/mL (range20-140)
5) AMH 0.3 ng/mL (fino a 13.0)
Secondo lei a che punto è la mia riserva ovarica?
Grazie
Francesca

Claudio Manna ha detto...

Cara Francesca non credo sia un problema di riserva ovarica. Il TSH che lei dice normale che valore ha?
A presto
Prof. Manna

Francesca ha detto...

Caro dottore,
la ringrazio per la risposta.
Il mio TSH è 2.29 microU/mL
fT3 3.71 pg/mL
fT4 1.01 ng/dL

Gli ab invece sono alti
AbTG 145 UI/mL
AbTPO 92 UI/mL

Ho fatto anche un'isteroscopia che rivela un utero nella norma anche se leggermente fibromatoso.
Le ovaia risultano nella norma.
Non mi hanno prescritto un'isterosalpingografia perché sono rimasta incinta una volta.
Infine, lo spermiogramma del mio compagno è perfetto.
Lei che idea si è fatto?
Quale altro esame dovrei fare?
La ringrazio dell'attenzione.
Francesca

Francesca ha detto...

Aggiungo ulteriori dati:
LAC screening negativo
ACLA IgG negativo
ACLA IgM negativo
Screening treponemico negativo
Ab anti chlamidia IgG e IgM negativi
Tamponi vaginali negativi per miceti, germi comuni, gardnerella, trichomonas, ureaplasma, urealitycum e Mycoplasma hominis
Sono risultati positivi anti citomegalovirus IgG (125.5 UA/mL), anti herpes simplex 1 IgG HSV1, anti rosolia IgG, anti HBs (perché vaccinata). Negativo anti toxoplasma, anti HCV.
Credo di aver scritto tutto.
A presto.
Francesca

Claudio Manna ha detto...

Guardi, io farei fare a suo marito un test delle frammentazioni del DNA sugli spermatozoi per completezza. Tuttavia, anche se lei ha avuto una gravidanza non si può escludere a priori che sia successo qualcosa alle tube nel frattempo. Pertanto ci penserei a fare un'isterosalpingografia.
Il TSH appare accettabile
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna
Mostra cronologia messaggi

Francesca ha detto...

Gentile dott. Manna,
la ringrazio per la risposta.
Faremo anche queste due nuove analisi per completare il quadro.
Le farò sapere.
cordiali saluti
Francesca

Anonimo ha detto...

Salve,
ho 35 anni, AMH 0,2 e FSH che oscilla da 9,90 a 14,40. Tutti gli altri valori sono nella norma, isteroscopia ok, ovulazione sempre avvenuta regolarmente , ciclo ogni 26 giorni puntuale , conta follicolare che ne evidenzia circa 8/9.Tentiamo da circa 10 mesi, test capacitazione del mio compagno ok!. Pare che avrò una menopausa precoce ??
Mi può aiutare a fare chiarezza sul piano terapeutico che mi ha appena consegnato il centro Procreativo a cui mi sono affidata? Mi hanno più volte detto di non perdere tempo!!! ho da due giorni cominciato, con l'arrivo del ciclo GINODEN fino al 13 aprile ( circa 38 g di pillola).
Il 18 ho visita , analisi ed eco.
Credo di capire se non erro, mi corregga, che salterò 5 g dove non assumerò nulla e dal 19 aprile assumerò 0,2 ml di ENANTONE. Non è specificato quando...mattina sera , dopo i pasti??
Il 20 assumerò GONAL-F 300 mattina e 150 la sera per 6 giorni.Il 24 aprile visita eco e analisi. Il 26 comincerò LUVERIS 150 mattina e GONAL 300 la sera sempre il tutto accompagnato da 0,2 di ENANTONE che interromperò due giorni prima della fine di questo ciclo di punture , in pratica lo assumerò per 11 giorni. Il 1 maggio sara' ultimo giorno di assunzione GONAL e LUVERIS . Si tratta di un protocollo impegnativo e lungo o meno?
Nel frattempo sto facendo sedute di agopuntura consigliate da amiche e medici, qualcuno mi parla di integratori come MACA . Ho iniziato ad assumere d imis iniziativa Chirofol ( 2 compresse al di da 250 ) , può aiutare la qualità degli ovociti?
Vorrei un parere sulla strada appena intrapresa. Ci sono possibilità nonostante valori così brutti ??
Grazie per l'aiuto!

Lucia ha detto...

Mi scuso, il mio nome è Lucia.

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottore per caso ho trovato il suo sito. Ho 42 anni e ormai sono 12 anni che cerchiamo una gravidanza ma ciò non è mai accaduto, nonostante tante fivet. Da alcune sintomatologie per paura di una menopausa anticipata la mia ginecologa mi ha prescritto alcune analisi tra cui anche l' AMH, ho ritirato oggi l' esito e come valore mi ha dato 3,1... non ho capito i valori di riferimento ma mi sembra sia ancora alto! Siamo sempre stati una coppia sine-causa, solo 2 anni fa hanno scoperto che avevo l' endometriosi vescico uterina, mi hanno operata ma non ho risolto. La ringrazio per la sua consulenza ed eventuale consiglio
La saluto

Claudio Manna ha detto...

Gentile Signora, cercherò di essere preciso, nonostante che non conosca direttamente il suo caso, ma anche sincero ed onesto.
Sempre più spesso vedo incoerenze tra AMH e conta dei follicoli antrali per la valutazione della riserva ovarica ed ormai sono arrivato alla conclusione che numerosi laboratori non sono esatti nell'analisi dell'AMH. Nel suo caso come può essere un AMH di 0,2 ed esserci una conta dei follicoli antrali di 8/9 per di più a 35 anni? Infatti, aumentano gli articoli scientifici e le segnalazioni internazionali di centri seri che denunciano frequenti errori nella valutazione dell'AMH. Io stesso lo sto scrivendo nei miei siti e lo dico chiaramente alle mie pazienti. Pertanto, credo che possa stare abbastanza tranquilla e non essere troppo influenzata da dicerie che generano solo ansia.
Per quanto riguarda la stimolazione proposta purtroppo le devo dire che fare la pillola prima della stimolazione porta ad una riduzione della risposta ovarica e una ridotta qualità ovocitaria, ciò confermato dalla mia esperienza e da articoli scientifici pubblicati su prestigiose riviste scientifiche. Inoltre, la stimolazione con Enantone tende a frenare un pò la risposta ovarica. A volte i protocolli, come quelli descritti da lei, si fanno per sincronizzare tutti i cicli delle pazienti per far capitare il Pick-Up lo stesso giorno. Va bene l'agopuntura e l'assunzione di integratori, che comunque uso in modo diverso per migliorare la qualità ovocitaria.
Naturalmente, sono disponibile a chiarimenti su tutto. Mi dispiace di crearle qualche ansia per il mio parere, ma devo dire quello che penso e ciò che si scrive nel mondo scientifico.
Non si scoraggi, nel suo caso in generale mi sento ottimista.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Lucia ha detto...

Salve Professore,
grazie per la risposta! Le sarei grata se potesse consigliarmi come come comportarmi per migliolare la situazione intrapresa e se effettivamente rischio di non ottenere molto da un piano terapeutico del genere! Confido molto nella sua risposta !
Cosa può aiutare ( integratori , dieta ecc..) la mia scarsa riserva ovarica?
le sono infinitamente grata per il suo supporto!
Cari saluti
Lucia

Anonimo ha detto...

gentile Professore,
sono ANGELA ho 40 anni e da circa un anno sto cercando di avere un figlio con mio marito.Il mio ginecologo,vista la mia età,mi ha consigliato di fare alcuni esami che vorrei mostrarle per un parere.LH 4.66 UI/Ml - ESTRADIOLO 17-beta 35 pg/Ml - FSH 10.12 mUI/ml - AMH 0.3 ng/ml. tutti gli esami sono stati fatti tramite chemiluminescenza mentre il fattore AMH col metodo Elisa.Secondo il ginecologo ho un AMH troppo basso per rimanere in cinta naturalmente e una percentuale del 20xcento tramite inseminazione assistita.Lei cosa ne pensa? Certa di una sua risposta la saluto.

Claudio Manna ha detto...

Scusi se le rispondo con ritardo.
Ci sono integratori, che possono aiutarla come quellli conteneti melatonina. Ma non solo.
Consiglio di eseguire l'agopuntura ma anche di fare stimolazioni che esaltino la risposta residua.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile dottore,
Le mie tube sono entrambe chiuse e la ginecologa ovviamente mo ha detto di rivolgermi ad un centro di pma. Ho dosato AMH e il risultato è di 3.3 su valori di riferimento tra 0, 1-12, 6
metodo Elisa. Sono una donna di 33 anni, è un valore scarso?
La ringrazio, Attendo sue. Cordialmente, Virginia.

Claudio Manna ha detto...

No, il valore va molto bene
Cordialmente
Prof. Manna

Francesca ha detto...

Gentile dott. Manna,
le ho scritto il 4 marzo scorso.
Non ho fatto in tempo a fare la salpingografia perché sono rimasta incinta.
Purtroppo come la volta scorsa la gravidanza si è arrestata alla 5a settimana.
Ora sto facendo il dosaggio delle beta (348) e attendo il ciclo.
Sono piuttosto sfiduciata.
Quali indagini mi consiglia per verificare che non ci sia un problema?
La ringrazio.
Saluti

Claudio Manna ha detto...

Cara Signora,
ci sono numerosi esami da fare e tra questi il cariotipo e esami specifici della coagulazione, ma siccome ogni caso è diverso dagli altri bisognerebbe affrontare il vostro problema in modo diretto.
Inoltre, andrebbe verificata anche la situazione di lui.
Sono comunque disponibile per un approfondimento
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile Dottore,
Per caso ho traovato il suo sito.
Ho 32 anni e la tuba di destra assente per una gravidanza extrauterina. Il mio ginecologo, mi ha consigliato di fare alcuni esami,
ecco i risultati:
TSH 3,14 mU/L
Prolattina 498 mU/L
FSH 9,3 UI/L
LH 6,7 UI/L
17 veta Estradiolo 156 pmoli/L
Clamydia trach. IgG 2,3
IgA 3,4
AMH 6,19 ng/mL (<12.6)
Che cosa ne pensa, posso rimanere incinta naturalmente?
Grazie mille, aspetto la sua risposta!

Claudio Manna ha detto...

Cara Signora potrebbe avere la gravidanza. Mi pare che il TSH sia alto per la riproduzione e consiglio un parere endocrinologico per questo.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buonasera professore. Ho dosato l'antimulleriano.il risultato è 25.2 pM/ml. I valori di riferimento sono <0.11 pM/ml riserva ovarica critica, 0.12-12.14 pM/ml riserva ovarica ridotta, >12.15 pM/ml riserva ovarica normale. Cosa ne pensa? Ho 31 anni. Cone faccio a capire il mio valore in ng/ml? Grazie

Anonimo ha detto...

Gentile dottore, ho 42 anni. Ho fatto analisi per ormone antimulleriano e risulta indosabile. Io pero` ho ciclo mestruale regolarissimo e nessun sintomo di menopausa. Cosa vuol dire? Che nonostante tutto sembri normale sono in menopausa? Grazie infinite, Flora

Claudio Manna ha detto...

Domanda-"Buonasera professore. Ho dosato l'antimulleriano.il risultato è 25.2 pM/ml. I valori di riferimento sono <0.11 pM/ml riserva ovarica critica, 0.12-12.14 pM/ml riserva ovarica ridotta, >12.15 pM/ml riserva ovarica normale. Cosa ne pensa? Ho 31 anni. Cone faccio a capire il mio valore in ng/ml? Grazie "

Risposta
Penso che vada molto bene. La conversione tra i due sistemi si fa semplicemente dividendo per 7 le pMml e nel suo caso sarebbero circa 3,5 ng/ml
Cordialmente
Prof. Manna


Anonimo ha detto...

Salve dottore, ho quasi 37 anni e cerco una gravidanza da 2 anni circa. A dicembre 2013 ho iniziato a fare esami:
19/12/2013 (2 gg del ciclo)
AMH <0,08 ug/L [0,14-12,60] (metodo immunoenzimatico)
TSH 0,899 mlU/L [0,350-4,000]
fsh 12,7 U/L [2,5-10,00]
LH 3,3 U/L [1,9-2,5]
HPRL 12,1 ug/L [1,9-25,00]
02/01/2014 (18 gg ciclo)
ESTRADIOLO 697pmol/L - 189,5 pg/ML [101,0-905]
PROGESTERONE 22,8 nmol/L - 7,15 ng/mL [3,80-69,00]
TESTOSTERONE <20 ng/dL [inf. a 80]

10/01/2014 ecografia: utero in asse, antiverso - flesso, globoso, a struttura finemente disomogenea in rapporto a fibromatosi. Sul versante antero-laterale destro del corpo si evidenzia mioma di circa 21 mm. Lineari gli echi endometriali che presentano spessore di circa 13 mm. Cisti di Naboth al collo. Nei limiti gli annesi in corrispondeza dei quali sono riconoscibili alcuni piccoli follicoli.

Dal tampone è risultata infezione da ureoplasma.
Finita la cura con l'antibiotico ho scoperto di essere incinta (5/2/2014).
Il 20/2/2014 ho avuto sanguinamento, sono andata al pronto soccorso e mi hanno operato d'urgenza per gravidanza extrauterina con asportazione della tuba.
Ora è 3 mesi che provo. Mi pare che l'ovulazione ci sia (con stick e temperatura basale) ma non ne posso essere sicura.
Cosa pensa del mio quadro.
Grazie mille

Anonimo ha detto...

In riferimento alla precedente domanda del 11 luglio 2014 15:01. Ho dosato la vit.D e sono risultata carente. E' vero che AMH e vit. D sono correlati?
Grazie mille

Anonimo ha detto...

Dottore buongiorno, mi chiamo Serena ho 32 anni, da aprile non ho più il ciclo, ho fatto le analisi del sangue a inizio luglio e i risultati sono:
TSH 1,31
FSH 196
LH 63,2
Prolattina 414,3
Estradiolo < 10
AMH < 0,1
Il mio ginecologo mi dice che molto probabilmente sono già entrata in menopausa e che nn ho più possibilità di avere figli.
A fine aprile però per altri motivi ho fatto altri esami e i valori erano
TSH 2,08
FSH 9,8
LH 2,8
PROGESTERONE 2,4
Prolattina 690,4
E' davvero possibile che sia già entrata in menopausa e che nn possa avere figli?
Dovrei fare altri controlli?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 11 luglio 2014 ore 15:11

Credo che potrebbe avere ancora la gravidanza anche se la probabilità di una nuova gravidanza tubarica è più elevata.
Credo che ci sia un errore per l'AMH perchè è troppo basso rispetto al quadro generale. Se c'è carenza di vit D la deve prendere dall'esterno.
Disponibile per ulteriori consigli
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

In riferimento alla risposta
del 28 luglio 2014 10:14 "Credo che potrebbe avere ancora la gravidanza anche se la probabilità di una nuova gravidanza tubarica è più elevata.
Credo che ci sia un errore per l'AMH perchè è troppo basso rispetto al quadro generale. Se c'è carenza di vit D la deve prendere dall'esterno.
Disponibile per ulteriori consigli
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna"

Domanda: è possibile che l'ormone fosse sbagliato perché ero già incinta o si sarebbe visto anche dagli altri valori? altrimenti come può essere così sbagliato un valore?
Grazie mille per la risposta
Cordiali saluti

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda 27 luglio 2014 21:11

Si, sarebbe bene fare altri controlli come la conta dei follicoli antrali mediante un'ecografia mirata. Sua madre a che età è entrata in menopausa?
Ho avuto casi simili ed in alcune circostanze la mestruazione è tornata ma non voglio generare false illusioni, perchè ogni caso è diverso e va visto nei dettagli.
Sono disponibile per ulteriori approfondimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna
Mostra cronologia messaggi

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 29 luglio 2014 16:38
No, non credo che dipenda dal fatto che lei fosse in gravidanza. Ormai si sa che su questo ormone ci possono essere errori di laboratorio anche gravi, purtroppo
Cordialmente
Prof. Manna

Anonimo ha detto...

Risposta alla domanda del 29 luglio 2014 16:38
No, non credo che dipenda dal fatto che lei fosse in gravidanza. Ormai si sa che su questo ormone ci possono essere errori di laboratorio anche gravi, purtroppo
Cordialmente
Prof. Manna

Domanda: quindi il valore FSH che in quella occasione era pari a 12,7 U/L [2,5-10,00] e che ora ho ridosato (ai fini di una prima visita a centro infertilità a ottobre) ed è pari a 12,54 [3,5-12,5] è un valore abbastanza buono?
Grazie mille.
Cordiali saluti

Claudio Manna ha detto...

Si, abbastanza buono, ma da solo non si può dire, perchè manca l'estradiolo.
Cordialmente
Prof. Manna

Anonimo ha detto...

Risposta: Si, abbastanza buono, ma da solo non si può dire, perchè manca l'estradiolo.
Cordialmente
Prof. Manna

L'ESTRADIOLO era pari a 697pmol/L - 189,5 pg/ML [101,0-905]; questa volta non me l'hanno fatto misurare.

Cordiali saluti

Anonimo ha detto...

Buon giorno Prof. Manna, sono Raffaella, ho 44 anni compiuti da poco più di un mese e ho un utero fibromatoso. il 31 marzo mi hanno tolto, con resezione isteroscopica, un polipo endometriale e due miomi che si trovavano nell'utero vicino alle tube. ho fatto gli esami degli ormoni a maggio il 3° giorno del ciclo: Beta-estradiolo 74,5 (pg/ml 0,00-356,70), FSH 8,3 (mU.l./ml 0,3-116,3, LH 3,0 (mU.l./ml 0,50- 76,30), prolattina 13,1 (ng/ml 2,8-29,2). a gennaio il ventesimo giorno del ciclo il valore dell'ormone antimulleriano era di 0,60 (ng/ml 0,16-12,60), ho rifatto il 5 agosto l'esame dell'ormone antimulleriano il quindicesimo giorno del ciclo ed il valore era 0,96 (ng/ml 0,2-5,5). sempre in data 5 agosto ho fatto una eco transvaginale con conta dei follicoli antrali, la grafia della dott.ssa non è chiara ma l'ovaio destro ha 3/4 follicoli antrali e un corpo luteo, l'ovaio sinistro ha sembra 4 follicoli antrali, ma visto che la scrittura non è molto leggibile, potrebbe esserero essere 2. E' ormai più di un anno che sto tentando di avere una gravidanza. secondo lei vista la mia età e i valori devo ricorrere ad una ovodonazione? la ringrazio. cordiali saluti

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottore,
ho 43 anni e 5 mesi e ho appena ritirato gli esami ormonali al terzo giorno del ciclo:
FSH: 5,8 (range di riferimento 2-10)
LH 5,3 (range di riferimento 1-10)
E2 30(range di riferimento 30-240)
AMH: 5,87 (range di riferimento 0,16-10,6).
Vorrei sapere se questi valori possono presupporre anche una sufficiente qualità o solo una buona quantità ovarica e soprattutto se secondo lei è ancora possibile una gravidanza naturale o se è meglio, vista l'età, ricorrere subito alla PMA (sto provando solo da tre mesi a rimanere incinta). Lo spermiogramma di mio marito è normale e mia mamma è andata in menopausa a 55 anni e mezzo. Grazie

Francesca ha detto...

Gentile Dott. Manna,
volevo chiederle un chiarimento relativo ad un mio dubbio.
Ho 43 anni e lo scorso mese ho subito l'asportazione di una cisti paraovarica sinistra.
Il mio ginecologo dice che se voglio avere una gravidanza devo prendere dei farmaci che stimolino l'attività ovarica vista la mia riserva ovarica ridotta (FSH 12.7 mUI/mL fase follicolare 1.3-18.0; AMH 0.5 ng/mL valori nella norma fino a 13.0, post-menopausa < 0.08).
Sinceramente il mio dubbio è che la stimolazione ovarica possa farmi venire una nuova cisti ovarica. Ci sono studi a questo proposito che evidenziano una correlazione tra i due fenomeni?
Visto che ho avuto due aborti spontanei ho fatto tutti gli esami relativi alla poliabortività che sono risultati negativi.
Le tube sono aperte ed il cariotipo è normale.
Lo spermiogramma di mio marito è perfetto ed il cariotipo è normale.
La ringrazio dell'attenzione.
Francesca

Claudio Manna ha detto...

Cara Francesca, non credo ci sia correlazione tra cisti paraovarica e stimolazione. Piuttosto ha fatto proprio tutti gli esami per la poliabortività? Test delle frammentazioni del DNA sugli spermatozoi, Isteroscopia, Vascolarizzazione dell'endometrio con ecopowerdoppler 3d, Vitamina D, Celiachia sono solo alcuni degli esami che proponiamo per questi casi.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile Professore, mi chiamo Dina e ho 37 anni. Ho ritirato le analisi prescritte per difficoltà di concepimento poichè è da circa 6 mesi che provo ad intraprendere una gravidanza. Le riporto i risultati ottenuti dalle analisi fatte il terzo giorno del ciclo:

LH: mUI/ML 6,57
FSH: mUI/ML 9,44
17 beta estradiolo: pg/mL 25
Ormone anti mulleriano: ng/ML 4,35
Prolattina: ng/mL 10,11.

Le chiedo gentilmente di darmi la sua opinione in merito. Grazie anticipatamente per la sua cortesia e disponibilità. Dina

Chiara ha detto...

Buongiorno dottore,
ho 43 anni e 5 mesi e ho appena ritirato gli esami ormonali al terzo giorno del ciclo:
FSH: 5,8 (range di riferimento 2-10)
LH 5,3 (range di riferimento 1-10)
E2 30(range di riferimento 30-240)
AMH: 5,87 (range di riferimento 0,16-10,6).
Vorrei sapere se questi valori possono presupporre anche una sufficiente qualità o solo una buona quantità ovarica e soprattutto se secondo lei è ancora possibile una gravidanza naturale o se è meglio, vista l'età, ricorrere subito alla PMA (sto provando solo da tre mesi a rimanere incinta). Lo spermiogramma di mio marito è normale e mia mamma è andata in menopausa a 55 anni e mezzo. Grazie

Claudio Manna ha detto...

Cara Dina le sue analisi vanno bene e dunque può stare tranquilla per la riserva ovarica anche se sarebbe opportuno, per completare il quadro, fare la conta ecografica dei follicoli antrali.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Cara Chiara le analisi vanno bene e la riserva ovarica riguarda principalmente il numero di follicoli che si potrebbero sviluppare con una stimolazione.
Nulla ci possono dire sul tipo di terapia da fare. Per quello deve fare altri esami che non posso dire perchè non conosco il suo caso.
Consiglio di completare queste analisi facendo la conta dei follicoli antrali con una semplice ecografia. Sono disponibile per ulteriori approfondimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Chiara ha detto...

Sono Chiara, grazie per la risposta. Dalla conta dei follicoli antrali al terzo giorno del ciclo ne sono emersi 7/8 per parte. Ma quindi avere un buon AMH e un buon FSH non dice nulla sulla possibilità di poter rimanere incinta naturalmente? Grazie

Claudio Manna ha detto...

No, direi che non ci dicono molto se non in casi estremi.
Cordialmente
Prof. Manna

paolacutugno ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Buonasera egregio dottore,
ho appena compiuto 38 anni e sono alla ricerca della mia prima gravidanza.
Dopo un intervento di miomiectomia che non mi ha consentito di iniziare la mia ricerca prima ( ma durante la laparo- il mio ginecologo ha potuto tranquillizzarmi circa la pervietà delle tube), sono due mesi che proviamo con mio marito, e nel frattempo abbiamo fatto ulteriori accertmanenti: spermigramma ok e io il dosaggio di AMH e fsh al 4° giorno

FSH 5,28 mUl/ml ( fase follicolare 3.09-8.08)
AMH 2,7 ng/ml ( 0,75-6,8)
La mia paura è legata alla mia età e all'allarmismo che sento in giro e che mi spinge a pensare che forse io sia una incosciente nello sperare un concepimento naturale.
Lei cosa ne pensa?
i miei valori sono buoni?? Devo realmente cercare altre strade?
un sentito grazie
Piera

Claudio Manna ha detto...

Guardi al momento non si può dire che lei non possa riuscire spontaneamente. Gli esami vanno bene. Si tratta di continuare a provare, magari seguita più da vicino con qualche monitoraggio dell'ovulazione.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile dottore.. sono una ragazza di 20 anni. Mi è stata diagnosticata una ciste endometriosica. Ho fatto l'esame AHM e il risultato è di * 1,1 ng/ml ( 1,5 - 3,5 ) posso avere un figlio naturalmente fra 2 - 3 anni? Mi daranno quale stimolazione?

Cinzia ha detto...

Buonasera, ho 40 anni e endometriosi 4 stadio. 6 anni fa ho fatto intervento per rimozione cisti è da allora sono in cura con pillola. Da 7 mesi ho interrotto la cura e su indicazione della ginecologa ho fatto analisi dalle quali risulta ormone anti mulleriano 2.43 pmol/l e tsh 1.41 microun/ml, ormone luteinizzante 6.2. Mi sa dare un parere rispetto ad una possibile gravidanza? Grazie

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 05 novembre 2014 13:35

Gentile Signora, l'AMH non può da solo diagnosticare con precisione la sua riserva ovarica, ma andrebbe comunque ripetuto ed integrato da altri esami specialmente in casi come il suo. Credo, comunque, che sia opportuno approfondire direttamente la sua situazione per esprimere un giudizio più certo,
Sono disponibile in tal senso.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Grazie dottore per la sua attenzione, mi scusi ma in base alla mia età anche se affetta da endometriosi potrei lo stesso avere figli? A breve farò la mia prima laparoscopia avendo una cisti sull'ovaio e sono piuttosto impaurita

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 05 novembre 2014 23:34

Cara Signora la gravidanza non dipende dall'AMH o da questi altri ormoni ma esclusivamente dal fatto che lei ovuli o no, che abbia le tube aperte, che l'endometriosi non abbia creato problemi particolari ecc. ecc.
Si sta dando ultimamente troppa importanza all'AMH (ma è la moda del momento).
Se mi fa sapere le altre cose che le ho prospettato potrò rispondere meglio alla sua domanda
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile dottore le mie tube sono aperte ho una ciste all'ovaio destro e il mio dottore dice che verrà tolta con laparoscopia e che anche se fosse tolto un pezzetto di ovaio ho sempre quello di sinistra che è apposto. Mi è stato poi consigliato di congelare alcuni dei miei ovociti essendo molto giovani per poter quindi preservare la fertilità e provare con fecondazione assistita in caso io non riuscissi ad avere una gravidanza naturale nell'arco di tempo di 3anni dato che vorrei provare ad avere un figlio a 23/24 anni. Lei cosa ne pensa dottore?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 07 novembre 2014 12:20
Mi sembra che la sua idea sia buona, anzi la maggior parte delle persone non pensa a questa possibilità e a volte si trova in situazioni difficili successivamente.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Mi scusi dottore fare il congelamento degli ovociti è meglio farlo prima o dopo la laparoscopia ? E si può fare in ospedale pubblico quindi gratuitamente oppure in centri privati e quanto può costare più o meno? Mi scusi dottore per tutte queste domande . La ringrazio tanto per la sua attenzione

Claudio Manna ha detto...

Guardi il congelamento si fa meglio dopo la laparoscopia e richiede una stimolazione ovarica.
Al momento non sono a conoscenza di strutture pubbliche che fanno questo intervento. Privatamente credo che possa costare intorno ai 2500 euro più il costo del mantenimento annuale che si aggira intorno ai 400 euro. Questi sono i costi che vengono praticati nel nostro centro.
Naturalmente prima di qualsiasi decisione è necessario un colloquio diretto con la firma di un consenso informato specifico
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

La ringrazio tantissimo per la sua attenzione e tutte queste informazioni preziose che mi ha dato.

Anonimo ha detto...

Gentile dottore Manna,
Sono Liliam, Ho 44 anni. Vorrei avere un bambino. Il mio medico di famiglia mi ha prescritti questi esami, i cui risultati sono:
LH 59.37 IU/L
FSH 29. 49 IU/L
PROLATTINA 287 mIU/L
PROGESTERONE 0. 59 ng/mL
TSH 1. 380 mIU/L
ESTRADIOLO 174 pg/mL
AMH < 0.1 ng/mL

Sono preoccupata dottore, sembra che il valore del amh e' molto basso. Cosa posso fare? Mi dia per favore delle informazione.
La ringrazio tanto,
Liliam

Claudio Manna ha detto...

Cara Liliam,
effettivamente l'AMH è molto basso ma sono anche alti FSH ed LH che non depongono bene. Bisognerebbe capire se lei ovula spontaneamente e poi fare la conta dei follicoli antrali, che per noi è fondamentale per valutare la riserva ovarica. Quale è la causa della sua infertilità? E' stata diagnosticata?
Purtroppo senza ulteriori notizie non posso darle consigli più appropriati ma sono disponibile per approfondimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Debora ha detto...

Buonasera dott Manna, ho 34 anni e dopo un anno di tentativi mi sono rivolta ad un centro pma che mi ha richiesto alcuni esami:
Fsh 9.9 mu/ml
Lh 6.4
ProlAttina 17.1
Estradiolo 40.5
Tsh 2.870
Amh 0.60 elisa
Conta follicoli antrali 4+3

Mi preoccupa molto l amh
Cosa dice c'è speranza di rimanere incinta anche naturalmente?

Grazie Debora

Claudio Manna ha detto...

Il fatto di rimanere incinta non dipende dai valori di AMH, ma dlla presenza dell'ovulazione se non ci sono altri problemi.
Perchè è andata in un centro di PMA se spera di avere la gravidanza spontaneamente? Che cosa hanno trovato loro come causa di infertilità?
Attualmente si stanno riscontrando sempre più incoerenze tra i valori di AMH e la reale riserva ovarica per cui non bisogna enfatizzare questo tipo di analisi.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Debora ha detto...

Buongiorno dottore grazie per avermi risposto, mi ha consigliato la mia ginecologa di rivolgermi ad un centro dopo avermi fatto fare i dosaggi ormonali ed aver riscontrato il valore di 9.2 dell fsh ai limiti normali..., al centro mi hanno fatto fare un sacco di analisi tra cui esame genetico dell x fragile x rischio menopausa precoce visto che mia mamma è andata prima dei 50 anni (a 47/48), ma è risultato negativo fortunatamente. Tutti gli esami sono andati bene tranne l amh a 0.60. La dimensione delle ovaie e dell endometrio sono a posto. La conta dei follicoli mi hanno detto che sono un po pochi 4 da un ovaia e 3 dall altra. Inizierò un percorso di fecondazione assistita perché ho paura di non avere abbastanza tempo per provare naturalmente anche se continuo a sperarci... Secondo lei il risultato dei miei follicoli antrali com e?

Claudio Manna ha detto...

Guardi il risultato della conta dei follicoli antrali potrebbe essere coerente con l'AMH.
Mi tenga informato sugli sviluppi successivi del suo percorso se lo desidera. Volentieri le farò dei commenti sui dati che mi invierà.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Debora ha detto...

Secondo il suo parere è un valore accettabile?

Claudio Manna ha detto...

E' accettabile. Tuttavia va valutato insieme alla conta dei follicoli antrali.
Cordialmente
Prof. Manna

Anonimo ha detto...

Buonasera dott. Manna, ho 46 anni compiuti un mese fa. Ho fatto dosaggio ormonale al 3giorno e i risultati sono questi: Lh 9,4 mU, FSH 9,5 mU, 17betaestradiolo 49,9 pg, progesterone 0,4 ng. Ho monitorato temperatura basale e il grafico è sempre bifasico con ovulazione al 11/12 giorno. I cicli sono regolari di 26/28 giorni. La mia mamma purtroppo è morta di tumore al pancreas all'età di 55anni e tre mesi e fino alla morte aveva ancora il ciclo. Secondo Lei potrei avere la possibilità di rimanere incinta? Grazie. Paola.

Anonimo ha detto...

Salve professor Manna , sono una donna di 42 anni (li compirò a maggio) dopo aver avuto problemi per il primo figlio per via di PCO e soprattutto per una modesta endometriosi , ora penso al secondo.
I miei dati al 3° giorno di ciclo sono :
TSH 1,91
FSH 6,9
Estradiolo 47
AMH 2,7

Come sono le mie probabilità di rimanere incinta naturalmente?
Grazie

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 21 gennaio 2015 23:22

Tutto è possibile ma come posso rispondere ala sua domanda senza sapere nient'altro di lei e del suo partner(se c'è)?
Cordiali saluti
Prof. Manna

Claudia Ciccotti ha detto...

salve dottore..ho sentito parlare benissimo di lei.. sono di Roma.. mi chiamo Claudia, ho un bimbo di 3 anni arrivato al secondo tentativo e da aprile sto provando ad averne un altro.. avendo 37 anni ho deciso di fare vari esami per verificare che fosse tutto a posto da un punto di vista fisico.. ho fatto tamponi vaginali..ed erano ok.. analisi di base(tiroide..ecc) ed erano ok.. isterosalpingografia ed ho le tube aperte.. mio marito lo spermiogramma e spermiocoltura ed era ok... ultimamente ho seguito la mia ovulazione con i monitoraggi follicolari e l'unica cosa che abbiamo notato è che il follicolo cresceva lentamente all'inizio per poi crescere notevolmente a ridosso dell'ovulazione per poi scoppiare.. quindi ovulazione accertata .. la ginecologa mi ha prescritto degli esami che io ho eseguito il 14 giorno post ciclo(e io ovulato al 17-18 post ciclo..quindi 3-4 giorni dopo)... purtroppo è risultato l'ormone antimulleriano basso a 0.40.. estradiolo 249, progesterone 0.2, prolattina 13 , fsh 5.5 , lh 12.8 e inibina b 57.... finora la dottoressa mi ha prescritto integratori per aiutare l'ovulazione(tipo inofert e chitofol) a mio marito profert... e inoltre progeffic ovuli da prendere dopo l'ovulazione... non essendo riuscita neanche questo mese mi ha prescritto il clomid 50.. una pasticca al giorno da prendere dal 3 al 7 giorno del ciclo... adesso cosa le chiedo.. secondo lei ho speranza di riuscire di nuovo a restare incinta? secondo lei devo sbrigarmi ad intraprendere un altro percorso tipo fivet? in quest'ultimo caso avrei piu' speranze? non so che pensare.. ho tanta paura di non riuscire piu' a restare incinta... cosa mi consiglia? la ringrazio.

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 22 gennaio 2015 17:33

Gentile Signora non si può rispondere alla sua domanda senza conoscere null'altro della sua realtà clinica e senza conoscere la situazione del partner.
Sono comunque disponibile a darle opinioni appropriate se avrò a disposizione dati più completi
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 25 gennaio 2015 18:35

Guardi Signora, penso che potrebbe anche riuscire spontaneamente ad ottenere una gravidanza, ma è possibile che un aiuto serva come, ad esempio, una buona stimolazione ovarica. Non mi preoccuperei eccessivamente dell'AMH ma valuterei anche la conta dei follicoli antrali per misurare la riserva ovarica.
La FIVET la prenderei in considerazione dopo che la stimolazione ovarica anche con il clomid e l'inseminazione intrauterina non avessero funzionato.
Naturalmente questi sono dei consigli di massima, perchè non conoscendola direttamente esiste un margine di errore ed incertezza abbastanza alto. Non escludo che siano utili ulteriori esami ed analisi.
Sono comunque disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Elisabetta ha detto...

Gentile Professore,
in previsione di un trattamento di fecondazione assistita, il ginecologo dell’ospedale che mi segue, mi ha richiesto alcune analisi per verificare la mia riserva ovarica, tra cui dosaggi ormonali (fsh, lh, AMH Tsh prolattina estradiolo ecc) e conta di follicoli antrali; a questo proposito le chiedo, visto che sto assumendo la pillola anticocezionale per tenere a bada una cisti endometriosica., secondo lei i risultati fino a che punto saranno attendibili? e in quale giorno della pausa da sospensione sarebbe meglio effettuarli. Grazie anticipatamente

Claudio Manna ha detto...

L'AMH si può fare anche durante l'assunzione dell'estroprogestinico, ma nella mia esperienza la conta dei follicoli antrali può risultare alterata, anche durante la pausa.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Laura80 ha detto...

Buongiorno dottore, dopo 1 anno di ricerca di una gravidanza abbiamo fatto degli esami ed a mio marito e stata trovata un infezione da stafilococchi che sta curando con antibiotico. Secondo lei è possibile che un infezione del genere ostacoli il concepimento se tutto il resto è a posto?

maria82 ha detto...

salve, sono una donna di 33 anni. ho problemi tubarici ed un amh estremamente basso, 0,45. mi è stato detto di provare con una fivet ma senza troppe speranze.
mio marito non sembra avere particolari problemi, mentre i miei valori sono i seguenti:
amh 0,45
lh 6,60 ( 7giorno)
FSH 11,2 ( 7 GIORNO)
17BETA ESTRAD. 103 ( 7 GIORNO); 112 ( 14 GIORNO); 233 (21 GIORNO)
PRG 0,41 ( 7 GIORNO); 2,8 ( 14 GIORNO); 17,37 (21 GIORNO)
PRL 105( 21 GIORNO); DOPO 4 SETTIMANE DI DOSTINEX 2,3
crede possano esserci speranze con una fivet o devo rassegnarmi?
grazie

StellaDellaSenna ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
StellaDellaSenna ha detto...

Buonasera Dottore,
sono angosciata.
Ho 35 anni.
AMH 0,40
FSH mediamente intorno a 20 (seconda giornata)
Follicoli antrali in seconda giornata mediamente 2.
Il "bello" è che sono rimasta incinta 3 volte senza alcuna fatica, ma tutte e 3 le volte ho abortito all'ottava settimana (embrione presente con battito che poi si è fermato)
Cosa devo fare? Devo rassegnarmi? La poliabortività è data da FSH alto e AMH basso? Un quarto aborto non potrei reggerlo.
Inoltre, il mese in cui sono rimasta incinta l'ultima volta, avevo FSH a 19 e solo 2 follicoli antrali (secondo giorno ciclo) e proprio quel mese son rimasta incinta! Sono allibita e confusa... La prego, mi dica qualcosa.
Grazie infinite

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 12 febbraio 2015 16:32

Mi sembra difficile che questa infezione possa essere determinante per la perdita della fertilità.
Naturalmente non conoscendo bene il vostro caso non posso dire di più, ma sono disponibile ad un approfondimento.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 12 febbraio 2015 18:28

Certo che può avere speranze. Lei ha 33 anni!
Sarebbe opportuno precisare la riserva ovarica con una conta dei follicoli antrali che può essere più importante dell'AMH. Questo ormone sta dando troppi errori e rischia di essere fuorviante.
Non capisco bene perchè le è stato detto che lei ha poche speranze.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 17 febbraio 2015 16:02 - StellaDellaSenna

Cara Signora la confusione viene dal fatto che AMH e follicoli antrali qualcuno li collega alla gravidanza spontanea. Se questi parametri sono bassi ma l'ovulazione c'è la gravidanza è sempre possibile come avviene nel suo caso. Inoltre questi parametri non hanno nulla a che vedere con gli aborti.
Cerchiamo di capire le cause dei suoi aborti. Che esami ha fatto finora per capirle?
Mi faccia sapere. Spero di darle qualche consiglio.
Ha fatto delle terapie per questi aborti? Quali?
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

StellaDellaSenna ha detto...


Dott. Manna,
innanzitutto grazie di cuore per la sua veloce risposta e disponibilità.
Per ora mi hanno fatto fare queste analisi:
Proteina C Anticoagulante - Proteina S - AT III - ANA - ENA - Ab anti DS DNA - Elettroforesi HB - Mutazione MTHFR - Mutazione Fattore V - Mutazione Fattore II - Fattore V Leiden - LAC - Ab anti B2 Glicoproteina 1 - Ab Anti Cardiolipina - Omocisteina

Esiti il 12 marzo.

Cariotipo non me l'hanno prescritto, dicono che lo farò più avanti. E non hanno prescritto alcun esame a mio marito, dicono che non serve in quanto rimango incinta con facilità e, quindi, la causa degli aborti è quasi sicuramente riconducibile a me. Sbagliano?
Infine ci hanno anche detto più esperti che in questo caso specifico è sconsigliato qualsiasi percorso di PMA. L'ideale sarebbe portare avanti la gravidanza in modo del tutto naturale. Io mi chiedo, devo continuare ad andare avanti a tentativi, dato che rimango incinta, e sperare sempre di non abortire? E' un incubo. Grazie infinite, Dottore, siamo tanto scoraggiati e disorientati

maria82 ha detto...

gentile dottore,
innanzitutto grazie per la risposta. aggiungo che dalla conta dei follicoli antrali sono emersi 4 sx e 4dx, inoltre mi hanno detto che, per problemi pregressi ( aderenze per passati interventi), quelli di sinistra sono difficili da prelevare.
cosa ne pensa? grazie mille

Scimmietta2005 ha detto...

Buongiorno dottore, vorrei un suo parere.. ad ottobre 2014 ho dosato l'antimulleriano perchè richiesto dal centro PMA in cui sono in cura ed è risultato essere 0.7.
A gennaio 2014 avevo LH 3.46 - FSH 4.7 progesterone 5.1 prolattina 8.6 estradiolo 44e TSH 1.27 al 24° giorno del ciclo
A gennaio 2015 avevo TSH 1.26 estradiolo 42.4, l'FSH non l'ho purtroppo dosato.
A giugno 2013 l'FSH era circa 8 o 9.
Ho fatto 2 stimolazioni con pick, nella prima (a novembre) tutti i follicoli (6) erano degenerati, nella seconda (a gennaio) hanno prelevano 3 follicoli (degli 8 iniziali) di cui 2 buoni, fecondati e che hanno prosotto embrioni di ottima qualità ma purtroppo ho avuto beta negative. A maggio dovrò fare un nuovo tentativo ma.. Avrò ancora ovuli? Partendo prima delle stimolazioni con un valore di 0.7 converrebbe fare un nuovo dosaggio? Rischio di aver finito gli ovuli?
Dimenticavo, ho 37 anni (38 ad aprile) ed una bimba arrivata nel 2005 dopo 3 anni di ricerca. A lei sono seguiti un aborto alla 13° settimana nel 2006 e 2 biochimiche (una nel 2010 e una nel 2012)

Laura ha detto...

Buongiorno Dott. Manna,

Sono Laura, ho 35 anni. Dopo 2 anni di tentativi falliti, avremo il primo appuntamento presso il pma di zona in Aprile. Non ho mai fatto la conta dei follicoli antrali ma la farò prima di allora. In mio quesito riguarda in particolare l'esame del AMH, Le vorrei chiedere se il valore può subire variazioni in positivo.L'anno scorso il mio era 1.15 ng/L, quest'anno il risultato è 2.3 mcg/L. Ho fatto gli esami presso due laboraori distinti, so che nel primo è stato utilizzato il metodo immunoenzimantico, non ho indicazioni circa quello di quest'anno.I metodi sono tutti egualmente affidabili?Pensa che sia il caso di ripetere il test? La ringrazio anticipatamente e la saluto cordialmente.

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 19 febbraio 2015 12:29 - StellaDellaSenna

Cara Signora capisco il suo disorientamento.
Per quanto riguarda lui, consiglio di fare il test della frammentazione del dna negli spermatozoi perché può essere coinvolto nella poliabortivita'. Inoltre, indaghiamo l'utero con l'isteroscopia e la circolazione dell'endometrio con l'ecopower doppler 3D.
Inoltre, vediamo la vitamina D e se lei è intolerante al glutine.
Si tratta solo di alcune cose. L'ideale sarebbe un colloquio ed una visita diretti per personalizzare al massimo diagnosi e terapia. Se lo desidera sono disponibile ad approfondire.
Non si scoraggi!
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 20 febbraio 2015 17:03 - maria82

Penso si tratti di un buon numero.
Nella mia esperienza in genre riusciamo a prelevare follicoli anche nelle situazioni più difficili.
In ogni caso si può aumentare il numero di follicoli disponibili con opportuni trattamenti prima e durante la stimolazione vera e propria, che va sempre personalizzata al massimo.
Stia serena, sono ottimista per il suo caso.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 23 febbraio 2015 10:22 - Scimmietta2005

Cara Signora, mi sento ottimista per il suo caso. Anzitutto sarebbe bene fare la conta ecografica dei follicoli antrali per valutare meglio la riserva ovarica. Abbastanza spesso, infatti, l'AMH non corrisponde alla realtà della riserva ovarica effettiva per problemi laboratoristici nell'analisi. Questo lo vedo io nella mia pratica clinica e lo scrivono sui giornali scientifici.
Credo comunque, che nel suo caso, forse, si potrebbe cercare di migliorare la risposta alla stimolazione con un protocollo più adatto a lei, ossia personalizzando al massimo il tipo e la modalità d'uso dei farmaci.
Sono comunque disponibile ad aiutarla e darle maggiori informazioni utili.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 23 febbraio 2015 14:40 - Laura

Guardi, non credo che AMH possa aumentare normalmente.
Valori così diversi indicano in genere imprecisioni dei laboratori. Infatti l'AMH sta dando numerosi problemi a tanti. Per questo è meglio fare anche la conta dei follicoli antrali da chi la sa fare bene. Tutto questo per pesonalizzare al massimo le terapie e allo scopo di massimizzare i risultati.
Mi tenga informato se lo desidera.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

maria82 ha detto...

gentile dottore,
innanzitutto la ringrazio per la consueta disponibilità.
ho appena effettuato una fivet fallita.
situazione di partenza: 33 anni, amh 0,45, fsh 11, follicoli antrali 4 dx e 4 sx, problemi aderenziali gravi lato sx.
dopo 9 gg i stimolazione con 225 puregon e 150 meropur: estradiolo 3000, 6 follicoli a dx tra 14 e 18 mm, a sx mi g
hanno detto che l'ovaio non era raggiungibile.
pic-up 2 ovociti scarsa qualità. 1 fecondato ma non arrivato al transfer.
secondo lei, dovrei effettuare un secondo tentativo o passare subito all'eterologa? ho sentito parlare, inoltre, di trasferimento del citoplasma ovocitario: cosa ne pensa?
la ringrazio anticipatamente

Claudio Manna ha detto...

Gentile Signora, a me sembra molto strano che con 6 follicoli a dx si siano trovati solo 2 ovociti e per giunta di scarsa qualità. Francamente forse avrei stimolato per un altro giorno ancora(14 mm di diametro è poco) ma, ugualmente, i conti non mi tornano: è arrivata a 3000 di estradiolo. Il fatto poi di non raggiungere proprio un ovaio può accadere, ma nella mia esperienza è davvero raro.
In quale centro ha fatto il pick up?
Onestamente dovrebbe riprovare almeno un altro tentativo ed all'ovodonazione non ci penserei proprio per il momento: lei ha 33 anni!
Sono sempre disponibile per ulteriori chiarimenti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottore,
ho 37 anni e sono alla ricerca della 2gravidanza,la prima avvenuta naturalmente nel 2007.
Nel 2010 ho scoperto che il mio problema era FSH alto e AMH molto basso.
Le riporto qui di seguito i valori eseguiti al 3° gg del ciclo :

TSH 1,27 valori di riferimento 0,34-5,60
17 Beta Estradiolo <25
FSH 10,09
LH 4,35
Prolattina 10,60
Antimulleriano <0,14Follicoli antrali 5

Lo spermiogramma di mio marito va bene.
 
Nel primo centro dopo blande stimolazioni e rapporti mirati(3tentativi falliti) e dopo 3 IUI fallite abbiamo provato con la ICSI.
Primo tentativo andato male , la terapia era la seguente :

dal 1°g Fertipeptyl 0,1mg SC,al 3° gg 1 fiala di Luveris più Gonal F posologia 375 al gg, all'8°gg dato che l'unico follicolo presente non cresceva hanno aumentato la dose del Gognal f a 450 + fertypeptil+ luveris...risultato che al 12° g del ciclo è stata bloccata la stimolazione per mancata risposta. Avevo notato come se le mie ovaie si fossero addormentate,
infatti il ciclo era durato ben 13gg e dopo aver bloccato la stimolazione dopo 10 gg ho iniziato ad avere sintomi da ovulazione e dopo 14 gg è arrivato il ciclo.

Prima di questa icsi avevo assunto per 2 mesi il DHEA)

Provato sec tentativo a giugno 2014 con terapia diversa: Gestodiol pillola fino al 17esimo g del ciclo, poi ho fatto 3 punture di fertypeptil fino all'arrivo del ciclo,dal 2° g del
ciclo ho iniziato con GONAL F 150 unità+ Meropur 300 al g, inizialmente c'erano 3 follicoli, 2 sono rimasti immobili a 3 mm , è arrivato al pick up solo un follicolo che al 2° g è
degenerato e quindi non si è fecondato.

Il centro vedendo i miei 2fallimenti mi ha detto che non c'era ormai più nulla da fare per me e che ho le stesse possibilità di avere una gravidanza in modo naturale .

Non volevamo mollare e quindi abbiamo chiesto consulenza in un altro centro
Come 1°tentativo in quest'altro centro, si pensava ad una FIVET dato i valori buoni dello sperma del marito: pillola GESTODIOL per 21 gg il ciclo prec alla stimolazione,dal 3 g del ciclo 1 compressa di
decadron al mattino e la sera GONAL F 250 sono arrivata al pick up,ho prodotto 4 follicoli di 20 e 21, prelevati 2 ovociti, tentata la FIVET ma nessuno dei 2 ovociti si è fecondato quindi niente transfer.

Per il 2° tentativo, si voleva tentare con una ICSI, pillola GESTODIOL per 30 gg il ciclo prec alla stimolazione,dal 3 g del ciclo :1 compressa di decadron al mattino e la sera MEROPUR 300 fino al 14 g,c'erano 3 follicoli, 2 da 12.5 e uno < a 10 e quindi aumentato dosaggio a 350 fino al 17esimo gg. per farli crescere un pò ma sono rimasti solo 2 follicoli(all'ultimo monitoraggio erano a 18 e 16),endometrio 14.9, estradiolo 250 ,progesterone 1 (se non ricordo male)

ma purtroppo al 18°g l'estradiolo si è abbassato e il progesterone si è alzato (2,83)e quindi hanno deciso di bloccare tutto e di non fare nemmeno il pick up perchè mi hanno detto che i follicoli potevano risultare vuoti ed era tutto inutile tentare .

A questo punto mi chiedo...non ho davvero più speranze e devo abbandonare l'idea di una gravidanza e accettare la mia situazione o posso fare ancora qualcosa??

I protocolli scelti sono adatti alla mia situazione? o devo ancora provare il protocollo adatto a me?

Ora il centro mi propone per il prossimo tentativo di ICSI che farò verso maggio di non prendere più la pillola nel ciclo prec alla ICSI ma di iniziare dal primo giorno del ciclo con il decadron e iniziare dal secondo giorno con il gonalf 250.

Io sto perdendo le speranze anche perchè tempo fa,visti I fallimenti mi era stato detto che l'unica soluzione l'ovodonazione perchè ho una probabilità di farcela con la ICSI pari allo ZERO!Mi è stato detto che nessun integratore (inositolo, Q10 ,maca) potrà mai aiutarmi a
migliorare la qualità ovarica

Mi scusi per essermi dilungata troppo e per le numerose domande che le ho fatto ma volevo darle un quadro il più completo possibile,

La ringrazio infinitamente per i preziosi consigli che potrebbe darmi

GF

StellaDellaSenna ha detto...

Gentilissimo Dottore,
rieccomi qui.
Mi hanno trovato la mutazione "mthfr c677t - presente in entrambi gli alleli"
Non appena rimarrò incinta ancora (speriamo di riuscirci) devo iniziare subito una terapia a base di
- deltacortene
- progesterone
- clexane
Inoltre devo prendere Lederfolin da adesso in poi.
Che ne pensa?
Grazie mille e speriamo in bene

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 25 marzo 2015 16:52 - GF

Cara Signora, ha fatto bene a scrivermi, dandomi molti dettagli di quello che ha fatto.
Non credo affatto che debba rivolgersi all'eterologa per avere un figlio. A 37 anni con l'ovulazione presente in cicli naturali e dopo aver avuto una prima gravidanza mi chiedo, anzitutto, cosa ne impedisce una seconda. Se l'ovulazione avviene regolarmente l'AMH basso non può in sè essere la causa della sua infertilità! Cosa altro è accaduto dopo il 2007? Ha controllato se le tube sono ancora aperte?
In ogni caso è ragionevole tentare con la fecondazione assistita ed in questo caso l'AMH, FSH e conta dei follicoli antrali sono importanti, perchè da loro dipendono le risposte alla stimolazione.
Penso che la stimolazione possa cambiare e si può sperare in un risultato diverso. Stiamo avendo buoni risultati con nuovi protocolli di preparazione e stimolazione ovarica che personalizziamo molto. Non si deve scoraggiare e assolutamente la sua probabilità di gravidanza non può essere zero!
Sono disponibile ad ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentilissimo Dottore,
innanzitutto la ringrazio per la sua risposta.MI RINCUORA!
Non ho mai controllato le tube se sono ancora aperte in quanto ogni volta che chiedevo se fare questo tipo di controllo tutti i ginecologi dei centri mi hanno detto che il mio problema è solo ed esclusivamente dovuto all'AMH basso e FSH alto. Mi hanno poi detto che con le IUI o ICSI /FIVET nel caso ci fosse stato qualche problema avremmo bypassato eventuali ostacoli alle tube.
Visti i 5 anni di tentativi nei centri mi stanno facendo credere che ho sì problemi all'ovulazione dato che alle stimolazioni rispondo poco e male, solo una volta ho prodotto 4 follicoli di cui 2 pieni, ma le altre volte sono sempre stati 3 follicoli e arrivati alla fine solo 2 perchè uno lo perdo sempre per strada perchè rimane piccolo
I miei follicoli antrali erano 5... mi hanno detto che erano un pò pochini.
Tutti si basano sul fatto del mio concepimento e gravidanza naturale...
eppure visti i numerosi fallimenti mi sto convincendo che non ce la posso più fare ad avere un'altra gravidanza. Dato che non sono mai riuscita a fecondare nemmeno un ovulo!
Per Maggio mi hanno proposto un nuovo tentativo, questa volta non mi faranno prendere la pillola prima del ciclo della stimolazione, partirò subito dal primo giorno con il decadron e dal secondo giorno con il gonal F 250.SArà la volta buona?! Non so dove aggrappare le mie speranze ma ci voglio provare perchè il desiderio è troppo forte!
Ma confesso che sono molto abbattuta, sono passati 5 anni senza essere riuscita mai ad ottenre un buon risultato.
Mi chiedo se c'è qualcosa che veramente non è emerso, se devo fare qualche esame del sangue che potrebbe far capire la vera causa dei miei fallimenti ...3 IUI falliti e 3 tentativi di ICSI dove non sono arrivata nemmeno al transfer...è decisamente un brutto segno e mi fanno credere che quei dottori che dicono che ho possibilità pari allo zero...alla fine hanno veramente ragione!

GRAZIE
GF

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 30 marzo 2015 10:58 - GF

Gentile Signora, io la capisco quando si fa invadere dal pessimismo ma le ripeto che, a mio avviso, le cose stanno diversamente e non capisco come sia possibile dire che le sue probabilità di riuscita siano pari allo 0!
E' giusto fare ancora tentativi, ma è necessario farli aumentando il numero di follicoli e la qualità degli ovociti per aumentare il numero di embrioni da trasferire. Va benissimo non fare gli estroprogestinici prima di iniziare la stimolazione.
E' difficile dare dei consigli a distanza, ma sono convinto che la sua situazione possa essere migliorata. Abbiamo avuto situazioni ben peggiori.
Comunque sono sempre disponibile per chiarimenti.
Non si abbatta!

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 27 marzo 2015 16:45 - StellaDellaSenna

Si, direi che è la terapia giusta. Non dimentichi le altre cose che le ho suggerito.Mi tenga informato.
Cordialmente
Prof. Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottore,
la ringrazio infinitamente per le sue risposte che mi danno comunque qualche speranza.
Posso permettermi di chiederle da quali dati lei crede che io ce la potrei fare e che ho un minimo di possibilità di farcela?
Io non so nemmeno se ovulo naturalmente, sento sì dei "dolori" a metà ciclo ma non so se sono cicli ovulatori o anovulatori.E' capitato diverse volte che durante delle eco con la mia ginecologa (quando non facevo stimolazioni) di vedere il follicolo pronto per scoppiare (ma non so se c'era l'ovulo)
C'è qualche valore dagli esami che le ho riportato che evince qualcosa di buono?
Comunque finchè me ne danno ancora possibilità io continuerò a fare tentativi, sono abbastanza de coccio. Però sono state provate varie cure...dosaggi alti, soppressori, diversi farmaci(puregon, meropur,gonal f) .Per ora SEMBRA che solo il puregon e il gonal f mi hanno dato qualche cosa in più ma come le dicevo (solo una volta con il gonal f)ho raggiunto 4 follicoli di cui solo 2 pieni ma comunque non ho fecondato nulla e non ho fatto per ora nessun transfer.
Tutti I ginecologi che ho incontrato in questi 5 anni mi hanno detto che non c'è nulla(nessun integratore) che può aiutare la qualità ovocitaria.Anche lei è di questa idea? Eppure sento parlare di Q10, maca,inositolo...è tutta aria fritta e sono soldi sprecati?
Saluti e Grazie infinite!

maria82 ha detto...

gentile dottore, la ringrazio per la risposta già data. le scrivo qualche dettaglio in aggiunta a quanto già scritto in data 21 marzo (dopo stimolazione estradiolo 3000, 6 follicoli a dx, non so a sinistra, recuperati 2 ovuli, 1 fecondato ma di scarsa qualità, no transfer): ho numerose aderenze su lato sx a causa di nefrectomia subita per tumore di wilms all'età di 4 anni .la chemioterapia e la radioterapia potrebbero aver influenzato la risposta ovarica?d'altronde io mi sono curata 30 anni fa e i protocolli erano forse più aggressivi.....il mio ginecologo teme di si per questo già mi ha parlato di ovodonazione... dovrei insistere per tentare di recuperare gli ovuli anche a sx, magari cambiando centro?

Anonimo ha detto...

Salve dottore, è 3 anni che cerco una gravidanza. A gennaio 2014 ho avuto una gravidanza tubarica a seguito della quale hanno tolto la tuba destra.
Mi sono iscritta ad un centro per la fertilità. Prima di iniziare le stimolazioni si è visto che ovulo (a destra per 2 cicli e mai a sinistra).
Finora ho fatto 2 cicli di stimolazioni con clomid (volevo fare rapporti mirati come primo tentativo) e il primo mese ho ovulato (sempre a destra) ma si è formata una ciste funzionale, il secondo mese invece proprio non ho ovulato ed deve tuttora tornarmi il ciclo (dopo 45 giorni).
Ora ho dosato l'AMH perchè sono una poor-responder ed è risultato pari a 0,01.
Quello che non capisco è che mi hanno dato i risultati in un giorno. E' possibile dosare l'AMH in un giorno? Io ho sempre saputo che ce ne vogliono 10/15. Sono un po' perplessa da questo risultato.

Inoltre ho fatto la curva di carico per l'insulina con i seguenti risultati:
GLUCOSIO CURVA DA CARICO 75g
Metodo utilizzato: Esochinassi (HK)
104,1 m g/dl
P Glucosio basale 5,78 m m ol/L (3,33 - 5,6) *
115,8 m g/dl
P Glucosio dopo 120' 6,43 m m ol/L (3,33 - 11)
INSULINA CURVA DA CARICO 75g
Metodo utilizzato: CLIA
73,89 p m ol/L
S Insulina base 10,64 m UI/L (3 - 16)
504,28 p m ol/L
S Insulina dopo 120' 72,61 m UI/L (3 - 60)

sembra quindi esserci una leggera ipersulinemia.


I valori degli esami effettuati prima di iniziare le stimolazioni erano
S F T 4 12,31 p m ol/L (7,06 - 15,35)
Metodo utilizzato: CLIA
S T S H 1,73 m UI/L (0,46 - 4,29)
Metodo utilizzato: CLIA
PROLATTINA (HPRL)
Metodo utilizzato: CLIA
283,23 m U / L
S P R O L A T T I N A 13,36 n g/mL Vedi prospetto
S F S H 12,54 U I / L
Vedi prospetto
Metodo utilizzato: CLIA
S L H 7,69 U I / L
Vedi prospetto
Metodo utilizzato: CLIA
143,13 p m ol/L
S ESTRADIOLO (E2) 39,00 p g/mL
Vedi prospetto
Metodo utilizzato: CLIA
24,5 n g/dL
S TESTOSTERONE TOTALE 0,85 n m ol/L vedi prospetto allegato
Metodo utilizzato: CLIA
26,22 n m ol/L
S SOMATOMEDINA C (IGF-1) 201,70 m i c r o g /L (11 - 660)
S A n t i - T P O < 5 K U / L (0 - 34)
Metodo utilizzato: CLIA
S Anti - TIREOGLOBULINA < 0,9 U I/mL (0 - 4,9)
Cambio metodo (26-01-12)
Metodo utilizzato: CLIA

Cosa pensa della mia situazione?

Daria Franchini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

In riferimento alla mia domanda del 1 aprile 2015 ore 12:44, mi chiamo Valentina.
Devo aggiungere al quadro formulato prima, vari particolari:
Ho 37 anni. Sono alta 1.63 e peso 80 kg (di cui 10 kg presi nell'ultimo anno senza motivo); non mangio molto, anzi tante volte mangio veramente poco. I kg sono localizzati tutti nella parte superiore del corpo (pancia, seno, spalle e braccia). Non sono mai stata magra, e sono sempre stata strutturata così da quando sono piccola. Prima facevo sport agonistico e non ero magra ma riuscivo a tenere il peso sui 65 kg, ora invece anche non mangiando ingrasso.
Soffro inoltre di forfora leggera.
Soffro di stitichezza ed emorroidi. Ho provato vari prodotti, sia omeopatici, sia erboristici, sia farmaceutici, ma non riesco a risolvere nessuno dei 2 problemi da 10 anni.
Ho il colesterolo alto (250) e la vitamina D bassissima.
Ho i trigliceridi giusti.
Ho il fegato in leggera steatosi.
Inoltre ho molti comedoni su naso e mento. Infine ho forte crescita dei peli nella zona inguinale, sulle gambe e ascelle. Sul viso ho folta peluria chiara e peli neri e duri sul mento e sotto il mento che crescono nella seconda parte del ciclo (saranno una ventina). Nella vita (specialmente in età adolescenziale) i peli scuri sono cresciuti anche in mezzo al seno e sui capezzoli.
Sembrano tutti sintomi da PCOS ma l'AMH pari a 0,01 indicato nella domanda precedente sembra indicare esattamente il contrario.
Sono disperata.
Puo' essere tutta colpa dell'insulino resistenza?
Puo' essere PCOS con AMH=0,01?
Grazie mille.
Valentina

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 31 marzo 2015 10:23

Gentile Signora, le cose che mi fanno ben sperare sono la sua età ed il fatto che non sono state usate dosi massime dei farmaci. Inoltre, con 5 follicoli antrali abbiamo ottenuto risultati apprezzabili. Infine, come dice lei, il fatto di essere "di coccio" è una qualità fondamentale per riuscire, perché ci dà modo di farle provare nuovi tipi di preparazioni e di piani che ci hanno dato ottimi risultati.

E' difficile spiegare per email quello che conviene fare anche perché solo con un colloquio diretto è possibile avere una visione completa e realistica della situazione. Se lo desidera può chiedere un appuntamento telefonando allo 068415269 e noi cercheremo di fare il massimo per voi.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 1 aprile 2015 09:22 - maria82

Guardi Signora, non cambio parere rispetto a quanto già scritto. Visto che me lo chiede, esplicitamente credo, che sarebbe opportuno cambiare centro. All'eterologa non ci penso proprio. Penso, invece, che bisogna pianificare un nuovo tentativo con una terapia molto personalizzata.
Se lo desidera posso aiutarla. Di più per email non riesco a dirle. Mi trova anche allo 068415269.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottore,
la ringrazio per la sua disponibilità ma in questo momento mi è davvero difficile venire a Roma ; sono di Milano e non so se avete qualche centro anche qui a Milano.
Da quello che mi ha detto il ginecologo del primo centro,sembrava che (GONAL F 150 unità+ Meropur 300 al giorno) erano già dosi molto alte e come unico risultato le mie ovaie si erano addormentate e addirittura non sono nemmeno arrivata al pick up.
La mia speranza è che le cure precedenti dove la stimolazione era associata a dei soppressori non era la cura giusta per me! Spero ora che la stimolazione che farò a Maggio con solo Gonal F (senza pillola prima)mi aiuterà ad avere il risultato tanto sperato!
Nel frattempo sto assumendo da dicembre integratori con inositolo e melatonina..sperando che mi diano il risultato positivo!
Oggi ho fatto l'esame per la vitamin D,per capire se ho valori corretti.

Colgo l'occasione per ringraziarla nuovamente e porgerle i miei auguri per una serana Pasqua.E' di grande aiuto e supporto per tutte noi!
Saluti
GF

carmela.le@gmail.comone71 ha detto...

mi chiamo ginevra ed ho 44 anni. ho dosato l'ormone antimiulleriano ed è risultato 0,08.ho fatto gli esami al 26 giorno del ciclo con fsh 14, lh 20, progesterone 23,6, estradiolo 245,6. a tutt'oggi 35 giono del ciclo non ho ancora le mestruazioni. premetto che fino ad oggi il mio ciclo è stato abbastanza puntuale. di circa 28 giorni. cosa mi succede? sono in menopausa???

Anonimo ha detto...

sono sempre ginevra. il ciclo mi è tornato quattro giorni fa. posso sperare di utilizzare ancora i miei ovociti per una gravidanza oppure è tardi?

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottore,

ho ritirato l'esito :

25-OH Vitamina D(FEIA) 16,3 ng/mL
con valori di riferimento 10.8 - 54.1

va bene come valore? Ho letto che anche un valore basso di vitamina D può portare a difficoltà nel concepimento.

Grazie

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 2 aprile 2015 08:17- Valentina

Cara Valentina, ci sono molte cose che non capisco nei dati che mi invia. Alcune le ha sospettate lei stessa, ossia un AMH bassissimo ed una situazione che assomiglia all'ovaio policistico. L'AMH si può fare in 1 giorno ma ciò è raro.
Non ho nessuna informazione sulla conta dei suoi follicoli antrali. Questo è l'esame più importante per capire veramente la sua riserva ovarica. Gli altri esami non vanno male eccetto quelli dell'insulina e glicemia che ci parlano di insulinoresistenza.
E' certamente una situazione un pò complessa ma che può essere assolutamente trattata anche per quanto riguarda il peso che influisce per certo sulla fertilità.
Nel nostro centro, oltre a trattare tutti i tipi di infertilità con ogni mezzo oggi disponibile, abbiamo gli endocrinologi e anche il nutrizionista della riproduzione che potrebbe essere il medico più indicato per lei.
Se lo desidera può prenotare un colloquio con noi per capire meglio la situazione e pensare ad un piano personalizzato (068415269).
Io sono fiducioso

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buon giorno Professore. ho rifatto gli esami al 3 giorno del ciclo e tutti sono più o meno nella norma. L'fsh invece è alto: 26,50 oltre all'amh che avevo dosato pari a 0,08. ripeto ho 44 anni. vorrei provare a fare un'omologa. ma forse è troppo tardi.potrei avere qualche possibilità di rimare incinta?Le sarei grato se mi rispondesse. Ginevra

Anonimo ha detto...

In riferimento alla mia domanda del 2 aprile 2015 08:17- Valentina e alla risposta del 9 aprile 2015 12:20

Gentile dottore, la ringrazio moltissimo della risposta.
Io purtroppo abito a Verona, voi non avete studi qui vicino? Veneto, Lombardia, Trentino o Emilia? Io per intanto sono seguita da un centro per la fertilità ma è di solo primo livello.
In ogni caso ho prenotato una visita dall'endocrinologo per il 27.04.2015.
Nel frattempo ho tolto dall'alimentazione tutti i glucidi "cattivi" e noto dei miglioramenti; in particolare ho finalmente avuto l'ovulazione al 50esimo giorno e dalla temperatura basale sembra una buona ovulazione. Inoltre a me manca la tuba destra e sembra che questa ovulazione sia dal lato giusto, per cui sto pure prendendo il progeffik 200 per via vaginale...non si sa mai...
In ogni caso mi puo' indicare la presenza di un centro abbastanza vicino a me perchè entrambi lavoriamo e già così è molto difficile.

Grazie Mille
Valentina

Cara Valentina, ci sono molte cose che non capisco nei dati che mi invia. Alcune le ha sospettate lei stessa, ossia un AMH bassissimo ed una situazione che assomiglia all'ovaio policistico. L'AMH si può fare in 1 giorno ma ciò è raro.
Non ho nessuna informazione sulla conta dei suoi follicoli antrali. Questo è l'esame più importante per capire veramente la sua riserva ovarica. Gli altri esami non vanno male eccetto quelli dell'insulina e glicemia che ci parlano di insulinoresistenza.
E' certamente una situazione un pò complessa ma che può essere assolutamente trattata anche per quanto riguarda il peso che influisce per certo sulla fertilità.
Nel nostro centro, oltre a trattare tutti i tipi di infertilità con ogni mezzo oggi disponibile, abbiamo gli endocrinologi e anche il nutrizionista della riproduzione che potrebbe essere il medico più indicato per lei.
Se lo desidera può prenotare un colloquio con noi per capire meglio la situazione e pensare ad un piano personalizzato (068415269).
Io sono fiducioso
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna
9 aprile 2015 12:20

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 3 aprile 2015 15:04

Grazie Signora per gli auguri che ricambio anche se in ritardo.
Concordo con lei che senza pillola e senza l'analogo, l'ovaio dovrebbe funzionare meglio.
In ogni caso, io vengo periodicamente a Milano. Potrebbe lasciare il suo nominativo alla mia segretaria in modo che venga contattata quando è prevista la mia venuta a Milano.
Mi tenga comunque informata delle novità

Cordialmente
Prof. Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 3 aprile 2015 18:05 e del 7 aprile 2015 18:18

Guardi Signora, non credo che si possa parlare di menopausa, anche se la sua riserva ovarica è ridotta. La gravidanza credo che sia possibile, ma può dipendere da tante cose. Non posso dirle di più per email.
Credo che sarebbe molto importante fare una conta dei follicoli antrali per avere maggiori informazioni sulla sua reale situazione e decidere cosa sia meglio fare.
Sono disponibile per ulteriori approfondimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 8 aprile 2015 17:29

I valori a mio avviso sono bassi e possono influire sulla riproduzione, pertanto le consiglio di integrare la vitamina D mediante un prodotto che si chiama D Base da 25000 UI da prendere una volta al mese per qualche mese.
Naturalmente, la capacità riproduttiva dipende da tantissime altre cose e perciò non posso dirle di più.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottore,
l'altro giorno ho portato l'esito della vitamin D dalla mia dottoressa
(25-OH Vitamina D(FEIA) 16,3 ng/mL
con valori di riferimento 10.8 - 54.1)

e mi ha detto che va benissimo e non mi ha dato nulla per poterlo integrare( forse perchè l'ha visto nel range)
il D Base da 25000 UI dovrebbe essere prescrivibile dal medico di base , giusto?o posso andare in farmacia e comprarlo? Cosa sarebbe un'iniezione da fare sottocutaneo o sottomuscolo o una semplice fiala da bere?

la ringrazio
GF

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 11 aprile 2015 12:53

Gentile Ginevra, non posso escludere che sia possibile un'omologa ma avrei bisogno almeno di una conta ecografica dei follicoli antrali per immaginare un piano adatto a lei.
A presto
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 13 aprile 2015 10:45

Gentile Signora, capisco le sue difficoltà. Le posso dire che a volte visito a Milano, ma bisognerebbe lasciare il nominativo alla segretaria per informarla di quando ciò accade. Inoltre, ci sono dei sabati nei quali visito a Roma.
Mi tenga informato di quanto le dice l'endocrinologo.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 13 aprile 2015 11:55

Guardi Signora non so se sia prescrivibile, ma so che costa poco visto che l'ho usato anche io sotto forma di un olio che si mette anche su un pezzetto di pane.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

anonimo ha detto...

Gentile Professore dopo aver dosato l'_ormone antimulleriano 0,08 e FSH terzo giorno mestruazione pari a 26 il ginecologo ha fatto la conta dei follicoli antrali pari a sei in totale. Ho qualche possibilità di rimanere incinta con omologa? Grazie per la risposta che vorrà darmi. Ginevra.

Anonimo ha detto...

Sono andata dalla mia dottoressa e mi ha prescritto 2 flaconcini di Dbase 25000 ui. Uno l'ho preso ieri.
Quindi 16,3 ng/ml è un valore basso e potrebbe influire sulla riproduzione? eppure vedendolo nel range la mia dottoressa di base non mi aveva prescritto nulla per integrare; ma perchè nei 3 centri non mi è stato mai dosato se è un valore importante per la fertilità?
So bene che il mio problema principale a concepire è il mio ben noto valore di antimulleriano basso <0.14 (anche se lei mi ha detto nelle precedenti mail che qualche speranzina ancora ce l'ho...) ma se si aggiunge anche la "carenza" di vitamina D...

Secondo lei, in vista del mio prossimo tentativo(inizierò fra un 10 giorni a seconda di quando arriverà il ciclo), è sufficiente un flaconcino di vitamin D o devo prendere anche il secondo quando inizierò le punture?

GRAZIE
GF

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 21 aprile 2015 19:39

Cara Ginevra la mia risposta è si, ma è necessario, nella nostra esperienza, eseguire delle preparazioni alla stimolazione per 2 o 3 mesi sulla base di approfondimenti diagnostici specifici a questo scopo. Vorrei anche sapere se i follicoli antrali misurati erano superiori o inferiori a 4 mm.
La nostra stimolazione utilizza farmaci nuovi, che ci stanno dando buoni risultati anche nel casi più difficili di riserva ovarica ridotta.

Cordiali saluti
Prof Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve dottore ho quasi 35 anni e nel 2009 sono stata operata di tumore al seno con conseguenti 4 chemioterapie, radioterapie e terapia ormonale per 5 anni che mi hanno messa in menopausa farmacologica. Ho terminato la terapia ormonale a settembre e dopo solo 4 mesi il ciclo mi è tornato regolare. Ho fatto pochi giorni fa una visita dal mio ginecologo che mi ha confermato che era tutto ok. Abbiamo parlato del mio desiderio mi maternità e mi ha rassicurata che ero fertile e che potevo pianificare tranquillamente già da adesso una gravidanza! Prima di ciò avevo inserito nelle mie analisi di routine l'ormone antimulleriano e ho avuto i risultati oggi e mi hanno demoralizzata perché riportava valore 0.1 cioè praticamente indosabile! Mi chiedo se è normale visto la pregressa menopausa indotta e se è dovuto al fatto che le mie ovaie non si sono ancora riprese!?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 22 aprile 2015 14:51

Vorrei spiegare che personalizzare implica non lasciare nulla di quello che si sa al caso. Ci sono però cose che influiscono molto e cose che influiscono di meno e comunque mai certezze. Noi e molti altri riteniamo che 1 flaconcino al mese di D Base possa essere utile (ma non è la pozione magica). Altri medici non danno molta importanza a questo prodotto nella cura della riproduzione.
Ecco quello che mi sembra giusto dirle.
Mi tenga informato
Cordialmente
Prof.Claudio Manna

giulia ha detto...

Dott. Buongiorno
Le scrivo per avere un suo parere dal momento in cui sto perdendo le speranze.
Ho ritirato ieri l esame AMH ed è risultato di 3,02 su 12,6. Premetto che ho degli esami molto buoni da come mi è stato detto: LH 7.3 FSH 7.4 PRL 15.79 ed estradiolo 58. Lo spermiogramma di mio marito è risultato molto buono quindi secondo lei potrò avere una gravidanza naturale o mi dovro affidare al ginecologo per la selezione degli ovociti migliori??
Mi aiuti sn disperata!
Grazie mille x la sua diaponibilitá
Giulia

giulia ha detto...

Dimenticavo..ho 32 anni
Giulia

Anonimo ha detto...

Buongiorno gentile professore
Ho 45 anni, due figlie di 10 e 12 anni e due aborti spontanei avvenuti qualche mese fa.
Sono alla ricerca del 3 figlio con l attuale compagno il cui spermiogramma è ok.
I miei valori ormonali in 3 giornata sono
Amh 0.2
fsh 7.2
lh 6.8
Estradiolo 99
Prolattina 15
Tsh 3.8
L anno scorso prima degli aborti feci la conta dei follicoli antrali risultato 3 per ciascun ovaio e diagnosi scarsa riserva ovarica.

Recentemente sono risultata leggermente positiva agli ANA per cui il mio endocrinologo mi sta curando con deltacortene e cardioaspirina. Sto assumendo anche eutirox per abbassare il tsh e fiale di vitamina b12 perché risulto parecchio carente.

Questo mese il medico ha sconsigliato rapporti mirati secondo lui c'è tempo per eterologa. Mi sembra fiducioso.

Lei crede che io possa tentare una fivet con una riserva ovarica così bassa ?oppure una leggera stimolazione è sufficiente anche per vie naturali?
Grazie infinitamente

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 24 aprile 2015 19:39

Guardi, sono possibili tutte le cose che lei ha scritto e non mi sorprende che il suo AMH sia così basso. E' indispensabile sapere se lei ora ovula, mediante un monitoraggio follicolare perchè avere la mestruazione non vuol dire automaticamente ovulare. Le consiglio di fare anche una conta dei follicoli antrali per precisare meglio la sua riserva ovarica in quanto nella nostra esperienza questo è l'esame più sensibile.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Maurizio Gigli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Laura TESI ha detto...

Salve,
sono una ragazza di 37 anni e soffro di ipotiroidismo , vi scrivo per ricevere cortesemente un parere riguardo la perdita del desiderio sessuale iniziata un anno fà e per la quale ho poi iniziato ad effettuare diversi esami fino a quelli in cui mi è stata diagnosticata una PREMENOPAUSA PRECOCE!!!!Infatti in due disaggi ormonali diversi il valore di FSH e LH erano molto alti!!!!
Inizialmente mi fù detto che questa fase causa il calo del desiderio perchè i valori degli ormoni sessuali diminuiscono per svariati motivi , però alla luce di questi ultimi esami tutto mi sembra più confuso perchè mi sembra che i valori sono tutti nella norma e diversi dai precedenti due dosaggi,quindi per questo chiedevo un vostro consiglio , ovvero se questi ultimi valori possono in qualche modo influenzare la libido e essere in contrasto con una diagnosi di premenoapusa.
Io e il mio compagno pensiamo ad un figlio ma sia per questi valori che per il desiderio totalmente scomparso non riesco nemmeno a "tentare" perchè non ho nessuna voglia di intimità!!
Come poter fare per ritrovare la voglia di fare l'amore e curare nello stesso tempo anche il discorso fertilità??
Spero in un prezioso consiglio...ormai la situazione sta diventando frustrante per entrambi e sono dispserata!!!

Di seguito elenco i valori degli ultimi esami effettuati :

Antisurrene : Positivo
Anti ovaio : Dubbio
FSH : 5,6
LH :5,4
TESTOSTERONE 0,6 (Valori riferimento 0,5 – 3,0)
VITAMINA D : 9,4 (C’è scritto che questo valore significa carenza)
Glucosio 0,87 (Valori riferimento 0,65 – 1,10)
Ormone AMH : 0.31 (Valori riferimento 0,1 – 7,37)
SHBG : 98,8 (Valori riferimento 19,0 - 131,0)
DHEA-S : 1.7 (Valori riferimento 0.9 - 7,3)
DELTA 4 : 4,8 (Valori riferimento 1,0 – 11,5)
INSULINA : 8,2 (Valori riferimento 3,0 – 17,0)

La ringrazio in anticipo e confido in una celere risposta

Grazie

Saluti

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 29 aprile 2015 09:41-29 aprile 2015 09:42

Gentile Signora non credo ci sia ragione di essere così preoccupata anche se non mi dice quali unità di misura sono state usate per misurare l'AMH. Perchè non mi invia proprio il referto dell'esame fatto?
Inoltre, sarebbe molto importante eseguire la conta ecografica dei follicoli antrali che potrebbe essere più importante dell'AMH.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti che può richiedere anche più rapidamente a claudiomanna55@gmail.com
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 29 aprile 2015 10:40

Gentile Signora, la sua riserva ovarica non mi sembra così bassa considerata la sua età. Purtroppo la conta dei follicoli antrali non chiarisce le dimensioni dei piccoli follicoli che nella nostra esperienza possono essere un dato importante: cioè quelli al di sopra e al di sotto di 4 mm.
Per l'eterologa sicuramente c'è tempo e le cure che sta facendo sono idonee. Penso che con una stimolazione molto personalizzata si possa tentare la gravidanza.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve Dottore, sono Valentina, ho scritto precedentemente per illustrarle la mia situazione.
In riferimento alla sua ultima Risposta in data 15 aprile 2015 09:51, alla mia domanda del 13 aprile 2015 10:45, volevo informarle che l'endocrinologo alla visita mi ha diagnosticato una lieve insulino resistenza. Secondo lui non ho irsutismo e altre caratteristiche della PCOS o della sindrome metabolica. pertanto ha stabilito di non farmi assumere medicinali ma di provare a superare questa dieta solo con la nutrizione ipocalorica e a controllato apporto di carboidrati.
Nel frattempo al centro non mi fanno proseguire le cure fino al mese prossimo.
Che ne pensa? Secondo lei dovrei assumere qualcosa, anche omeopatico o integratori?
Cordiali saluti.
Valentina

Anonimo ha detto...

Grazie professore per le sue parole di speranza ad una 45 enne che le aveva perse. Davvero crede che con amh a 0.2 la mia riserva ovarica non sia esaurita ? Faro a breve la conta dei follicoli antrali. La ringrazio infinitamente... peccato che lei visiti a Roma !!

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 4 maggio 2015 10:37 - Valentina

Cara Valentina, credo che sia giusto fare la dieta. Nel frattempo, come integratori, suggerisco Inofert bustine: 1 al giorno per almeno 3 mesi.
Mi tenga informato
Cordialmente
Prof. Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 4 maggio 2015 13:30

Benissimo, mi faccia sapere. Lei dove abita?
Cordialmente
Prof. Manna

Anonimo ha detto...

Gentile dottore,
Mi chiamo francesca e ho 35 anni compiuti a marzo. Da 6 mesi io e il compagno stiamo cercando di avere un bimbo. .il suo spermiogramma e' ok..dalla mia ecografia transvaginale il ginecologo ha rivelato che ovaie ed endometrio sono apposto.avendo effettuato l'eco in 17 po ha evidenziato la presenza di un corpo luteo sintomo dunque di ovulazione avvenuta..di seguito i miei dosaggi ormonali effettuati in terzo giorno:
-Fsh : 6, 5 u/l valori di rif fase follicolare: 3,5-12,5
- Lh:3,4 u/l valori rif fase follicolare :2,4-12,6
-estradiolo: 399,8 pmol/l/valori di rif fase follicolare: 46-60- fase ovulatoria: 315- 1828- fase luteinica: 161-774
- prolattina: 7,4 -valori rif 2,4-29,8
- valore amh:11,21 pmol/l - valori rif dai 13 ai 45 anni: 6- 68 pmol/l
Aggiungo che le tube sono aperte. I valori che mi preoccupano sono estradiolo alto e amh basso.
Cosa ne pensa?n

Mia ha detto...

Buongiorno dott. Manna,
siamo una coppia di 31 anni io e 32 mio marito, dopo una serie di accertamenti per verificare un eventuale impedimento ad una gravidanza che cerchiamo da tempo, non sono emerse anomalie nei vari esami: spermiogramma, esame delle tube, tamponi, etc.
Solo nell'ambito dei dosaggi ormonali fatti, è risultato un valore di AMH pari a 0,39 con un FSH in terza giornata pari a 18 e poi 11 nel ciclo mestruale successivo. La conta fei follicoli antrali sempre in terza giornata, ha rilevato un totale di soli 6 follicoli antrali, quasi tutti nell'ovaio di destra. Tenga presente che ho il ciclo mestruale estremamente regolare e dai dosaggi ormonali risulta una ovulazione regolare. Le chiedo cortesemente un parere in merito alla situazione e circa le probabilità di successo nel caso di ricorso a tecniche di PMA quale FIVET/ICSI.
Ringraziandola per la disponibilità le porgo cordiali saluti.

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 12 maggio 2015 08:16

Gentile Signora, l'AMH a mio avviso non è basso, ma per completamento bisognerebbe fare una conta ecografica dei follicoli antrali molto accurata. In questo modo conosceremmo bene la sua riserva ovarica.
L'estradiolo alto potrebbe dipendere dal fatto che in quel ciclo si era formato un follicolo residuo del ciclo precedente. Provi a ripetere lo stesso esame in un altro ciclo.
Ha studiato la sua tiroide? Ha fatto un'isteroscopia? Ha fatto lui un test delle frammentazioni del DNA negli spermatozoi?
Sono disponibile ad approfondire il suo caso se lo desidera.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 14 maggio 2015 16:39

Gentile signora non mi preoccuperei eccessivamente della riserva ovarica anche perchè la sua infertilità, apparentemente inspiegata, potrebbe essere risolta senza passare subito alla ICSI. Inoltre esistono oggi trattamenti efficaci anche per quelle pazienti con bassa riserva ovarica.
Anzitutto ha approfondito la tiroide? Ha eseguito un'isteroscopia? Ha fatto lui un test delle frammentazioni del DNA negli spermatozoi?
Sono disponibile ad approfondire il suo caso se lo desidera.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Teresa ha detto...

Buonasera Dottore.
Mi chiamo Teresa ho 35 anni e una storia di endometriosi che ha intaccato il cavo del douglas e che ho curato con 15 anni di pillola, stoppando ogni 3 mesi l'assunzione.
Da gennaio del 2014 ho interrotto perchè cerco gravidanza.
Ecco i miei ultimissimi dosaggi:
AMH 0,68
TSH 1,52 uU/ml
LH 8,20 mUI/ml
FSH 12,09 mUI/ml
BETA ESTRADIOLO 25,06 pg/ml
PROLATTINA 27,97 ng/nl

Le tube sono pervie, come da ultima isterosonosalpingografia.
Lo spermiogramma di mio marito ha dato ottimi risultati.
Ci siamo rivolti ad un centro di PMA perchè temiamo di non avere molto tempo per via dell'AMH così basso.
Ci hanno detto che la strada che può garantire maggior probabilità di concepire è la FIVET.
Siamo molto demoralizzati.
Da ultimo, alcuni valori come prolattina alta e proteina S un pò bassa (49) fanno temere per rischio aborti.
Abbiamo ancora delle speranze dottore?
e se si, potremmo concepire naturalmente con quei valori?

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottore,
Sono francesca.rispondo alla sua risponda del 12/05 alle 8:16:

I valori della titoide sono nella norma e i follicoli antrali sono 4 in ovaio dx e 4 in ovaio sinistro. .alla luce dei ptecedenti valori indicati come posso valutare la mia riserva ovarica?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 21 maggio 2015 16:46 - Teresa

Certo, potreste concepire naturalmente ma l'endometriosi può essere un ostacolo, non la prolattina alta. In fondo neanche l'AMH apparentemente basso deve essere pensato come un dato estremamente negativo. Molto spesso i valori di AMH non sono veritieri per precisare la riserva ovarica. Infatti, spesso questo esame dà errori e sarebbe meglio fare anche la contra ecografica dei follicoli antrali per sapere meglio la verità su questo aspetto.
L'ha fatta?
Non si preoccupi neanche troppo della proteina S.
Non posso escludere che debba in futuro ricorrere alla FIVET, ma questa terapia, come altre, deve essere assolutamente molto personalizzata per dare i migliori risultati. Non conosco bene la sua realtà clinica, ma se vuole mi tenga aggiornato. Cercherò di aiutarla.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 23 maggio 2015 08:38 - Francesca

Con questi follicoli antrali la sua riserva ovarica potrebbe essere sufficiente: una buona notizia.
Mi tenga informato se vuole.
Cordiali saluti
Prof. Manna

Anonimo ha detto...

Grazie mille. .la terro' aggiornata

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottore, sono Debora e ho 43 anni.
Un anno fa ho avuto un aborto gemellare all'ottava settimana (era una gravidanza naturale) e da allora non sono più riuscita a restare incinta.
Questi sono i miei valori ( riferiti a luglio 2014):
AMH: 0,1
FSH: 10,8
LH: 5,24
Prolattina: 22,72
Conta follicoli antrali: 2 a dx e 2 a sx.
Qualche mese il mio ciclo (solitamente di 23 giorni e abbastanza regolare) ha iniziato a manifestare qualche irregolarità: qualche mese fa ho saltato un ciclo, dopo ho avuto 2 cicli regolari e con ovulazione, ora sono 2 mesi che non riscontro l'ovulazione (come evidenziato da stick, tb, assenza di muco pre e post ovulatorio) e le mestruazioni avute sono state scarsissime per durata e flusso. Inoltre in quest'ultimo anno, ho avuto numerose cisti funzionali (fino a 5 cm di grandezza) ad entrambe le ovaie.
Arrivo al punto, Dottore: non mi aspetto più una gravidanza naturale, né ho motivazione sufficiente per intraprendere una fecondazione omologa, dal momento che i ginecologi consultati era concordi nel ritenere che probabilmente non avrei risposto in maniera soddisfacente alle stimolazioni ormonali, e pertanto mi sto orientando verso una fecondazione eterologa.
La mia domanda è la seguente: dal quadro fornitole, tra quanti anni stima debba attendermi l'arrivo della menopausa? Consideri che ho avuto altri sintomi "sospetti", come ad esempio sensazione di caldo (ma non vampate), aumento della quantità di grasso nella parte superiore del corpo.
Mia madre è andata in menopausa a 50 anni e in famiglia non ci sono casi di menopausa precoce.
Inoltre vorrei chiederle se le cisti funzionali di cui sopra possono essere quelle di tipo sieromucinoso.
La ringrazio moltissimo per le informazioni che vorrà fornirmi e la saluto!
Debora

Teresa ha detto...

Ho fratto la conta come da lei suggerito Dottore.
Risultato 2 a dx e 3 a sx.
L'endocrinologo mi ha prescritto Parlodel per prolattina alta.
In più INofolic, Clomid e Progestick per migliorare ovulazione.
Cosa ne pensa?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 2 giugno 2015 10:50 - Debora

Guardi Debora, è molto difficile dire quando arriverà la menopausa sulla base di questi dati, ma non escludo che possa anticipare di qualche anno rispetto a quella di sua madre.
Immagino che le cisti funzionali che mi descrive siano di tipo semplice, ma non ho eseguito l'ecografia per poterle dire qualcosa di più.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 3 giugno 2015 18:53 - Teresa

Penso che la conta sia bassa, ma c'è la possibilità di utilizzarla se viene fatto in modo molto personalizzato con una idonea stimolazione.
Mi tenga informato se lo desidera.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Teresa ha detto...

Egregio Professore,
per scrupolo ho ripetuto il dosaggio dell'AMH in altro ambulatorio ed è risultato di 1,3 ug/L, quindi leggermente superiore a 0,69 del primo.
Può essere che sbaglino?
Per quanto riguarda la stimolazione, l'endocrinologo mi ha prescritto due cicli di Clomid (mezza compressa x 5 gg. + inositolo + progestick).
Prendo mezza compressa di Parlodel alla sera per abbassare prolattina.
Cosa ne pensa?

Anonimo ha detto...

Buongiorno dott.Manna, ho 35 anni e da 4 cerco una gravidanza
Ho fatto una stimolazione con clomid e sono rimasta incinta ma poi perso alla 7 settimana. I miei valori sel ormone antimulleriano è 1, 18 esame fatto 2 anni fa. ..va bene o è basso?

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 371   Nuovi› Più recenti»

Disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento