Translate

martedì 24 novembre 2009

L'Ormone anti mulleriano - AMH


Ormone dello sviluppo sessuale fetale. Predice la capacità riproduttiva femminile.

E’ un ormone secreto da cellule specializzate, dette “del Sertoli”, durante la formazione del feto maschio.

La presenza dell’ormone AMH durante lo sviluppo del feto fa dirigere la trasformazione dei tessuti fetali (chiamati dotti mulleriani) in organi maschili, testicoli, mentre la sua assenza porta allo sviluppo verso gli organi sessuali femminili (vagina, utero, cervice uterina e tube).

L’ AMH funziona stimolando specifici recettori (zone di una cellula in cui l’ormone si attacca per svolgere la sua funzione), delle cellule precursici degli organi sessuali per programmarne la formazione definitiva.
I valori di AMH, che sono misurabili nel sangue, variano a seconda dell'età e sesso, mentre l’AMH è misurabile nei maschi durante l'infanzia ed in età adulta, non può essere rilevato nelle donne fino alla pubertà.
L’insufficiente attività di questo ormone durante la vita embrionale maschile provoca una sindrome, detta persistenza dei dotti mulleriani (PMDS), in cui è presente un rudimentale utero e i testicoli non discendono nello scroto. Se i valori di AMH o il suo recettore sono anormali si può sospettare una patologia di ambiguità sessuale criptorchidismo (testicoli non discesi).

Nelle donne l’Ormone antimulleriano (AMH) è prodotto in età riproduttiva da alcune cellule dei follicoli ovarici e controlla la sensibilità dei follicoli all’ormone FSH, che li dovrà stimolare.
I livelli di AMH diminuiscono con l'avanzare dell'età femminile e l’AMH è stato perciò indicato come il miglior predittore della risposta ovarica e in alcuni casi della menopausa precoce. E’ stato identificato anche come un regolatore della formazione dei follicoli antrali (cioè quelli che nelle ovaie all’inizio del ciclo mestruale dovranno rispondere alla stimolazione da parte dell’FSH.

Comunque per una corretta e completa valutazione, oltre al dosaggio dell’AMH, va fatto anche un controllo ecografico delle ovaie.Ciò è particolarmente vero per le donne con sindrome dell'ovaio policistico, perché in questo caso sono presenti molti follicoli antrali.

Riassumendo, la valutazione dell’AMH è utile nella valutazione della fertilità essendo espressione della riserva ovarica di una donna. Identifica anche le donne che rischiano una menopausa precoce per le quali potrebbe essere necessario considerare un eventuale congelamento degli ovociti o una ricerca della gravidanza più anticipata. La misurazione del AMH talvolta viene chiamato Test Body Clock.
Dr.Sebastiana Pappalardo

Per info: manna@genesisclinic.org


381 commenti:

«Meno recenti   ‹Vecchi   201 – 381 di 381
Anonimo ha detto...

Gentile Professore sono sempre Ginevra. Le avevvo scritto qualche mese fa (aprile). Le riaasumo la mia situazione. Ho 44 anni, avevo dosato fsh in terza giornata del ciclo ed era risultato pari a circa 26 ed avevo fatto anche l'antimulleriano pari a 0,08, nonchè la conta dei follicoli antrali sei in tutto. Le avevo chiesto se fosse stato possibile rimanere incinta facendo un'omologa con questi miei valori. Lei mi aveva detto di sì, con le dovute cautele. Essendo meridionale ho fatto una ICSI in un centro del sud. ma non è andata a buon fine, nonostante mi fosse stato trasferito un embrione di primo livello ed il mio endometrio era di 11 mm. Mi hanno consigliato di passare all'eterologa. La terapia che mi hanno fatto seguire per la stimolazione è stata gonal 300 unità la sera e meropur 225 unità lò a mattina. Hanno prelvato due ovociti. ma è stato fecondato soltanto uno che mio è stato trasferito in terza giornata dal pic-up. Devo proprio rasseganrmi all'eterologa? Ho ancora qualche remota possibilità. Mi risponda sinceramente. La ringrazio infinitamente. : Ginevra

Anonimo ha detto...

Salve Dottore,
potrebbe gentilmente commentare i risultati, ho 31 anni,l'esame e' fatto al 3 giorno del ciclo.
AMH 10,2 valori di riferimento 0 - 12,6
P-prolattina - 7,5 --------3,4-24,1
TSH 2,09 -------------0,4-4,0
FSH 8,4 --------2,5-10,2
LH 6,2 ---------1,9-12,5
Beta estradiolo 27,3 -----19-247

AMH non e' troppo alto? Sembra che sia nei valori di riferimento. Grazie
Maria

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 16 giugno 2015 16:45 - Teresa

Gentile Signora, penso quello che vado dicendo ormai da anni e cioè che l'AMH non è così affidabile come si pensa. Va affiancato da altri esami come la conta dei follicoli antrali. Con questi ed altri esami noi facciamo una valutazione abbastanza accurata della riserva ovarica. Per il resto posso dire che probabilmente lei ha una riserva accettabile (anche se le consiglio di fare la conta dei follicoli antrali).
Potrebbe andar bene quello che l'endocrinologo suggerisce, ma non conosco direttamente la sua situazione.
Mi tenga aggiornato se lo desidera, sono disponibile ad approfondire la sua situazione.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 19 giugno 2015 09:56

Gentile Signora, credo che il valore sia sufficiente per una gravidanza. Penso anche che vada affiancato da una conta dei follicoli antrali per precisare meglio la riserva ovarica. L'importante è che lei ovuli e questo è abbastanza indipendente dall'AMH.
Mi tenga informato se lo desidera.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del venerdì 19 Giugno 2015 15:11

Cara Ginevra, sempre sinceramente, non conoscendola direttamente, le mie possibilità di rispondere alla sua domanda sono limitate. Ma molto limitate sono le possibilità che lei riesca con tecniche complesse come la ICSI. 6 follicoli antrali non sono pochissimi, però conta molto la qualità di quelli che si sviluppano. E' possibile che con dovuti interventi si possano far sviluppare un numero maggiore di follicoli. D'altra parte l'eterologa si può fare anche tra un certo tempo ed è una decisione esclusivamente sua.
Sono disponibile sempre per ulteriori chiarimenti anche perchè so che è difficile accettare alcune realtà.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del domenica 21 Giugno 2015 16:45

No, penso che vada bene. Bisognerebbe per competenza della riserva ovarica fare la conta dei follicoli antrali presso un ginecologo che la sappia fare.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve dr Manna, ho quasi 35 anni e dopo 2 anni di ricerche mi sono affidata a un centro pma. Un anno fa ho fatto delle analisi al 4 giorno del ciclo con i seguenti risultati:
Tsh 3,35 ( 0,4- 4,6)
Fsh 13,70 ( 1,9- 11,6)
Lh 5,79 (2,58 - 12,1)
Beta estradiolo 61,63 (26-161)
Amh 2,2 (1-5)
Mi hanno detto che l fsh alto poteva essere dovuto all ovulazione anticipata che ho avuto il mese dell
del prelievo( ho avuto un ciclo d 24 giorni infatti)
11 mesi dopo ho ripetuto gli esami presso un centro che però non fa le analisi in sede ma trasporta i campioni nello stesso laboratorio delle prime analisi e ho avuto i seguenti risultati( stessi range di prima):
Tsh 2,18
Fsh 5,24
Lh 4,11
Estradiolo 39,12
Amh 1,1
Come è possibile che il mio amh sia sceso di così tanto in nemmeno un anno? Io li ho ripetuti perché avevo erroneamente capito fossero scaduti.
Nel mentre che aspettavo il risultato delle seconde analisi ho fatto la prima iui stimolata cn 50 di puregon per 5 gg e ho prodotto un ovulo da 17 uno da 13 e uno da 11.Purtroppo però è andata male.
Cosa pensa di questo amh ballerino?
Claudia

Anonimo ha detto...

Salve dr Manna, ho quasi 35 anni e dopo 2 anni di ricerche mi sono affidata a un centro pma. Un anno fa ho fatto delle analisi al 4 giorno del ciclo con i seguenti risultati:
Tsh 3,35 ( 0,4- 4,6)
Fsh 13,70 ( 1,9- 11,6)
Lh 5,79 (2,58 - 12,1)
Beta estradiolo 61,63 (26-161)
Amh 2,2 (1-5)
Mi hanno detto che l fsh alto poteva essere dovuto all ovulazione anticipata che ho avuto il mese dell
del prelievo( ho avuto un ciclo d 24 giorni infatti)
11 mesi dopo ho ripetuto gli esami presso un centro che però non fa le analisi in sede ma trasporta i campioni nello stesso laboratorio delle prime analisi e ho avuto i seguenti risultati( stessi range di prima):
Tsh 2,18
Fsh 5,24
Lh 4,11
Estradiolo 39,12
Amh 1,1
Come è possibile che il mio amh sia sceso di così tanto in nemmeno un anno? Io li ho ripetuti perché avevo erroneamente capito fossero scaduti.
Nel mentre che aspettavo il risultato delle seconde analisi ho fatto la prima iui stimolata cn 50 di puregon per 5 gg e ho prodotto un ovulo da 17 uno da 13 e uno da 11.Purtroppo però è andata male.
Cosa pensa di questo amh ballerino?
Claudia

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottore,ho quasi 35 anni e dopo 2 anni di ricerche mi sono affidata a un centro pma.
I miei primi esami ormonali fatti a giugno 2014 riportavano i seguenti valori al 4 giorno:

tsh3.35 (0,4-4,6)
fsh 13,70 ( 1,98-11,6)
lh 5,79 (2,58-12,1)
beta estradiolo 61,63 ( 26,6-161)
amh 2,2 (1-5)
Il centro che mi segue mi ha detto che probabilmente quel valore sopra il range del fsh è dovuto al fatto che quel mese ho avuto un ovulazione anticipata (perdite ovulatorie dal 8 pm e ciclo di 24 giorni).

A maggio 2015 ho ripetuto le analisi in quanto avevo erroneamente capito che erano scadute. Il prelievo è stato fatto in un centro esterno ma portate al laboratorio dell'ospedale della prima volta (quindi stessi range)

tsh 2,18
fsh 5,24
lh 4,11
beta estradiolo 39,12
amh 1,1

E' possibile che il mio amh sia diminuito di così tanto in nemmeno 11 mesi? Può aver influito qualche fattore esterno come l'influenza che avevo in quel periodo, gli antibiotici o il fatto che il campione è stato trasportato?
Aspettando il risultato delle seconde analisi ho fatto la prima iui (purtroppo con esito negativo) stimolata con 50 di puregon e dopo 5 giorni c'erano un follicolo da 17, uno da 14 e uno da 11.
Cosa ne pensa del mio amh ballerino? Io sono un po' preoccupata perchè mi hanno proposto una seconda iui prima di passare alla fivet ma ho paura che la mia riserva ovarica sia in caduta libera.
Claudia

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 27 giugno 2015 16:14

Direi di non preoccuparsi eccessivamente perchè la risposta alla stimolazione leggera è stata buona. A volte l'AMH non è affidabile e i suoi risultati variano da laboratorio a laboratorio. Inoltre le condizioni di trasporto possono influire.
Consiglio sempre di fare anche la conta dei follicoli antrali con una ecografia specifica per le ovaie.
Il TSH mi sembra un pò alto.
Mi tenga informato se vuole.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Filippa Roccaforte ha detto...

Buongiorno dottore ho fatto stimolazione per icsi decapytil più gonal f purtroppo non andata bene per un errore di somministrazione ovitrelle dopo di ciò arriva il ciclo con un paio di giorni di ritardo adesso sono 40 giorno che il ciclo non arriva e normale o mi devo preoccupare? ?? La ringrazio anticipatamente per una sua eventuale risposta grazie

Anonimo ha detto...

Buongiono dottore,
sono una donna di 35 anni è da 4 anni che io e mio marito cerchiamo di avere un bambino... la mia situazione brevemente: ho sempre preso la pillola quando abbiamo deciso di avere un figlio ho spesso dopo neanche sei mesi dalla sospensione della pillola sono rimasta incinta ma purtroppo alla 11 settimana ho perso il bambino... proviamo ancora un anno e ancora niente l'anno scorso ci rivolgiamo a milano Humanitas mi fanno tutti i controlli e anche la laparoscopia tutto ok la ginecolago mi dice si provare ancora naturalmenre quindi passano altri sei mesi poi faccio due iui ma tutte e due negative anche se il seme di mio marito molto buono e io ho prodotto molti follicoli... ora sono in lista a settembre per una fecondazione in vitro quindi la ginecologa mi ha prescritto una lista di esami ... oggi ho ritirato gli esami e sono un po preoccupata... volevo un suo consiglio
LH 5.0
FSH 7.7
ESTRADOLO E2 104
AMH 0.2
TSH 3.71
FT4 (TIOXSINA LIBERA) 13.7
TIREOGUBULINA 11
TIREOPEROSSIDASI 10
sono molto preoccupata per il valore amh i parametri sono0.6-1.0 quindi riserva ovarica pari a zero!!!!
grazie

Anonimo ha detto...

Buongiono dottore,
sono una donna di 35 anni è da 4 anni che io e mio marito cerchiamo di avere un bambino... la mia situazione brevemente: ho sempre preso la pillola quando abbiamo deciso di avere un figlio ho spesso dopo neanche sei mesi dalla sospensione della pillola sono rimasta incinta ma purtroppo alla 11 settimana ho perso il bambino... proviamo ancora un anno e ancora niente l'anno scorso ci rivolgiamo a milano Humanitas mi fanno tutti i controlli e anche la laparoscopia tutto ok la ginecolago mi dice si provare ancora naturalmenre quindi passano altri sei mesi poi faccio due iui ma tutte e due negative anche se il seme di mio marito molto buono e io ho prodotto molti follicoli... ora sono in lista a settembre per una fecondazione in vitro quindi la ginecologa mi ha prescritto una lista di esami ... oggi ho ritirato gli esami e sono un po preoccupata... volevo un suo consiglio
LH 5.0
FSH 7.7
ESTRADOLO E2 104
AMH 0.2
TSH 3.71
FT4 (TIOXSINA LIBERA) 13.7
TIREOGUBULINA 11
TIREOPEROSSIDASI 10
sono molto preoccupata per il valore amh i parametri sono0.6-1.0 quindi riserva ovarica pari a zero!!!!
grazie
Lucia

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 3 luglio 2015 17:05

Guardi, può capitare però le consiglio di fare un'ecografia e, se vuole, riferirmi il risultato.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 6 luglio 2015 11:18

Guardi io non mi preoccuperei troppo perchè purtroppo gli errori nell'AMH sono numerosi. Vale molto di più la conta dei follicoli antrali e quanto lei ha risposto alla stimolazione. Il TSH mi sembra un pò alto. Se lo desidera mi tenga informato

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buona sera dottore,
grazie per la sua risposta ma sopratutto per avermi tranquillizzato.
ho gia prenotato una visita con endocrinologica appena ho i risultati la informo.
quando ho fatto le due IUI con stimolazione ho prodotto 7/8 follicoli.
ho parlato di questo (AMH) alla mia farmacista omeopatica e inizierò una cura cosi a settembre arrivo al top voglio crederci e non voglio perdere le speranze, credo che un umore positivo aiuta.
ma ce qualcosa un integratore per migliorare la riserva ovarica?
buona serata
grazie
Lucia

Anonimo ha detto...

Ho appena compiuto 45 anni ho un compagno di otto anni più giovane e sto cercando naturalmente un bambino ma ho la prolattina alta (28) e già da cinque anni devo prendere a cicli il Prometrium perché ho carenza cronica di progesterone. Al mio ginecologo non ho detto nulla di questa mia aspirazione tuttavia credo sia ancora possibile visto che al 26° giorno del ciclo i miei estrogeni sono 73. Durante un'ecografia di controllo sono risultati 5 piccolissimi fibrometti all'utero e sempre da questa ecografia il medico ha detto che la riserva ovarica è normale x la mia età ma non ha specificato il numero di follicoli. Secondo lei assumendo mensilmente progesterone è sufficiente x restare incinta A 45 anni?? Fsh ed lh non li ho misurati al terzo giorno ma al ventiseiesimo e sono meno di sei eentrambi . Che mi può dire?? Francesca

Anonimo ha detto...

Ho 45 anni un compagno otto anni più giovane e sto cercando il secondo bambino. Ho la prolattina un po alta (28) però gli estrogeni al 26°giorno sono 73 bene credo. Fsh ed lh sempre al 26•giorno sono meno di cinque. Lo so che si dovrebbero eseguire il secondo giorno ma non sarebbero certamente tanto più alti. Il problema mio è il progesterone che da cinque anni scarseggia sempre ed è ai livelli di menopausa senza terapia. Se riuscissi ad assumererlo mensilmente potrei aspirare ad avere il secondo figlio naturalmente? ? Quanto alla riserva ovarica da una ecografia effettuata il quinto giorno risulta normale x la mia età non ho approfondito, ma mi fa ben sperare che sia lontana la menopausa. Lei che mi dice?? Francesca

Anonimo ha detto...

Ho 45 anni e sto cercando un secondo bambino col mio nuovo compagno più giovane e sono un po ignorante in materia ma spero di riuscirci.Il progesterone è basso già da cinque anni perciò lo prendo a periodi . Però il beta estradiolo è a 73 al 27 giorno e mi sembra molto bene, fsh 4 ed lh 6 . So che questi esami si dovrebbero fare in terza giornata ma darò che i valori sono così bassi nom possono alzarsi tanto dopo cinque giorni vero? Da un'un'ecografia transvaginale il medico mi ha detto che x la mia età i follicoli ci sono . Non ho voluto approfondire x esporre al medico le mie aspettative ma credo che se ci sono posso restare facilmente incinta usando solo il progesterone. Lei che ne pensa? ? Francesca

Anonimo ha detto...

Sono Francesca ho 45 anni. Volevo sapere se ho ancora la possibilità di concepire naturalmente visto che ho un nuovo compagno giovane e un figlio di dodici anni. Nom ho confidato questè aspirazioni al medico durante una visita ginecologica di routine al sesto giorno mi ha detto che i follicoli sono pochi ma x la mia età giusti. IL mio problema è che soffro da 5 anni di cicli anaovulatori perché ho un cronico abbassamento di progesterone. Le chiedo se con assumendo un integrazione costante di questo ormone sia sufficiente x provare ad avere questo bambino così tardi .I prelievi deldell'fsh li ho fatti in 26°giorno ed erano molto bassi (4 fsh, 6lh) so che normalmente si fanno in terza giornata ma nom è che possono modificarsi tanto vero?? Anche gli estrogeni sono ok 73 il progesterone senza terapia sempre su 1.1 o 2 al massimo. Che ne dice ci sono speranze? ? Vorrei dirglielo al mio compagno se sì. Grazie

Rafaella Silvester ha detto...

Salve ho 32 anni ho il morbo di hashimoto con valori della tiroide della norma il hormone antimuleriano e 3,7 e il fsh 12 che me pensa visto che sono anni che proviamo ad avere un bambino?? Aspetto la sua risposta al più presto grazie mille!!

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 8 luglio 2015 17:40

Sono contento di averla aiutata. Per l'integratore potrebbe assumere il Chirofert bustine, 1 o 2 al giorno e anche la Melatonina 3 o 4 mg al giorno per 2 o 3 mesi.
Mi tenga informato

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 12 luglio 2015 16:52

Guardi Signora, in generale, è possibile che lei concepisca spontaneamente, ma se non ovula bisogna capire perchè e cosa si può fare. Il progesterone basso probabilmente dipende da questo. Faccia una conta dei follicoli antrali, un dosaggio di AMH e un monitoraggio follicolare. Questo io farei, ma non posso dire di più perchè non conosco direttamente il suo caso. Ma poi, com'è lo spermiogramma del suo compagno?
SONO DISPONIBILE AD APPROFONDIRE IL SUO CASO.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 18 luglio 2015 15:58

Gentile Signora, non si può dire quale motivo sia alla base della sua infertilità, conoscendo solo il valore dell'AMH che è buono. Qual'è il valore del TSH? Quali altri problemi ci sono suoi o di suo marito? Che tipo di diagnosi sulla vostra infertilità è stata fatta finora dai medici?
Io sono disponibile ad approfondire il vostro caso, ma ho bisogno di sapere più cose.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

StellaDellaSenna ha detto...

Buongiorno caro Dottore,
rieccomi qui dopo alcuni mesi.
Sono incinta! Le riassumo brevemente tutto, così è più semplice.
- 36 anni
- AMH vicino allo zero con pochi follicoli antrali per ciclo.
- 3 aborti alla 7/8 settimana, 2 recentissimi (settembre 2014, febbraio 2015)
- mutazione mthfr c677t presente in entrambi gli alleli

Sono oggi a 4+2 e già da 5 giorni (test positivo prima del ritardo!!) ho iniziato subito con:
Clexane al mattino
Deltacortene dopo colazione
Prontogest prima di cena
Lederfolin che prendo da mesi

Devo avere altri accorgimenti? Le camminate aiutano o peggiorano la situazione?
Secondo lei questa volta ce la faremo? Nei casi come il mio, dopo quante settimane posso considerarmi relativamente fuori pericolo? Ho tantissima paura e la ringrazio di cuore per la sua disponibilità.

Grazie...

Anonimo ha detto...

Buonasera dottore,ho 37 anni,io e il mio compagno stiamo cercando di avere un bambino da circa 4 mesi,premetto che ho preso pillola per qualche anno e sospesa a marzo con ciclo subito tornato regolare,la mia ginecologa mi ha dato degli esami e gli esiti sono: FSH 5,6 LH 7,1 beta estradiolo 98 progesterone 0,4 prolattina 21,1 AMH 0,5 test di colombs indiretto negativo essendo io 0rh-,esami fatti questo mese al terzo giorno di ciclo,secondo lei ho possibilità di restare incinta naturalmente o sarebbe meglio fare la Fivet subito?la ringrazio

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dott, Manna e grazie ancora per la risposta.Per "sufficiente" lei intende per un concepimento naturale o per una stimolazione in caso di pma?Nel frattempo, come da lei consigliato ho rifatto gli esami della tiroide di cui le riporto i risultati:-TSH (fatto a Dicembre 2014): 3,13 mu/l  valori rif: 0,27-4,20-TSH (giugno 2015):2,254 mu/l     valori rif: 0,550-4,780-ft3 (giugno 2015): 2,27 pn/ml   valori rif: 2,00-3,60 -ft4 ((giugno 2015):0,97 ng7dl   valori rif:0,70-1,70-TIREOGLOBULINA  : 46,8 NG/ML valori rif: 5-50-ANTICORPI ANTI TIREOGLOBULINA: <15 U/ML VALORI RIF: <60-ANTICORPI ANTITIREOPEROSSIDAS: <28  U/ML VALORI RIF:<60che ne dice dei valori?Nel frattempo io e il mio compagno abbiamo fatto un primo colloquio infertilità (ad oggi sono 9 mesi di ricerca infruttuosi) la cui diagnosi è stata sterilità primaria sine causa anche se di breve durata con riserva ovarica border line (AMH E AFC).Lui ci ha consigliato di aspettare l'anno di ricerca e rifare amh e afc e se i valori fossero gli stessi iniziare con delle iui e metTerci già in lista per la FIVETNon concordo in pieno sulla opinione del medico in merito alla mia riserva ovarica. Penso che cmq trascorso un anno intraprenderemo la strada della pma..nn vedo altre alternative..lei cosa mi consiglia?ho fiducia nella sua opinione.saluti

Anonimo ha detto...

Dimenticavo..sono francesca..le avevo scritto l'ultima volta il 27 maggio alle 12:31

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 23 luglio 2015 09:04 - StellaDellaSenna

Sono molto contento. Auguri!
Posso dire che è difficile fare previsioni, ma può camminare sicuramente e dopo il 3° mese può considerarsi abbastanza fuori pericolo.
Per l'AMH basso ho sempre pensato che non è decisivo per la gravidanza.
Va bene la terapia che sta facendo.
Mi tenga informato
Cordialmente
Prof. Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 23 luglio 2015 22:08

Gentile Signora, gli esami in generale non sono male, ma in quale giorno del ciclo li ha fatti?
Non si può consigliare la FIVET senza sapere com'è lo spermiogramma e la situazione delle tube.
Sono disponibile ad approfondire il suo caso avendo maggiori informazioni
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 24 luglio 2015 21:26 - Francesca

Gentile Signora per sufficiente intendo entrambi i casi.
Penso che un TSH di 3,3 è al disopra dei valori normali PER LA FERTILITA' anche se sono nel range dichiarato di normalità per il laboratorio. Infatti c'è differenza per le due condizioni: salute generale e fertilità.
E' vero, meglio non perdere tempo, ma si può fare una buona stimolazione ovarica prima di iniziare la PMA. Ha verificato la compatibilità degli spermatozoi con il suo muco cervicale? Basta un semplice post coital test.
Grazie per la fiducia che ripone in me.
Mi tenga aggiornato se lo desidera
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

StellaDellaSenna ha detto...

Dott. Manna, buongiorno. Rieccomi di nuovo qui.
E' un incubo, anche il quarto aborto è arrivato. Anche stavolta è andata male nonostante eparina, cortisone, progesterone. Rimango incinta con facilità ma l'embrione non supera la 6^/7^ settimana.
Siamo disperati.
A questo punto, probabilmente la mutazione non è la causa degli aborti. Perché tutto questo dolore?
Per avere un appuntamento con lei cosa devo fare? Riceve solo a Milano e Roma? Sono angosciata e tanto tanto stanca.
Grazie infinite e scusi lo sfogo

StellaDellaSenna ha detto...

dimenticavo... per ora, questi sono gli esami che mi hanno prescritto e l'unica cosa che non va è la mutazione di cui le ho parlato. Il resto, tutto ok.

Proteina C Anticoagulante - Proteina S - AT III - ANA - ENA - Ab anti DS DNA - Elettroforesi HB - Mutazione MTHFR - Mutazione Fattore V - Mutazione Fattore II - Fattore V Leiden - LAC - Ab anti B2 Glicoproteina 1 - Ab Anti Cardiolipina - Omocisteina

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottor manna e grazie per la risposta.effettuero' il post coital test e l' isteroscopia come da lei suggerito..nel frattempo le chiedo un parere sul valore dell'omocisteina risultata 15, 6 micromoli / l su valiri di rif 3, 7-13,9..pensa che possa influire sul comcepimento?come e' possibile abbassarla? Grazie ancora

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 19 agosto 2015 11:12 - 19 agosto 2015 13:35 - StellaDellaSenna

Gentile Signora, purtroppo non ho mai creduto (e neanche gran parte della comunità scientifica internazionale) che le alterazioni della coagulazione del tipo da lei presentato possano causare da sole una poliabortività così costante. E' necessario approfondire su altri fronti.
Io visito qualche volta anche in Calabria, ma preferirei vederla eventualmente a Roma, perchè qui possediamo più mezzi per indagare. Nel caso abbia intenzione di venire, possibilmente con suo marito, pianifichiamo un poco prima la visita in modo da allertare l'equipe.
Comunque non si disperi, ho visto casi più complicati che alla fine sono riusciti. La capisco e mi sento a lei vicino.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 24 agosto 2015 11:33

Gentile Signora penso che l'omocisteina vada bene.
Mi tenga informato sullo sviluppo delle sue cose.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Margherita ha detto...

Buonasera dottore,
ho 36 anni e sto per iniziare la mia terza icsi. I miei valori sono:
AMH: 1
LH:3,6
FSH: 19,22
E2: 37,60
Alla prima fivet (protocollo corto con Gonal F 225 + Cetrotide + Ovitrelle) ho prodotto 2 ovociti, di cui uno solo impiantato, che ha prodotto un embrione di tipo B.
Alla seconda fivet (protocollo corto con Gonal F 150 + Suprefact + Gonasi hp 5000) ho prodotto 3 ovociti, di cui uno solo idoneo, che ha prodotto un embrione anch'esso di tipo B.
Il protocollo (sempre corto) che sto per iniziare invece prevede Gonal f 225 associato a Luveris 75 + Gonasi hp 5000.
Dalla conta dei follicoli antrali stavolta risulta un solo follicolo e una cisti (forse follicolare?) da oltre 2 cm. Nella scorsa fivet ho avuto un follicolo che é cresciuto molto prima degli altri e stava per compromettere l'intero trattamento.
Le sembra un protocollo valido visti i miei valori? Ci sono rimedi per la scarsa riserva ovarica? Ho sentito parlare del deha ma la mia ginecologa non lo conosce.
La ringrazio tanto. Saluti

StellaDellaSenna ha detto...

Buonasera Dottore,
speravo ricevesse anche a Milano. Sono della provincia di Lodi e per ora non possiamo spostarci.
Grazie comunque di cuore per la sua preziosa disponibilità.
Buona serata

Anonimo ha detto...

Buon giorno dottore: Ho 40 anni compiuti recentemente. L'anno scorso ho avuto una gravidanza naturale finita bene. Il mio bambino purtroppo è morto a 5 mesi dopo un intervento chirurgico. Adesso che abbiamo deciso avere un altro bambino e dopo tre mesi di ricerca senza risultato sono andata dove la ginecologa. Mi ha prescritto questi esami con i seguenti risultati:
Lh: 4,89
Amh: 0,41
Fsh:10,52
Prolattina: 11,54
E2: 23
Vedendo questi risultati oggi mi ha detto che non ho più ovuli e che io non ho speranze di avere un figlio naturalmente è che L'unico modo e con la fin con ovulodonazione. È possibile questa diagnosi così drastica? Io soffro di ipotiroidismo e iperinsulinismo. Prendo eutirox in questo momento e prendevo metformina che me lo sospeso l'endrocrinologo perche ha visto che i valori di insulina sono normale in questo momento. Fino adesso non mi ha fatto monitoraggio ecografico e non ho preso nessun farmaco per aiutarmi a la ovulazione. I miei cicli sono state sempre regolare di 26 giorni. Solo che l'ultimi due con durata di 23 e 24 giorni. Cosa mai successo che io ritengo sia parte dello stress e il lutto che sto affrontando. Rigranziarei la sua opinione. Mary

Mary ha detto...

Buongiorno dottore: Mi chiamo Mary. Ho 40 anni compiuti recentemente. Lo scorso anno ho avuto una gravidanza con buon fine. Purtroppo il mio bambino è morto dopo un intervento chirurgico. Abbiamo deciso di provare di nuovo la ricerca di un'altro bambino. Dopo di tre mesi di ricerca senza risultato sono andata dalla ginecologa chi mi ha prescritto degli esami e questi sono i risultati:
Lh: 4,89
Amh: 0,41
Fsh: 10,52
Prolattina: 11,54
E2: 23
Sofro di ipotiroidismo e iperinsulinismo. Prendo eutirox e fino a febbraio prendevo metformina, che l'endocrino ha sospeso perche riteneva che i valori della insulina erano normale. Dopo la gravidanza sono rimasta con sovrappeso di 10kg
La ginecologa non mi ha fatto nessun monitoraggio ecografico della ovulazione. Solo mi aveva prescritto inofolic e inofolic plus. Fino ad oggi non ho presso ne clomid ne nessun farmaco simile.
Il ciclo solitamente dura 26-27 giorni. Solo che i due ultimi cicli sono state di 23 e 24 giorni, cosa mai successa prima. Io lo ritenevo come conseguenza del mio stress per il lutto che sto passando.
Oggi la dottoressa al vedere i risultati mi ha detto che io non ho quasi riserva ovarica e che ritiene impossibile una gravidanza naturale e che l' unica alternativa che ho e una fiv con ovulodonazione. Mi ha detto che non credeva che la prescrizione con clomid mi poteva aiutarmi. Solo mi ha detto che poteva fare una ecografia al giorno 8 del prossimo ciclo per vedere se c'era qualche ovulazione.
Io gli ultimi tre mesi faccio gli stick di gravidanza e il pico di Lh esce sempre al giorno 13.
Dottore è possibile una diagnosi così disastrosa. Praticamente mi ha lasciato senza speranze di avere un figlio con i miei ovuli. Come è possibile un cambio così drastico dell'anno scorso a questo? Al primo tentativo sono rimasta incinta. Scusate la lunghezza del messaggio volevo essere precisa. La ringrazio anticipatamente per il suo aiuto

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 2 settembre 2015 17:55 - Margherita

Gentile Signora, il suo AMH sembra accettabile ma l'FSH e la conta dei follicoli antrali no.
Non so se questo nuovo tentativo potrà portare migliori risultati. Certamente i precedenti con un solo embrione trasferito non davano grandi probabilità di successo. La sua età farebbe sperare meglio, ma poi bisogna fare i conti con la realtà delle sue ovaie. Posso dire che la quantità di gonadotropine usate nelle precedenti stimolazioni era piuttosto bassa e mi meraviglio che in un caso come il suo le dosi non fossero state maggiori (noi arriviamo a 450 UI al giorno per chi risponde poco alla terapia di stimolo).
Stiamo anche sperimentando con successo alcune cure (compreso il DHEA) proprio nei casi difficili come il suo.
Certo non si può dire di più, perchè le informazioni che abbiamo sono limitate ma sono disponibile ad approfondire il suo caso.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 2 settembre 2015 18:39 - StellaDellaSenna

Guardi Signora, attualmente abbiamo deciso di fare consulti anche via Skype. Se è interessata possiamo utilizzare questa tecnoloigia per ovviare al problema della distanza almeno in un primo momento.
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 12 settembre 2015 18:41 - Mary

Cara Signora, lei deve stare assolutamente tranquilla, perchè credo che la sua riserva ovarica non le impedirà di avere figli naturalmente.
Purtroppo non capisco come si possano dire certe cose quando già c'è stata una gravidanza naturale e solo basandosi su un valore dell'AMH senza fare una conta dei follicoli antrali che è fondamentale per stabilire la vera riserva ovarica. Inoltre, abbastanza spesso l'AMH non dà risultati veritieri ed angoscia le donne.
Sia serena e cerchi una gravidanza naturale
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Carlotta ha detto...

Buongiorno dottore,

sono una donna di 28 anni ed ho sempre avuto problemi a mestruare regolarmente, l'unica soluzione e' la pillola o la mini-pillola a base di progestinici.
Ma volendo evitare cure ormonali ho preso progesterone solo raramente per
"pulire l'endometrio" (citazione del mio ginecologo).

Negli ultimi anni il desiderio di diventare madre mi ha portata a consultare specialisti che per prima cosa mi hanno fatto dei conteggi ormonali, i risultati sono i seguenti:

Prolattina 4.9 mi-g/l con un range di normalita' 6-30
LH 8.9 U/l (con range di normalita' per Fase follicolare 2.4-12.6)
FSH 5.1 U/l (range di normalita' per fase follicolare 3.4 a 12.5)
TSH 2.54 mU/l (valore di riferimento 0.27 - 4.2)
Estradiolo (E2) 145 pmol/L

e infine la cosa che mi ha sconcertato maggiormente e' il seguente dato:

AMH 2.2 pmol/L con range di riferimento 10-90.

La questione mi ha sconcertata abbastanza, ho letto su internet che tale dato rappresenta la riserva ovarica.
Questo significa che sono in menopausa anticipata?

Tra le altre cose ho anche l'ovaio micropolicistico (ho fatto di recente un'ecografia per verificare lo stato attuale).
Ed ho scoperto che tale condizione dovrebbe dare dei valori per AMH piu' alti del normale.

Potro' mai avere figli?

Saluti e grazie

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 16 settembre 2015 18:09 - Carlotta

Gentile Signora, certamente è molto strano che avendo l'ovaio policistico l'AMH sia così basso. Credo che si tratti di un errore di laboratorio, che purtroppo sono abbastanza frequenti quando si tratta di dosare l'AMH. Per la riserva ovarica, infatti, noi oltre a misurare questo ormone facciamo la conta ecografica dei follicoli antrali, che nel caso dell'ovaio policistico è alta ossia superiore alla norma.
Pertanto, non si deve preoccupare di menopausa. Le analisi che mi ha inviato sono coerenti con l'ovaio policistico.
La domanda circa la possibilità di avere figli riguarda tante cose e per questo non posso rispondere con precisione alla sua domanda, proprio perchè non conosco la situazione di coppia. Comunque, riguardo la sua situazione ormonale posso risponderLe che da questo punto di vista Lei potrà avere dei figli.
In caso di ovaio policistici per avere una normale ovulazione noi facciamo delle indagini più approfondite e poi delle cure speciali. Nel suo caso, perciò, desiderando una gravidanza è molto importante che Lei ovuli regolarmente.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buona sera dottor Manna, sono una ragazza di 25 anni ed è ormai un anno che non ho il ciclo.
Previa visita ginecologica ho fatto esami dell estradiolo e risultavano valore 8 a settembre 2014.
A settembre 2015 ho rifatto esami e sono arrivata al valore 50.
Premetto che per tutto l anno ho fatto una cura con il farmaco SANDRENA.
Volevo sapere, ci sono possibilità che io rimanga incinta?quanto deve arrivare il valore di estradiolo per tornare ad avere un ciclo regolare come tutte le mie coetane?
Sono preoccupata, non dormo da un anno con la paura di non poter aver figli. Sono sposata e io e mio marito ci teniamo tanto ad averne uno al piu presto!
La prego mi consigli cosa devo fare.

Anonimo ha detto...

Buona sera dottor Manna, sono una ragazza di 25 anni ed è ormai un anno che non ho il ciclo.
Previa visita ginecologica ho fatto esami dell estradiolo e risultavano valore 8 a settembre 2014.
A settembre 2015 ho rifatto esami e sono arrivata al valore 50.
Premetto che per tutto l anno ho fatto una cura con il farmaco SANDRENA.
Volevo sapere, ci sono possibilità che io rimanga incinta?quanto deve arrivare il valore di estradiolo per tornare ad avere un ciclo regolare come tutte le mie coetane?
Sono preoccupata, non dormo da un anno con la paura di non poter aver figli. Sono sposata e io e mio marito ci teniamo tanto ad averne uno al piu presto!
La prego mi consigli cosa devo fare.

StellaDellaSenna ha detto...



Carissimo Dott. Manna,
rieccomi con l'ennesima brutta notizia.
Sono sempre più disperata.
Dall'analisi del cariotipo è emerso che ho una traslocazione cromosomica tra i cromosomi 10 e 20. Il mio compagno invece ha cariotipo a posto.
Ci hanno detto che è una traslocazione rara e i miei 4 aborti sono quasi sicuramente dovuto a quello. La possibilità che potremo avere bimbi è bassissima. Oltre all'AMH bassissimo, la mutazione genetica, ora si è aggiunta anche questa traslocazione. Siamo davvero sconvolti. Ci hanno anche detto che l'unica soluzione è andare per tentativi finché non andrà bene e questo potrebbe comportare tanti altri aborti. Un incubo, dottore. Forse la diagnosi pre impianto potrebbe far sì che questi tentativi vengano fatti al di fuori del mio corpo evitandomi altri aborti. Lei che ne pensa? Con AMH bassissimo, FSH mediamente alto e follicoli antrali scarsi, ci accettano in un centro di PMA o ci respingono a priori? La prego, mi dica che ne pensa. Mi sembra tutto assurdo e atroce. Grazie di cuore per tutto l'aiuto, grazie davvero

Lorenzo Pacini ha detto...

Salve Dottor Manna, ho 33 anni e facendo delle analisi ho riscontrato i seguenti valori:

Antimulleriano (AMH) = <0,02 ng/ml
Estradiolo E2 = 82,8 pg/ml
FSH = 31,65 mUI/ml
Testosterone totale = 25,1 ng/dl
Testosterone libero = 0,93 ng/dl
LH ormone luteinizante = 24,13 mUI/ml
Prolactina = 9,6 ng/ml
Progesterone = 0,42 ng/ml

Aggiungo inoltre, che ho sempre avuto mestruazioni irregolari. Attualmente l'intervallo ra una mestruazione e l'altra è di circa 3 mesi.
Sono molto preoccupata e vorrei sapere se ci sono ancora speranze di rimanere incinta. La ringrazio anticipatamente.

Anonimo ha detto...

Buongiorno- sono rimasta molto positivamente colpita dai suoi riscontri. Mi trovo a gestire una situazione complessa vivendo in Cina, dove il cosidetto bed-side manner e' davvero scarso, le sarei grata se potesse darmi un parere. Mi e' stato detto, da 2 diversi consulti in centri specializzati (in Cina ), di non avere alcuna possibilita' con i seguenti risultati (analisi secondo giorno del ciclo).
35 anni (2 anni di tentativi- ma mio marito non aveva una situazione ottimale, che si sta risolvendo molto bene con la medicina tradizionale cinese)
ciclo regolare (anche se di 24 giorni)
FSH. Ottobre 15 mIul (precedentmente dosato: Agosto 15.18 mIU/ml e Sett 22 mIU/ml)
ESTRDL 43Pg/ml
Prog 0.97ng/ml
Testo 0.44ng/ml
Prol 14.9ng/ml
Amh 0.06
TT3 0.79ng/ml
TT4 5.8ug/dl
FT3 2.75pg/ml
FT4 0.8 ng/dl
TSH 1.4 mIU/L

Putroppo non riesco a darle i parametri di riferimento (sono in cinese e non capisco bene, ma per la tiroide mi hanno detto che e' tutto nella norma))

A settembre ho anche fatto (in un altro centro) l'intrafollicolare (6 ovaio sx e 3 ovaio ds) con valori AMH 0.49 e FSH 22:Rifiutata per IUI e IVF. Unico suggerimento, ovulo da donatore (costo circa 50,000 eur).

A parte questa differenza di AMH da 0.49 a 0.06 in un mese (voglio ben pensare sia un errore come lei spesso sottolinea); possibile davvero che non esista nessun modo per migliorare la qualita' degli ovuli o che io davvero non abbia speranze?
non mi hanno suggerito neanche un integratore, solo utilizzare ovulo da donatore. Potrebbe darmi la sua opinione in merito? Mi intristisce non poter far nulla fino alla prossima volta che riusciro a venire in Italia ( e nel frattempo pensare che l'avermi data per spacciata sia anche collegato a considerazioni economiche della clinica)...
Grazie mille!!!


Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 9 ottobre 2015 21:59

Gentile Signora è molto difficile rispondere alla sua domanda perchè ci sarebbe bisogno di altri esami e di un colloquio e visita diretta.
Anzitutto dovrebbe fare una conta dei follicoli antrali e poi dosare l'AMH.
Sono disponibile ad approfondire il suo caso.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 17 ottobre 2015 10:54 - StellaDellaSenna

Mi dispiace per questa notizia, ma la riserva ovarica così bassa non predispone all'esecuzione della diagnosi preimpianto, la quale è decisa autonomamente da ogni singolo centro sulla base di una accurata visita e colloquio diretto.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 22 ottobre 2015 19:05 - Lorenzo Pacini

La situazione mi sembra seria ma ,forse, non impossibile, anche perchè mancano esami importanti come la conta dei follicoli antrali.
Non conosco tutta la sua storia e perciò non posso esprimermi pienamente, ma sono disponibile ad approfondire la sua situazione.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 26 ottobre 2015 08:38

Gentile Signora, sono davvero sorpreso di quello che le hanno detto, perchè a parte i risultati discutibili degli AMH non si può ragionevolmente consigliare l'ovodonazione a 35 anni con FSH di 15 e estradiolo di 43. Non hanno fatto neanche una conta dei follicoli antrali. Abbiamo gravidanze gemellari omologhe a 43 anni con AMH di 0,4....
E poi chiedere 50000 euro per l'eterologa mi sembra sia segno ulteriore di inaffidabilità.
Mi dispiace, ma credo sia prudente rivolgersi ad un centro europeo.
Sono comunque disponibile per ulteriori consigli
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Grazie mille Dottor Manna! Non sa che piacere ricevere le sue parole di conforto!
Al momento sono in cura con medicina tradizionale cinese, non appena torno in Italia valutero' come procedere, eventualmente contattandola.
Grazie ancora

May ha detto...

Gentile Dottore,
ho 43 anni e col mio compagno (47 anni) cerchiamo un bimbo da due anni e mezzo.
Dopo lo spermiogramma (1% di spermatozoi con morfologia normale, 30% mobili di cui pochi in maniera progressiva), il ginecologo ci ha consigliato la procreazione assistita.

La conta dei follicoli antrali ha rivelato ben sei follicoli a destra e solo due a sinistra. Tra l'altro l'ovaio sinistro è adeso alla parte posteriore dell'utero. Potrebbe essere dovuto a una grossa cisti (6 cm di diametro) avuta a 17 anni?

Gli esami fatti al terzo giorno del ciclo danno i valori:
TSH 2.62 (0.35-5.50)
FT3 2.8 (2.2-4.2)
FT4 1.2 (0.8-1.8)
Prolattina 10.8 (2.8-29.2 donna adulta non gravida)
LH 3.7 (1.9-12.5 fase follicolare)
FSH 9.4 (2.5-10.2 fase follicolare)
Estradiolo 38 (19-144 fase follicolare)
AMH 8.64 (6-68 da 13 a 45 anni)
Il nuovo spermiogramma del mio compagno ha mostrato un miglioramento, seppur minimo: 2% di forme normali, sempre il 30% di motilità ma progressiva è il 26%.

Pensa che potremo procedere a un primo ciclo di ICSI?

Mi è stata riscontrata adenomiosi della parete anteriore dell'utero (che spiega i miei dolori durante il ciclo) Questo può causare problemi a un'eventuale gravidanza?

Grazie mille,
May

Anonimo ha detto...

Salve dottore ho 32 anni e da 4 cerco una gravidanza. Dopo una laparoscopia ho scoperto di avere focolai puntiformi di endometriosi retrovescicale con tuba di destra chiusa (hanno provato ad aprirla ma niente). Ho fatto due icsi entrambe andate male; la seconda è andata peggio della prima perché ho risposto poco alla stimolazione e durante il pik up mi hanno prelevato solo due ovuli e fecondato solo 1 di qualità A che però non si è nemmeno attaccato (le beta al 15° giorno erano 0.2).
Le scrivo i miei valori:
Tsh 1.720
ft4 14.3
fsh 7.6
lh 4.0
prl 14.5
E2 203.2
amh 1.68
Tutti questi valori sono stati presi al secondo giorno del ciclo e riguardano aprile 2015(prima icsi a luglio, seconda icsi a novembre). Secondo lei come sono questi valori? Perche' al centro mi hanno detto che per la mia età ho una scarsa risposta alle cure e soprattutto la qualità degli ovuli nell'ultima fecondazione era peggiorata rispetto alla prima volta. Vogliamo provare una terza icsi ma preferiamo lasciare passare un po di tempo per non stressare troppo le mie ovaie vedendo che durante la seconda stimolazione hanno reagito peggio (punture di gonal f 112.5 e luveris una fiala)

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 26 novembre 2015 11:32 - May

Gentile Signora, certamente è indicato un ciclo di ICSI considerando anche la situazione dello spermiogramma.
E' necessario non perdere tempo nonostante che la situazione della riserva ovarica sia buona per la sua età.
Il TSH mi sembra alto e per questo è necessario un approfondimento della tiroide.
E' necessario fare un trattamento molto personalizzato per avere il massimo dei risultati possibili tenendo presente che dopo i 40 anni le percentuali di successo generalmente diminuiscono sensibilmente.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti se li desidera.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

May ha detto...

Grazie Dottore per la sua risposta.
Siamo già in cura in un centro di fertilità e abbiamo a breve la visita di controllo degli esami per poi eventualmente affrintare un ciclo di ICSI.
Nel centro i tempi sono molto lunghi (spero che tengano conto della mia età per avere un minimo di precedenza), per questo volevo avere un suo parere in "anteprima".

Lei dice che il valore di TSH è alto, anche se ricade perfettamente al centro dei parametri di riferimento. Quale sarebbe un valore più accettabile?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 29 novembre 2015 22:12

Gentile Signora, anche io sono sorpreso per la sua scarsa risposta alla stimolazione anche perché il suo AMH sembra normale. Però quando ho letto che ha fatto solo 112,5 di Gonal al giorno ho capito che potrebbe dipendere da una dose troppo bassa di Farmaco. Il discorso sulla qualità degli ovociti è più difficile da capire anche perché di lei so pochissimo. A questo proposito anche il Luveris fatto mi sembra poco. Noi ne facciamo generalmente 2 nelle 24 ore in quanto nel sangue dura 12 ore.
Sarebbe, inoltre, importante eseguire la conta ecografica dei follicoli antrali che ci precisa ancora meglio la sua riserva ovarica.
In generale credo che abbia buone possibilità di riuscita, considerando anche la sua età. Tuttavia, è necessario personalizzare al massimo le terapie proprio per avere maggiori possibilità di gravidanza.
Sono disponibile ad approfondire il suo caso se lo desidera.

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 9 dicembre 2015 10:30 - May

Si , il TSH è alto per la riproduzione che non viene contemplata nei range normalmente riportati nelle risposte di laboratorio. Credo ideale sia < 2.(meno 2)
Tenetemi informato se volete.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

May ha detto...

Gentile Dottore,
ieri ho parlato con la dottoressa del centro e mi ha detto che da loro si consiglia un valore di 2.5 al massimo per il TSH e che il mio valore essendo borderline sarebbe comunque accettabile.
Avendo tempo però (il primo appuntamento per la PMA è il 20 di aprile) ho deciso, supportata anche dalla dottoressa, di vedere comunque un endocrinologo e parlare con lui per aggiustarlo ed arrivare con valori più corretti alla PMA. Alla mia età, con probabilità così basse, preferisco non lasciare nulla al caso.
La ringrazio ancora per la sua risposta che mi ha permesso di chiarire durante la visita questa cosa che altrimenti sarebbe rimasta oscura.

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 16 dicembre 2015 10:26 - May

Benissimo. 2,5 va già meglio come valore limite, ma se gli anticorpi fossero presenti il valore del TSH, secondo me e illustri ricercatori, dovrebbe essere ancora più basso, lo tenga presente.
Mi tenga informato se lo desidera
Cordiali saluti.
Prof. Claudio Manna

May ha detto...

Gentile Professore,
Secondo l'endocrinologa il valore corretto di TSH deve essere compreso tra 1.0 e 2.0 e, in caso di presenza di anticorpi, durante la fase di eventuale attecchimento dovrò assumere una quantità leggera di cortisone. Tutto questo non era assolutamente emerso nel centro di fertilità.
Devo ringraziarla ancora per avermene parlato.

May

Claudio Manna ha detto...

Certamente, sono contento che abbia trovato riscontro. Mi tenga informato se lo desidera.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lina Nugnes ha detto...

Buon giorno dottore, sono Lia, Ho 36 anni (a febbraio ). Le scrivo perchè ho iniziato la ricerca di un bambino e dopo un annetto circa mi sono decisa a fare degli esami del sangue (le scrivo i risultati).
Poi dovrei fare la isterosalpingografia, volevo chiederle :
- dato che i risultati non sono ottimali, meglio fare la prima la conta riserva ovarica ?
- Oppure in ogni modo serve anche isterosalpingografia?

Questi esami li ho fatti a Gennaio, al 3° giorno del ciclo mestruale. Preciso che non ho patologie, non prendo medicinali, vita regolare(quindi mai fumato, niente alcool). Mai preso la pillola. Quello che noto, penso non molto positivo che il mio ciclo(28/29gg)le mestruazioni durano solo 2 o max 3 giorni. A metà del ciclo e poco prima del ciclo mestruale ho qualche giorno di depessione, potrebbe essere legato alla PROLATTINA troppo alta ?

ESAME RISULTATO U.M. [VALORI DI RIFERIMENTO] esame eseguito con la Chemiluminescenza

FT3 3,13 pg/mL [2,00-4,40]
FT4 11,0 pg/mL [9,3-17,0]
Antirecettori TSH < 0,3 IU/L [0,0-1,2]
LH 8,5 U/L picco metà ciclo 14-95.6
FSH 8,2 U/L picco metà ciclo 4,7-21.5
17 BETA ESTRADIOLO 24 pg/mL picco metà ciclo 48.1 - 314
PROLATTINA 45,1 * ng/mL [4,8-23,3]
ORMONE ANTIMULLERIANO ( AMH ) 2,51 * ng/mL [6,76-11,50]

Grazie per la risposta e la sua attenzione verso di noi in rete.
Lia

Sara ha detto...

Buonasera Dott. Manna,
Mi permetto di chiederle un consiglio sulla mia situazione clinica in merito alla possibilità di avere un altro figlio.
Ho 42 anni (43 a fine luglio) e due figli di 13 e 10 anni avuti naturalmente.
Da due anni stiamo cercando di avere il terzo figlio ma purtroppo dopo una biochimica ad aprile 2015 ed una igv per trisomia21 a febbraio 2015 non sono più riuscita a rimanere incinta.
Vista la mia età ho preferito rivolgermi ad un centro pma che mi ha fatto fare questi esami al terzo giorno del ciclo.
Amh metodo immunoenzimatico 0,68
Ca125 14,85
Lh 5,8
Fsh 10,4
Prolattina 19
Estradiolo 258
Dhea 8,01 (questo dato é segnato come anomalo visti i parametri 0,24-6,56)
Testosterone 0,75
D-4 androstenedione 2,48

Ho cicli regolari di circa 28 giorni e misurando la temperatura basale vedo sempre andamenti bifasico che indica probabile ovulazione. Uso anche gli stick ma non tutti i giorni, li uso solo dal 11 al 14 giorno esatto ovulazione ma da circa 4-5 mesi non riesco più a vedere la linea dx ma solo quella a sx. Cosa potrebbe essere?

Mio marito ha fatto esame dello sperma ed il risultato è questo:
Ph 8
Volume 3,5
Nr spermatozoi/eiuaculato 164,5
Nr spermatozoi/ml 47
Motilità 58 (progressiva 56 - non progressiva 2)
Immobile IM 42
Forme normali 7


Pensa che abbia qualche possibilità di riuscire con una tecnica? E quale mi consiglierebbe?

Grazie e scusi il disturbo
Sara

Claudio Manna ha detto...

Gentile Signora, i risultati delle analisi non sono male. Non mi preoccuperei per la Prolattina. Anche la durata delle mestruazioni non appare allarmante.
Credo che le convenga fare, anzitutto, l'isterosalpingografia. La valutazione delle conta dei follicoli antrali può farla anche dopo.
Sono disponibile per ulteriori consigli.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

MAMMOLA ha detto...

Gentile dottore
Ho compiuto 38 anni e partorito da 9 mesi e ho altri figli
Dosato AMH a marzo 2014 era 2.4(0.1-12.6)e FSH 9 per poi rimanere incinta a luglio l ho ridoSato presso la medesima struttura a inizio gennaio ed è precipitato a 0.9
È possibile visto che dal giorno del dosaggio nel 2014 ho avuto solo 5 cicli causa gravidanza e poi 8 mesi di amenorrea allattamento aver sperperato tanti follicoli?oggi:
AMH 0.9
Fsh 7.5
Lh 5.6
Estradiolo 25
Nelle analisi del 2014 quando AMH era più alto avevo anche un FSH più alto,dai 9-11-14
Pensa che in queste analisi FSH è basso poiché essendo stato questo il primo ciclo dopo il parto (scarso mai avvenuto prima un capoparto simile)le ovaie dopo un lungo periodo di riposo non sono ancora affaticate
L estradiolo basso due punti sotto il valore minimo è purtroppo anche questo conferma di scarsa riserva ovarica?
Potrò avere una altra gravidanza (naturalmente )?

MAMMOLA ha detto...

Lunedì andrò a dosare progesterone ed estradiolo visto che sono al 21 giorno ciclo,le farò sapere
Ho avuto stick positivo e dolori alle ovaie tipiche da ovulazione e spero che stavolta la fase luteale sia di 14gg enon di soli 7 come nel post ovulazione del capoparto
Sto assumendo inositolo, maca polarizzata e dhea
Pensa che possano aiutare?
Grazie infinite

Michela ha detto...

Buongiorno Dott Manna,
HO 33 ANNI e mi sono sottoposta ad alcune analisi del sangue perché alla ricerca di una gravidanza:

AMH 1.570 ng/ml valori di rif. da 0,672 a 7,550
TSH 1.560 ulU/ml dA 0.350 A 4.940
FSH 1.9 mU/ml ( in fase luteinica) da 2 a 13

cosa ne pensa? sono troppo bassi?
grazie mille

MAMMOLA ha detto...

Volevo solo aggiungere i valori ritirati oggi di inibinab 41 e progesterone al 21 giorno ciclo 6.5
Grazie

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 30 gennaio 2016 21:04 - Mammola

Gentile Signora,
non credo che l'AMH fatto di recente sia veritiero della sua riserva ovarica perché c'è stato un periodo di lunga amenorrea e perché FSH ed estradiolo sono normali. Le consiglio di ripetere di nuovo AMH e soprattutto fare la conta dei follicoli antrali tra qualche mese.
Credo che riuscirà ad avere una nuova gravidanza spontaneamente.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 1 febbraio 2016 14:03 - Michela

Gentile Signora, l'AMH va bene ed anche il TSH. L'FSH senza l'estradiolo non ci dice nulla. In che giorno del ciclo sono stati fatti questi esami?
Infine, da soli, questi esami non ci dicono tutto il necessario sulla sua fertilità.
Sono disponibile a ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile dottore, io e mio marito stiamo cercando una gravidanza da 1 anno e mezzo. AMH 2.76; tube aperte. Aggiungo che ho una lieve ipotiroisdismo che sto curando (non ho trovato ancora il giusto dosaggio).
Sono passata da TSH 4,84, a 2,91, a 4.38, a TSH 0,08 e FT4 1,36 il messe scorso. Abbiamo fatto il mese scorso il primo tentativo IUI che non è andata bene. Può aver influenzato il valore molto basso della TSH? Il campione seminale di mio marito dopo test di capacitazione: mobilità 35%. Le chiedo gentilmente come valutate questo valore di motilita?
La ringrazio in anticipo,
Mirka (età 33 anni)

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 1 febbraio 2016 14:43 - Mammola

Guardi, il Progesterone mi sembra basso. Può essere che l'ovulazione ancora non si sia ripristinata nonostante lo stick lo abbia segnalato
Cordiali saluti
Prof. Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 8 febbraio 2016 13:21 - Mirka

Gentile Signora, preferisco un TSH <1 in generale, perciò sarà utile trovare una terapia idonea per la tiroide.
IL 35% di motilità dopo capacitazione di quale tipo è? Progressiva? Totale? Sarebbe molto meglio inviarmi lo spermiogramma iniziale per avere una risposta più precisa alla sua domanda.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentilissimo dottore,
la ringrazio per la sua risposta.
La relazione di trattamento IUI riporta soltanto:
Numero/ml 60 milioni,
Motilità a+b (1h) 35 %,
Dopo capacitazione (Swim up) 8 milioni

Come giudica questi valori, adatti ad un IUI?

L'anno scorso mio marito ha ripetuto due volte lo spermiogramma in due laboratori diversi con esiti molto diversi uno dall'altro.
Il primo a Giugno 2015 (senza test di capacitazione):
astinenza : 4 giorni
Volume 3.70 (volri di rif. 3-5ml)
Ph : 7.90 (rif. 7.20-8)
Concentrazione : 65 milioni (Rif. 20-200 milioni)
Spermatozoi totali: 240.50
swelling test 63% ((60-100%)
Motilità prima ora
Progressione rapida : 0 %
Lenta: 50%
Non progressiva: 25 %
Motilità alla seconda ora:
Prog. rapida: 0 %
Lenta: 45 %
Non progressiva: 25 %
Spermatozoi normali : 7 %
atipie della testa: 49 %
Atipie della coda: 0 %
Atipie del Collo: 3 %
Atipie miste: 39 %
Spermatozoi con res.citoplasm. : 2 %


Il secondo luglio 2015:
Astinenza. 4 giorni
Volume: 2,8 (rif . 2-5 ml)
Ph 7,8 (rif. 7,2-8)
coaguli: -
Round cells: 500 000 (rif. <1 milione ml)
Test di vitalità: 75 % (rif. >58%)
Spermatozoi: 42 000 000/ml ( rif. >15 000 000)
Spermatozoi/eiaculto: 117.600.000 (rif. >39 000 000)
Motilità totale: 100%
Progressivi: 50 %
Non Progressivi: 20% (rif. PR+NP>40%)
Immobili: 30 %
Spermatozoi normali 5 %
Anomalie della testa: 48 %
Anomalie multiple: 12 %
Residuo citoplasmatico in eccesso: 3 %
Anomalie del tratto intermedio 12 %
Anomalie del flagello: 16 %
Senza flagello: 1 %
Acefali: 3 %

Test di Capacitazione:
Conta base 42 milioni
motilità totale 100%
Progressivi 50 % (rif. PR> 32 %)
Non progressivi: 20 % (rif. PR+NP> 40%)
Immobili 30 %

Dopo trattamento: 19 milioni,
Motilità totale 100%
Progressivi 65 % (rif. PR> 32 %)
Non Progressivi : 15 % (rif. PR+NP> 40 %)
Immobili 20 %

Basato sul secondo spermiogramma, al centro PMA rivolti, ci hanno detto che sono valori molto buoni non solo per la IUI ma che posiamo avere buone possibilità anche naturalmente. Io però non ne sono così sicura, anche perché è passato 1 anno e mezzo e non è successo niente. Forse tutta colpa della tiroide?
Le chiedo scusa per l'informazione così dettagliata e la ringrazio per il suo tempo.
Cordiali saluti,
Mirka

Michela ha detto...

Dott Manna, grazie per la sua risposta.
Tra le varie analisi che mi sono state richieste non compare l'estradiolo, forse perché ho cicli molto regolari di 26 giorni con ovulazione sempre al 12 o 13 esimo giorno ( monitoraggi ecografici eseguiti per 6 mesi).
Dopo 2 anni di insuccessi nella ricerca di una gravidanza sono stata sottoposta ad un intervento di laparoscopia diagnostica dalla quale è risultato che le mie tube non sono proprio belle, presentano cicatrici dovute a pregresse infezioni e il liquido è passato A STENTO bilateralmente.
A seguito di u colloquio per un fivet mi sono state richieste molte analisi tra cui appunto AMH.
tutti i valori sono normali.
l'unica mia perplessità era questo valore dell' AMH che credevo fosse basso in previsione di una blanda stimolazione ormonale, blanda perché il team della PMA ritiene che il mio problema sia esclusivamente meccanico.
Per questo le avevo chiesto un suo parere sul valore dell'amh , per sapere cosa ne pensasse.
In attesa di un suo riscontro la ringrazio

Valentina Stella ha detto...

Save prof.manna sono vale ho 27 anni a da 3 anni che sono in amenorrea...2anni fa sono stata sottoposta ad un intervento chirurgico di TIROIDEETOMIA TOTALE (morbo dì basebow)...i valori del fsh sono 57 m .u/ml e antimulleriano e di 0.01 terapia attuale sono eutirox 100...fermoston 2/10....quindi le volevo chiedere per una gravidanza ci possono essere speranze?? Cosa mi consiglia di fare ???mi risponda per favore

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 10 febbraio 2016 10:21 - Mirka

Gentile Signora, io sono d'accordo con lei, ossia che non è sicura la fertilità degli spermatozoi anche perché nel secondo la percentuale di forme tipiche è solo del 5%. Inoltre, non ci sono gli spermatozoi sui quali si può giurare che siano in grado di fecondare.
Suo marito ha fatto qualche terapia andrologica? Quale?
Infine di lei non so nulla.
Credo che la situazione vada affrontata in modo più approfondito e personalizzato.
Sempre disponibile per ulteriori chiarimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 10 febbraio 10 febbraio 2016 14:02 - Michela

L'estradiolo è importante, perché va sempre messo in relazione all'FSH che, perciò, da solo è limitante.
Credo effettivamente che l'infertilità sia meccanica ed in quest'ottica la FIVET o la ICSI siano preferibili con una stimolazione personalizzata alla sua riserva ovarica in cui la conta dei follicoli antrali è molto importante.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 15 febbraio 2016 21:13 - Valentina Stella

Gentile Signora, la situazione ovarica sembra abbastanza compromessa perchè l'AMH risulta molto basso ed inoltre c'è un'amenorrea da diversi anni. E' possibile che la tiroide sia legata a questa situazione.
Consiglio di fare una conta ecografica dei follicoli antrali per confermare la riserva ovarica ridotta. Sapere se sia impossibile ottenere una gravidanza è difficile, anche perchè esprimere un parere così impegnativo senza averla visitata non è consigliabile.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

BUongiorno dottore.
Dopo otto mesi di tentativi tradizionali mirati, abbiamo deciso di rivolgerci ad un centro x L'infertilità di coppia.
Io (33 anni) ho ciclo regolare di 28 giorni in estate e 29/30 in inverno, con ovulazione (Chiara d'uovo) molto evidente al 14-16 giorno.
Alla prima visita fatta in p.o. Il ginecologo non ha riscontrato nessuna anomalia (tutto nella norma) e ha individuato l'ovaia che aveva ovulato.
Mio marito ha effettuato uno spermiogramma (valori risultati poi normali) e a me sono stati prescritti degli esami.
Risultati
Tsh: 1,2
Ft4: 14,4 pmol/L
Amh 0.22
Ab htg e ab top assenti.
Mi preoccupa molto il valore dell'amh.
Vista l'età pensavo di non esser così messa male.
Avrò un colloquio con il medico che ci segue nei prossimi giorni,
Lei cosa ne pensa?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 21 febbraio 2016 11:01

Gentile Signora, penso in tutta franchezza due cose:
-La prima riguarda l'assenza di un dato fondamentale, ossia se le sue tube sono normalmente aperte.
-La seconda invece è legata proprio all'AMH=0,22. E' molto basso ma troppo spesso sto vedendo valori di questo ormone assolutamente non corrispondenti alla realtà della riserva ovarica. Infatti, ormai è ammesso a livello internazionale che molti laboratori non producono risultati affidabili,
Per questo preferisco affiancare all'AMH la conta dei follicoli antrali attraverso un'ecografia accurata delle ovaie.
Ecco, faccia queste cose e se vuole mi tenga informato.
Naturalmente non posso dire di più perché non conosco direttamente il suo caso.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Michela ha detto...

Buongiorno Dott. Manna,
ho iniziato il protocollo di stimolazione per una fivet lite,
per 5 giorni 2 pasticche di clomid al giorno ,e al 3° e 5° giorno puntura di puregon 150.
all'8 giorno ho già un follicolo di 23mm e altri 4 follicoli di 18mm,
è possibile che quel follicolo dominante metta a repentaglio tutti gli altri?
come mai è cresciuto cosi tanto e cosi in fretta rispetto agli altri?
grazie mille

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 29 febbraio 2016 12:03 - Michela

Gentile Signora questo andamento a volte si presenta e, comunque, sia il follicolo di 23 che gli altri di 18 possono contenere buoni ovociti. Poi bisogna vedere anche altre cose come l'endometrio per valutare bene l'andamento di una stimolazione.
Se mi tiene informato volentieri commenterò per lei la situazione.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Michela ha detto...

Salve Dottore,
alla fine ho prodotto 8 ovociti di cui solo 4 maturi, sono sati tutti fertilizzati e 3 si sono fecondati, sviluppandosi in maniera ottimale fino a formare 3 belle blastocisti in 5 giornata.
sempre in 5 giornata mi è stata trasferita una blastociste( una perché questo prevede il mio percorso) e le altre 2 congelate.
Il trasfer è stato eseguito con manovra non ecoguidata.
La cosa che mi lascia un po' perplessa è : ma siamo sicuri che sia stato trasferito e che sia arrivato nel punto giusto?? visto che non essendoci ecografia, non si è visto nulla a riguardo.
ho potuto osservare tramite telecamera il procedimento di aspirazione dell'embrione tramite il catetere.... ma poi più nulla.
come si fa ad avere la certezza che l'embrione sia stato effettivamente trasferito nel mio utero?
Cosa porta a scegliere tra un trasfer ecoguidato e non?
grazie mille dottore

Michela ha detto...

dimenticavo....l'endometrio il giorno del transfer era di 9,9.

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 9 marzo 2016 14:36 - Michela

Gentile Signora, è stato visto che il transfer ecoguidato porta a risultati migliori, ma questo non dipende probabilmente da dove viene esattamente posizionato. Se chi ha fatto il transfer ha una buona esperienza non credo che l'ecoguida sia determinante.
Comunque mi tenga informato.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve Dott. Le descrivo brevemente il mio caso. Mi chiamo Concita una donna di 42 anni che due anni fa ho avuto un intervento per eliminare dei fibroma. Dopo un anno di tentativi, abbiamo provato prima con un rapporti mirato utilizzando dosi di Gonalf 100 e Ovitrele senza successo. Successivamente ci siamo recato preso a un Centro a Salerno dove dopo vari esami (isteroscopia, esame delle tube, spermio-grama, AMH di 0,40 e altri di esami di sangue risultati tutto ok) sono stata sottoposta ad una prima stimolazione nel mese di dicembre del anno scorso, sospesa dopo 16 gg di Gonalf 450 per poca risposta ovarica (4 follicoli inferiori a 10 mm). Dopo questa stimolazione ho preso per 21 giorni una compressa contraccettiva nel mese di Gennaio e dopo un nuovo protocollo che comprendeva: ertipeptil fiala da 0.1 (dal 3 al 12) e (dal 15/02 al 22/02)
Elonva 150 - 1 fiala (il 4/02)
Gonal F 300 + Meropur 150 (dal 8/02 al 21/02 --- 14 gg)
Ovitrelle 250 microgrammi (23/02 ore 00.30) . Da questa stimolazione mi hanno effettuato il pick up di solo due follicoli perché gli altri due erano più piccoli, e dopo due giorni il transfer di un solo embrione di 4 cellule di buona qualità, ma purtroppo dopo 14 gg il risultato Beta e risultato negativo. Le mie domande sono: 1) Perché con questi dosaggi cosi alti i follicoli non vengono tutti stimolati ma solo pochi riescono a crescere. 2) Vorremo sapere il vostro parere medico sui protocolli che mi sono stati assegnati. 3) Secondo lei dopo questi tentativi con esiti negativo quale può essere una eventuale strategia prima di pensare alla ovodonazione.
Vi ringrazio di anticipo per un suo suggerimento. Saluti Cordiali

P.S.: Dato il mio Antimulleriano basso (0,40) con un altro ciclo potrebbe produrre un po più follicoli?.

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottore, le scrivo per avere un Suo parere.
Ho appena compiuto 36 anni, da circa due anni cerco una gravidanza che non è mai arrivata. Lo scorso agosto abbiamo fatto tutti i vari esami, e i risultato mi ha spiazzata. il mio AHM era di 0,25 con FSH a 10.
li ho poi ripetuti nello stesso centro, ancora peggio... AMH 0,10 e FHS 6,5
Non ho in famiglia nessun caso di menopausa anticipata, ma 10 anni fa circa ho scoperto di essere celiaca e dall'ora mi alimento con la dieta che seguo molto scrupolosamente. Ho da sempre un ciclo molto regolare.
Dopo aver fatto gli accertamenti anche su mio marito, a ottobre siamo entrati in cura in un centro dove mi han fatto fare subito la conta dei follicoli e il risultato mi aveva rincuorato. Erano 9-12. Per 3 mesi mi hanno prescritto il DHEA, e l'ho terminato a metà gennaio. Tutti gli esami genetici sono Ok.
Ad oggi ho iniziato con la stimolazione di Fertipeptil 0,1 dal 1° gg di ciclo, e di Meropur 1200 dal terzo giorno, prima con dosi di 375 poi aumentate a 400. Alla 3° ecografia avevo solo 2 follicoli "buoni" di 12 e 14 mm, mentre tutti gli altri erano rimasti nell'ordine degli 8/9 e quindi sono da scartare. Domani mattina avrò un'altra eco x capire come procedere.
Sono un po' preoccupata, dovrei sottopormi alla mia prima FIVET.
Sono un caso disperato? Le cose possono variare da ciclo a ciclo? C'è una dieta o qualche integratore da poter prendere x aiutare in qualche modo la riserva ovarica?

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 17 marzo 2016 01:04 - Concita

Gentile Signora, le sue domande sono molto giuste e cercherò di rispondere. Anzitutto le voglio dire che anche con AMH di 0,40 noi abbiamo ottenuto gravidanze. Tuttavia, per capire la riserva ovarica non basta questo ormone ma è meglio fare anche la conta ecografica dei follicoli antrali.
E' vero che le dosi dei farmaci per la stimolazione erano molto alte, ma questo non basta per ottenere una risposta soddisfacente. Infatti, è bene fare una preparazione (prima della stimolazione vera e propria) con farmaci particolari e comunque dopo aver fatto delle analisi specifiche. In questo modo, spesso, anche con dosi minori si ottiene una risposta ovarica accettabile. Probabilmente l'Fertipeptyl (credo sia Fertipeptyl ) non è adatto al suo fisico e perciò la risposta non si è dimostrata buona. Abbiamo diversi tipi di protocolli disponibili anche con nuovi farmaci, ma non posso dire quale sia più adatto per lei senza conoscerla direttamente.
Spero di averle dato utili spiegazioni, ma sono disponibile per eventuali approfondimenti.Non si scoraggi.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve Dottore, la ringrazio per la risposta precisa e dettagliata.
Inoltre vi volevo informare che questo mese (dopo la stimolazione e transfer del mese precedente) senza usare nessun tipo di ormone, ma solo con Clomid (100 mg al di' per 5 gg) e oggi (12 giornata) da eco ci sono 2 follicoli da 18 mm. Il ginecologo mi ha detto che Estradiolo e' buono e LH e' un po' avanti: quindi mi ha prescritto Ovitrelle 250 e venerdi' faro' un controllo ecografico per vedere se possiamo procedere con Fivet (se i follicoli non sono scoppiati) o IUI. La terro' informata.
PS: Leggevo che Lei effettua consultazioni/visite anche a Cosenza, e' vero?

Grazie
Concita

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 23 marzo 2016 08:15

Cara Signora, capisco i suoi dubbi ma non si deve preoccupare troppo per l'AMH, perché abbastanza spesso i risultati non corrispondono alla vera riserva ovarica. Per questo considero la conta dei follicoli antrali più attendibile e 9-12 sono una buona conta.
Vediamo come risponde a questa stimolazione, ma tenga conto che dovrebbe essere estremamente personalizzata per ottenere il massimo dei risultati. La sua età comunque ci tranquillizza.
Mi tenga aggiornato su come va la stimolazione. Sono disponibile ad aiutarla.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Claudio Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 23 marzo 2016 22:33 - Concita

Gentile Signora, credo che per la IUI due follicoli vadano bene, ma per la FIVET mi sembrano pochini. Bisogna decidere se vale la pena fare la FIVET con 2 follicoli.
A Cosenza vado abbastanza raramente, ma a Roma ricevo anche alcuni sabati. Inoltre, se vuole, possiamo parlare tramite Skype.
Mi tenga informato
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Unknown ha detto...

Buonasera dottore, bo ritirato gli esami ormonali fatti al 5pm e volevo un suo parere.

TSH 1,71 rif 0,55-4,78

Prolattina 28,6 rif 2,8-29,2
Progesterone 0,83 rif 0,15-1,4
Estradiolo 109,3 rif 21,4-164,8
FSH 4,9 rif 2,5-10,2
LH 4,9 rif 1,9-12,5
Amh 0,78 rif 0,14-12,6

La domanda è' con un amh così' e' impossibile avere una gravidanza naturale??
Ho 33 anni
Ah e l'esame è' stato fatto in un laboratorio che ha mandato i campioni in ospedale ad analizzare, può essere che l'amh non è' affidabile ed è' da rifare?
Sono molto abbattuta..
Grazie

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 30 marzo 2016 19:16 - Unknown

Buona sera, la situazione mi sembra buona nonostante l'AMH. Però, può dipendere proprio dal fatto che l'hanno inviato in ospedale, perché questa analisi è molto sensibile agli eventi esterni come la temperatura.
Certamente può avere una gravidanza naturale se non ci sono problemi agli spermatozoi e se le tube sono normali.
Non deve scoraggiarsi. Più che ripetere l'AMH consiglio sempre di fare la conta dei follicoli antrali presso un ecografia esperto.
Se lo desidera mi tenga informato. Sono disponibile ad eventuali approfondimenti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottor Manna
ho 44anni e due figli avuti con estrema facilita' prima dei 35. In cerca di una terza gravidanza e in generale curiosa di sapere lo stato delle mie ovaie ho eaeguito una conta follicoli antrali che ha riportato la presenza di 7 follicoli a sx e 7 a dx ma di cui 5 a sx e 6 a dx minori di 10 mm mentre se consideriamo la misura di 2-5mm allora in totale sono 5 per ovaio.la ginecologa non si e' espressa molto ma era soddisfatta. Posso esserlo anche io? Puo' bastare come elemento o va combinato con ormone antimulleriano?
La ringrazio anticipatamente
Chiara

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 10 aprile 2016 09:22 - Chiara

Gentile Signora, anche io penso che sia una buona conta per l'età e probabilmente non è necessario fare l'AMH. Tuttavia è molto importante la qualità di quei follicoli e non solo il numero. Inoltre perché non riesce ad iniziare la gravidanza credo sia la domanda fondamentale.
Queste due questioni sono decisive per una strategia personalizzata all'ottenimento del risultato.
Se lo desidera mi tenga informato
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve Dottore sono Concita,
le commento come e' andata. Il ginecologo in fase di pick-up ha prelevato i due follicoli ma uno dei due era una ciste, quindi ha effettuato una FIVET e al quarto giorno (29/03) mi hanno effettuato il transfer di una morula bellissima (a detta del ginecologo). Mi e'stata prescritta una terapia di 2 progynova e 1 fiala di prontogest al giorno. Al 9pt l'estradiolo era 225.30, ma al 14pt (11/04) la mia beta risulta negativa (<2). Da oggi, anche se non ho ancora sintomi di ciclo, ho cominciato con 3 compresse di Dhea al giorno.
Le volevo chiedere le ragioni di un mancato attecchimento anche in presenza di una morula di ottima qualita'. Dopo questi due fallimenti cosa mi consigliate?

PS: dove posso recuperare il suo contatto skype.

In attesa di un suo riscontro, le auguro buon lavoro.

Grazie Dottore

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 12 aprile 2016 23:57 - Concita

Gentile Signora, mi dispiace molto dell'esito negativo del risultato!
Purtroppo non c'è sempre una corrispondenza tra l'aspetto morfologico degli embrioni e la loro qualità interna, che dipende dai cromosomi che non si vedono. Per questa ragione è importante cercare di trasferire più embrioni dotati di buona qualità interna. Allo scopo di avvicinarsi a questo obiettivo la personalizzazione della terapia è fondamentale. Certamente non possiamo neanche escludere un problema dell'endotelio, ma per fare questo ci sono esami specifici e terapie adatte ma sempre personalizzate.
Per quanto riguarda Skype è possibile un colloquio con questo mezzo, ma l'ideale sarebbe farlo un giorno ed un ora precisi che è possibile concordare con la mia segreteria telefonando allo 068415269 oppure scrivendo a centrimanna2@gmail.com
Non si scoraggi, penso che si potrà fare di meglio.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile dottor Manna, vorrei un parere. Ho 37 anni. Da 1 anno e mezzo il mio ciclo si è sballato, prima era di 28/31giorni, ora sempre di 25/27 GIORNI E piu abbondante, l'ultimo mese di 31 giorni e molto scarso. ora sono al 18esimo giorno e credo mi stia tornando. MIa madre è andata in menopausa a 39 anni.HO fatto una visita ginecologica e una eco intravaginale e tutto risultava nella norma. La dottoressa mi ha prescritto anche l'anti mulleriano. ho fatto di testa mia anche l'fsh e il beta estradiolo ( al 3 giorno). i risultati mi sembra non buoni. Credo di stare andando in menopausa. C'è da dire che pero da 2 anni ho dei problemi di salute ancor anon definiti ( i medici brancolano nel buio) di natura sembra gastroenterolgica (nausea diarrea tachicardia). i valori sono . fsh 5,00Mul estradiolo 58,23 ma l'antimulleriano e solo di 0,64ng/ml (valori di riferimento 0,03/13,34). Sto andando in meno pausa vero? AL momento da 9 mesi non ho enanche un compagno, quindi non posso neanche affrettarmi a fare un figlio :(. Inoltre con questi problemi di salute ancora non definiti non mi sarebbe possibile. MI da un parere? Grazie infinite

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 14 giugno 2016 19:26

Gentile Signora, non posso escludere che sia come Lei dice, anche se i valori di FSH e Estradiolo non depongono per questa ipotesi. L'AMH è basso, ma a volte i laboratori non sono precisi. E' per questo che consiglio sempre la conta dei follicoli antrali quando si fa l'ecografia. Chieda a chi le ha fatto l'ecografia di fare questa conta e la ripeta dopo 6 mesi. Noi facciamo sempre la conta ecografica dei follicoli antrali e ci aiuta moltissimo a definire e seguire la riserva ovarica di una persona
Inoltre indaghi la tiroide. A volte è coinvolta
Cordialmente, Prof. C.Manna

Anonimo ha detto...

Gent.mo Dott. Manna, avrei bisogno di una sua opinione in merito ai miei valori.
Ho 30 anni, e da due cerco un gravidanza e tutte le gine non si sono mai preoccupate di farmi fare l'ormone antimulleriano perchè avendo 30 anni davano per scontato la buona riserva ovarica.
Ecco i risultati: al 3gg di ciclo
TSH 1,22 MIU/ML (0,27- 4,20)
LH 6,39 /// (2,40-12,60
FSH 6,00 /// (3,50-12,50)
prolattina 13,42 ng/ml (4,79- 23,3)
testosterone free 0,263
estradiolo 77,06 pg/ml (12,40 - 233,00)
FT3 2,58 pg/ml
FT4 1,11 ng/dl
AMH1,80 mg/ml (0,0 - 12,6)
La mia gine mi ha detto che ho le ovaie di una donna quasi 40nne...ma com'è possibile una riserva così bassa? riuscirò ad avere una gravidanza naturale..ma soprattutto andrò in menopausa molto presto?
Grazie per l'attenzione

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 10 luglio 2016 01:22

Gentile Signora, non si può dire che lei abbia le ovaie di una 40enne o 30enne o altro senza dire quale sia la conta dei follicoli antrali che è un numero espressione della somma dei piccoli follicoli minori di 10 di entrambe le ovaie. Il suo AMH va bene e perciò la riserva ovarica espressa da questo ormone appare normale. Inoltre, anche gli altri ormoni che mi invia sono normali.
Se è possibile mi invii la conta dei follicoli antrali e sapro rispondere con molta precisione alla sua domanda. In ogni caso dai dati che vedo mi sento ottimista

Cordialmente
Prof. Claudio Manna

Sabrina ha detto...

Gent.mo Dott. Manna,
mi chiamo Sabrina e gradirei molto ricevere una sua opinione. Ho 39 anni, sono in sovrappeso (68 kg per 163 cm), corro 20/25km a settimana.
A 38 anni una gravidanza interrotta nel primo trimestre a causa di trisomia 13 libera.
Il genetista mi ha detto che il mio rischio di aneuploidie in gravidanze successive rimane quello legato alla mia età ossia circa 1%.
Questo rischio però se ho ben capito è molto più alto se si considerano tutti i concepimenti e non solo i nati siccome a 39 anni più dell'80% degli ovociti presenterebbe aneuplodie.
Per cercare di farmi una idea di come sono messe le mie ovaie, ho iniziato a monitorare l'ovulazione con stick e temperatura basale e ho scoperto di avere una fase luteale di 10-11 giorni, e una fase follicolare di 15-20 giorni.
Ho effettuato degli esami al terzo giorno del ciclo con i seguenti risultati:

- FSH 5,5 ng/ml (range fase follicolare 3,8-8,8)
- LH 5,3 mIU/ml (range fase follicolare 2,1-10,9)
- Estradiolo 42,0 pg/ml (range fase follicolare 27-122)
- AMH 3,16 ng/mL (range 0,03-7,15)

Posso sperare di avere ovociti di buona qualità e di concepire naturalmente senza incorrere nuovamente in aneuploidie?

Grazie mille se vorrà darmi una sua opinione.
Cordiali Saluti

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 10 agosto 2016 19:01 - Sabrina

Gentile signora, la sua riserva ovarica, per l'età, mi sembra ottima. Questo, però, riguarda il numero dei follicoli presenti nelle ovaie non necessariamente la qualità degli ovociti contenuti all'interno, per quello che oggi se ne sa.
Diverso è discutere del suo caso specifico riguardante la probabilità di gravidanza e aborto. L'aborto non dipende solo dalle aneuploidi, ma da tante cose. Ad esempio la sua fase luteale andrebbe approfondita. Ha fatto gli esami della tiroide? Che valori ha il suo TSH? Inoltre suo marito ha fatto il test delle frammentazioni del Dna negli spermatozoi?
Tutto questo può influenzare la probabilità di aborto.
Sono disponibile ad approfondire il suo caso.
Cordiali saluti
Prof claudio Manna

Anonimo ha detto...

rif. domanda del 10 agosto 2016 19:01 - Sabrina
Gent.mo Dott. Manna,
ho eseguito ulteriori esami per approfondire la fase luteale.
Ecco i risultati degli esami eseguiti 7 giorni post ovulazione:

- Prolattina 18,37 ng/ml (range donne 5,18-26,53)
- Progesterone 5,66 ng/ml (range fase luteinica 0,5-20)
- Estradiolo 79 pg/ml (range fase follicolare 21-251, range metà ciclo 38-649)

E gli esami della tiroide

- TSH 1,398 mcIU/ml (0,40-4,20)
- FT3 2,97 pg/ml (2,10-4,00)
- FT4 8,13 pg/ml (5,00-12,00)
- Ab Anti Tireoglobulina < 0,90 IU/ml (0,0-5,0)
- Ab Anti Perossidasi 0,3 IU/ml (0,0-10,0)

Mi preoccupa un po' il valore del progesterone.
Solitamente la mia temperatura basale inizia a decrescere già dal quindo giorno post ovulazione ma rimane sempre più alta della temperatura di cover-line.
Al massimo ho un giorno di spotting al 10 dpo poi a 11DPO inizia il ciclo vero e proprio.
La temperatura scende sotto la cover-line solo il terzo o quarto giorno del ciclo successivo.

Cosa ne pensa? Ci sono altri esami che potrei fare?
Cordiali Saluti,
Sabrina

Federica ha detto...

Buon giorno dott.
Le chiedo un parere. Ho 31 anni appena compiuti alla ricerca di un bimbo da 1 anno e 9 mesi senza alcun successo.
FSH al 5 giorno: 9,23 mU.I/ml
TSH uIU/ml 1,22
Progesterone al 21 giorno: ng/ml 18,46
AMH ng/ml 2,69
conta follicoli antrali: 13
Sono stata da diversi specialisti, l’ultima mi ha spiazzato dicendomi che ho FSH molto alto e anche l’AMH è basso per la mia età. Preciso che l’esame del liquido seminale di mio marito è buono e anche la spermiocoltura e la ricerca di ormoni Antispematozoo, oltre alla visita andrologica,. Ho fatto anche la sonoisterosalpingografia che ha confermato la pervarietà bilaterale della tube. Nella mia storia familiare ho ipertiroidismo da parte di padre e nonna materna. Può influire sul concepimento?
Che esami potrei fare ulteriormente? Riuscirò a concepire naturalmente?

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 31 agosto 2016 11:14 - Sabrina

Penso che il Progesterone potrebbe essere basso e per questo penso sia utile assumere questo ormone dall'esterno. Faccia tutto con un monitoraggio ecografico dell'ovulazione. Si faccia seguire comunque da un ginecologo esperto in riproduzione, se possibile.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 1 settembre 2016 15:36 - Federica

Cara Signora, penso che vadano bene sia l'FSH che l'AMH. Tuttavia, quando si fa l'FSH andrebbe fatto sempre l'Estradiolo, altrimenti non si riesce a capire bene se quel valore è reale o falsato appunto dall'Estradiolo. Può ripeterlo comunque facendo FSH, Estradiolo ed LH.
Da un punto di vista ormonale consiglio di fare anche il GH, possibilmente nel periodo dell'Ovulazione.
Consiglio di misurare anche gli anticorpi antitiroide.
Consiglio di eseguire, se possibile, anche un Post Coital test che ci dice come si comportano gli spermatozoi a contatto con il suo muco cervicale e se possibile un test di frammentazione del DNA sugli spermatozoi. Naturalmente subito dopo bisognerebbe passare a qualche terapia, perché dopo quasi 2 anni e mezzo appare giusto.
Non posso dirle di più perché non la conosco direttamente.
Mi tenga informato, se lo desidera.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

vaamos ha detto...

Gentilissimo dott, ho 32 anni e da 9 mesi cerchiamo una gravidanza. Il.mio ciclo è regolare la mia fase luteale è di 15 giorni ed ovulo al 13/14 giorno e ne sono sicura. Fatta visita ginecologica con ecografia vaginale, effettuato esami di routin immune a cytomegalovirus, rosolia. No toxoplasmosi. Al 4 giorno di ciclo eseguiti fsh 6.28, lh 7.9 e estradiolo 42.01. In ecografia c'era la presenza di follicoli. Cicli ovulatori con rialzo della tb. Il mio compagno ha fatto due spermio il primo nn era perfetto in quanto erano lentini in secondo era perfetto. Sospetta presenza di varicocele di 2 grado ma lo spermio poi era buono. Adesso faccio gli ormoni nell'altra fase del ciclo...ma se è tutto ok cosa devo fare? Lui cmq lo spermio lo ha fatto due anni fa e nn adesso. Degli esami ormonali per lui? E se avessi io le tube chiuse? Il citomegalovirus può portare la chiusura di esse? Grazie mille valentina

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 5 settembre 2016 23:38 - Valentina

Cara Valentina, grazie per la fiducia che esprime, chiedendomi consiglio.
Credo sia opportuno ripetere lo spermiogramma, possibilmente in laboratori esperti in questo tipo di analisi. Se mi invia i precedenti posso valutare meglio la situazione. Effettivamente bisognerebbe sapere come sono le tube e per questo, noi in genere, eseguiamo un semplice esame ambulatoriale che si chiama isterosonosalpingografia, Non credo che le tube possano chiudersi a causa del citomegalovirus. Gli esami ormonali vanno bene.
Sono disponibile per ulteriori chiarimenti e consigli
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve,
ho 39 anni appena compiuti e non ho un compagno al momento. Questi sono i risultati delle mie analisi
ormonali al 4gg di ciclo:
Tireotropina (TSH) 1.54 mU/L
17Beta - Estradiolo (E2) 0.11 nmol/L
Follicotropina (FSH) 5.5 U/L
Luteotropina (LH) 5.2 U/L
Prolattina 184 mU/L
Ormone Anti-Mulleriano (AMH) 0.67 ng/mL
Il mio medico sostiene che la mia situazione non sia disperata e che dall'ecografia interna risulta che
io abbia una normale ovulazione e che ci siano diversi follicoli. Lui sostiene che nella mai situazione
avrei molte piu' chances di concepimento con normali rapporti sessuali che tentando un'inseminazione
artificiale all'estero con seme da donatore, lei cosa ne pensa?

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 31 ottobre 2016 17:22

Quello che sostiene il suo medico mi sembra ragionevole..
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Gentile Dottore,
Ho 35 anni e da 1 anno e 1/2 stiamo cercando una gravidanza. Ho fatto diverse ecografie e tutte dicono che ho delle ovaie di dimensioni nella norma. Ovulo regolarmente ogni mese grazie anche a inofert. Le mie indagini dicono che: In fase luteinica FSH 2,14, LH 3,19, prolattina 18,27, progesterone 18,27. Profilo tiroideo: ft3 4,37, ft4 12,24, TSH 1,36, tireoglobulina 9,35, AbTG 22,73, abTPO 21,76. La mia ginecologa mi ha detto di stare tranquilla.
Mio marito invece non ha un ottimo spermiogramma, che nell'ultimo mese è anzi migliorato grazie anche a cure antibiotiche. La sua oligospermia era dovuta ad una brutta infezione.
Su iniziativa di un nuovo medico, ho fatto, una settimana fa, l'indagine dell'ormone antimulleriano e oggi mi hanno dato dei risultati devastanti: 0,08!! Ma come é possibile? Secondo questo risultato dovrei essere in menopausa..! Potrebbe essere un errore, visto che ho fatto solo un prelievo in 12simo giorno in fase ovulatoria (anche confermata dall'ecografia) e sotto antibiotico?
C'è un metodo per misurare l'AMH?
Grazie

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 16 novembre 2016 08:37

Gentile Signora, credo che ci sia un errore nel risultato dell'AMH. Infatti, spesso, ci sono errori nell'AMH perché non tutti i laboratori hanno il metodo più aggiornato per questa analisi. Noi ne abbiamo scelto uno del quale siamo sicuri. Comunque, per valutare la sua riserva ovarica è meglio fare anche la conta ecografica dei follicoli antrali, possibilmente tra il 2° e il 4° giorno del ciclo. Deve essere certa che il ginecologo, che fa l'ecografia, conti tutti i follicoli ovarici inferiori a 10mm di diametro. Ma non sappiamo nulla comunque sulle tube. Aveva fatto l'isterosalpingografia?
La sua infertilità potrebbe essere dovuta al problema andrologico. Come è ora lo spermiogramma?
Se vuole mi mandi pure lo spermiogramma dopo la terapia antibiotica ed il risultato della conta dei follicoli antrali. Così potrò fare un commento. Può inviare tutto a centrimanna2@gmail.com
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno. Sono una donna di 42 anni e sono alla ricerca di una gravidanza da 1 anno. ieri ho ritirato esami FSH E AMH di seguito esito:
AMH= 0,50 nanog/mL (0,19 - 9,13)
FSH= 11,2 mUI/mL (fase follicolare 3,5 - 12,5)
(fase ovulatoria 4,7 - 21,5)
(fase luteale 1,7 - 7,7)
(postmenopausa 25,8 - 134,8).immagino che naturalmente sia difficile....!!!

Non sono affatto buoni risultati vero?
Devo per forza ricorrere a tecniche di fecondazione assistita, Attendo vs cortese riscontro.
Grazie 1000

Anonimo ha detto...

Gent.mo Dottore,
Ho 37 anni da 1 anno cerco una gravidanza; i miei valori ormonali al terzo giorno di ciclo sono: TSH 0.83, FSH 5,2, PRL 10,5 AMH 0.1 E2 26,31. Mi hanno consigliato una ICSI, lei cosa mi consiglia? Vale la pena di tentare? Che possibilitá ci sono?

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 1 dicembre 2016 17:12

Gentile Signora, onestamente non è un fatto di Fecondazione assistita o naturale sulla base dell'AMH e dell'FSH. Purtroppo molte persone non hanno capito che la riserva ovarica (AMH, FSH, Conta dei follicoli antrali) non riguarda il concepimento naturale perché se l'ovulazione c'è la riserva ovarica non è tanto importante quando 1 solo follicolo per volta dovrebbe ovulare. Invece, se si deve fare una fecondazione assistita, la riserva ovarica è importante perché ci dice quanti follicoli ed ovociti si possono ottenere con la stimolazione.
In realtà quello che conta è decidere cosa fare e questo si capisce solo dopo aver esaminato attentamente ed analiticamente il suo caso. Poi si decide (rapidamente però perché l'età ce lo impone) quale è la terapia più personalizzata, cioè adatta alla sua specifica realtà la quale io non la conosco.
Spero di essere riuscito a spiegarle alcune cose fondamentali, ma sono disponibile a tutti i chiarimenti e se mi vorrà inviare altri dati del vostro caso li vedrò con piacere.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 6 dicembre 2016 13:39

Gentile Signora, se le hanno consigliato una ICSI hanno dei motivi precisi per questa scelta. Io non posso entrare in merito a ciò, perché non conosco direttamente il suo caso. Tuttavia, considerando la sua età, le probabilità dovrebbero essere abbastanza buone. Tutto dipende da quanto riusciranno a personalizzare la preparazione, la stimolazione e la fase di laboratorio della sua ICSI. L'AMH sembra molto basso, ma spesso non rispecchia la realtà della riserva ovarica per cui consiglio di fare sempre anche una conta ecografica dei follicoli antrali. Invece gli altri esami vanno bene.
Se lo desidera sono disponibile per altri consigli e commentare la sua conta dei follicoli antrali.
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

La ringrazio per i chiarimenti, non ho ancora fatto l'AFC, ho solo fatto un primo consulto in un centro dove per il momento ci hanno prescritto ulteriori analisi. Lo spermiogramma di mio marito è buono, tuttavia per non perdere tempo in tentativi con scarse probabilità ci hanno consigliato di fare direttamente la ICSI. Le posterò ulteriori dati, ancora mille grazie

M.G ha detto...

Buon giorno dott.Manna ho 44 anni il mio antimulleriano è 0,39 beta estradiolo 203,50 FSH 3,01 LH 2,06 la volevo chiedere se i valori sono bassi X provare un inseminazione vorrei fare una icsi grazie

Giovy ha detto...

Salve Dottore ho effettuato la conta dei follicoli antrali e sono risultati 4 a dx e 4 a sx. I miei valori sono nella norma (TSH 0.83, FSH 5,2, PRL 10,5, E2 26,32) eccetto l'AMH che risulta 0.1. Mi consiglia di tentare naturalmente o con una ICSI? Ho 37 anni e da un anno cerco una gravidanza, mio marito ha uno spermiogramma abbastanza buono. Grazie

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 16 dicembre 2016 16:07 - M.G

Non bisogna perdere tempo. Si può fare una Inseminazione subito e subito dopo la ICSI, ma è necessario personalizzare al massimo la preparazione e le terapie. Mi tenga informato se vuole
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 19 dicembre 2016 13:07 - Giovy

Guardi, ho pochi elementi di lei per dare un consiglio così impegnativo. Le tube come sono? Se sono aperte di può tentare l'inseminazione intrauterina e se non funziona si può andare alla ICSI. Come è esattamente lo spermiogramma?
Si possono fare ulteriori approfondimenti comunque. In ogni caso bisogna personalizzare al massimo le terapie
Sono disponibile per ulteriori consigli
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

CATIA ha detto...

Salve dott ho 45 anni amh 2,6 conta astrale 6 destra cinque sinistra , ho fatto due stimolazioni . La prima tutti immaturi, quindi niente transfert. La seconda icsi trasferiti due ottimi senza frammentazione di 8 cellule . Biochimica. Lei cosa mi consigliate soglia ultimo tentativo omologa o passare subito ad eterologa. Dimenticavo anche altri valori nel range della normalità. Grazie catia

Helena Poli ha detto...

Buongiorno dott.
Ho 30 quasi 30 anni da giugno ho smesso la pillola e il ciclo da allora mi arriva ogni 22-24 gg, ho fatto gli esami al 3 giorno di ciclo e fsh è altino, la tiroide risulta nella norma a volte uso clearblue per individuare i giorni fertili e compare sempre la faccina fissa.. il mio compagno 33 anni sperminogramma nella norma... dice che c'è da pensare a qualche altro approfondimento?

S-FOLLICOLO STIMOLANTE (FSH) 12,3 UI/L
P-LUTEINIZZANTE (LH) 4,6 UI/L
S-ESTRADIOLO (E2) 52 ng/L
P-PROGESTERONE (PRG) 0,4 ug/L
P-PROLATTINA (PRL) 9,5 ug/L 5,0 35,0
P-TESTOSTERONE 0,3 ug/L 0,1 1,1

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 8 gennaio 2017 15:18 - CATIA

E' possibile che un ultimo tentativo di omologa valga la pena di essere fatto, ma è necessario personalizzarlo al massimo con una preparazione idonea alla stimolazione e poi con una stimolazione massimale. Non conoscendo nel dettaglio la sua situazione non posso consigliarla in maniera specifica, ma sono disponibile ad approfondire la sua situazione. Ci sono oggi protocolli molto perfezionati per casi difficili come il suo.
Cordiali saluti.
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 20 gennaio 2017 10:08 - Helena Poli

Si, credo sia utile fare una conta ecografica dei follicoli antrali nei primi giorni di mestruazione. Mi tenga informato, se vuole, scegliendo un professionista che sappia fare bene questa ecografia
Cordialmente
Prof. Manna

Helena Poli ha detto...

buongiorno dott le avevo scritto qualche settimana fa, ho 30 anni a giugno smesso la pillola da allora cicli di 22-24 gg, ho avuto un test positivo ma poi mi arrivò il ciclo poco dopo, provato inositolo, ho provato il progefilk per 2 cicli ma non è servito a molto al secondo ciclo mi arrivò cmq sebbene lo stessi assumendo e mi dava molta sonnolenza giramenti di testa per cui l’ ho smesso,
lo spermiogramma del mio fidanzato è a posto,
ho fatto gli esami ordinati che dice:

Fase ovulatoria:
S-FOLLICOLO STIMOLANTE (FSH) 12,3 UI/L
P-LUTEINIZZANTE (LH) 4,6 UI/L
S-ESTRADIOLO (E2) 52 ng/L
P-PROGESTERONE (PRG) 0,4 ug/L
P-PROLATTINA (PRL) 9,5 ug/L
P-TESTOSTERONE 0,3 ug/L
S-delta4 ANDROSTENEDIONE 87 ng/dL
S-DHEA SOLFATO 1,1 mg/L
P-TRIIODOTIRONINA LIBERA (FT3) 2,4 ng/L
P-TIROXINA LIBERA (FT4) 0,9 ng/dL
P-TIREOTROPINA (TSH) 1,56 mUI/L

Fase Lutein (fatti al 16 gg del ciclo) :
S-FOLLICOLO STIMOLANTE (FSH) 9,4 UI/L
P-LUTEINIZZANTE (LH) 6,6 UI/L
S-ESTRADIOLO (E2) 187 ng/L
P-PROGESTERONE (PRG) 9,9 ug/L

AMH 0,62 ug/L

Anche l' AMH non mi sembra promettere bene! si ho app.to in un centro qui a vicenza centro palladio...

Pensa si necessiti subito di procedure "invasive"?

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 31 gennaio 2017 18:22 - Helena Poli

Gentile signora, ha fatto qualche esame delle tube per vedere se sono aperte. Se sono aperte non sembra necessario fare subito interventi invasivi come la fecondazione in vitro. Tuttavia, io non conosco direttamente il suo caso e i miei consigli possono essere molto limitanti e limitati.
Sono disponibile ad approfondire la sua situazione
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Helena Poli ha detto...

Salve sono poli helena le avevo scritto ieri alla fine nel centro di fecondazione ci hanno subito
Proposto la fivet a causa del mio Amh 0,62.... le tube sono aperte si....
Crede sia corretto partire subito così??

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dott. Manna
ho 37/38 anni
LH 8.5
FSH 11.1
Estradiolo 22
Progesterone 1.10
AMH 1.3
conta dei follicoli bassa
ICSI FALLITA arrivata al pick up con 2 ovocidi: 1 maturo e 1 immaturo
quello maturo è stato microiniettato ma non ha prodotto embrioni.
E' stata fatta un inibizione ipofisaria utilizzando Orgalutran (2fiale)
La stimolazione gonatica è stata condotta con gonal f una dose iniziale di 300 per un totale di 2400 ui e luveris una die per 4 fiale.
Alla 11 giornata di stimolazione si sono riscontrati 1 follicolo del diametro di > 14 mm nell ovaio destro e 2 follicoli nell'ovaio sinistro, livello di estradiolo 1063 per cui è stata decisa 1 fiala di ovitrelle.
liquido seminale vol 0.05 0x10 6/ml con motilità 3.4:0%;1,2:0%

mi è stato dato lo 0.5 % di possibilità nel ritentare un altrà icsi.menopausa precoce.che ne pensa? mi devo arrendere?sapevo solo il problema di mio marito ora abbiamo entrambi delle difficoltà.

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 1 febbraio 2017 19:09 - Helena Poli

Guardi non sono sicuro che sia corretto per tanti motivi. Anzitutto non conosco affatto il suo caso. Quanti anni ha? Da quanto tempo cercate un figlio?
Inoltre non si misura la riserva ovarica solo con l'AMH che spesso si sbaglia ma anche con altri sistemi come la conta ecografia dei follicoli antrali.
Sono disponibile per ulteriori approfondimenti e quesiti
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 13 febbraio 2017 13:52

Assolutamente non si deve arrendere. Credo abbia una riserva ovarica maggiore di quello che sembra.
La dose di Gonal non è quella massimale. Inoltre, ci sono oggi farmaci che, aggiunti, possono migliorare la qualità degli ovociti.
Mi sembra strano anche che alla fine l'estradiolo abbia superato i 1000 con soli 2 ovociti recuperati.
Credo si possa fare di più, ma la preparazione e la stimolazione vanno maggiormente personalizzati.
Abbiamo non poche pazienti con gravidanze che continuano a 44 anni dopo aver fatto, prima di venire da noi, tanti tentativi anche di eterologa.
Non si scoraggi. Sono disponibile per ulteriori domande e chiarimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Helena Poli ha detto...

Buona sera,
Allora io ho 29 anni follicoli antrali 6 - dx , 2 -
a sx...
mio marito 34 anni
Stiamo provando da un anno!
Come prescrizioni mi hanno dato gonal Luveris
E ovitrelle i dosaggi non li so ancora !!

BIOFERTILITY Manna ha detto...


Risposta alla domanda del 15 febbraio 2017 19:16 - Helena Poli

Si, potrebbe andar bene, ma è importante sapere le dosi che vogliono usare.
Mi fa sapere?
Prof. Claudio Manna

Helena Poli ha detto...

Buongiorno,
Ho merc giov e venerdì gonalef 300, poi
Sabato e domenica a 225 e domenica iniziare
Cetrotide poi da lunedì 13 iniziò esami sangue e
Monitoraggio ecografico.

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 7 marzo 2017 18:49

Potrebbero essere dosi giuste, ma bisogna vedere come risponde a questa stimolazione e come viene adattato di conseguenza il dosaggio in base ai follicoli ed ai dosaggi ormonali rapidi.
Mi tenga informato se vuole
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Helena Poli ha detto...

Buongiorno, alla fine sono tornata a gonal 300 poi Luveris gli ultimi
Giorni due fiale e sempre cetrotide, somministrato ovitrelle venerdì scorso e la domenica hanno prelevato 4 ovociti
E oggi trasferiti due blastociti, mi hanno detto che gli
Embrioni sono un po' lenti a maturare e potrebbe essere quello
Oltre alla scarsa riserva una delle cause dell infertilità...
Ora non resta che attendere sto prendendo gonadi 2000 e io vediamo se servirà del progesterone!
Ma con il trasferimento di blastociti le beta si possono già fare dopo 6 gg?
Grazie

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 24 marzo 2017 15:00 - Helena Poli

Potrebbero essere dosi giuste, ma bisogna vedere come risponde a questa stimolazione e come viene adattato di conseguenza il dosaggio in base ai follicoli ed ai dosaggi ormonali rapidi
Mi tenga informato se vuole
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Helena Poli ha detto...

Oggi sono al 4 giorno post transfer di blastocisti al 5 gg,
Ma dopo quanti gg si possono fare le beta con i blastocisti?
Oggi ho dosato progesterone ed è a 30,8 ed estradiolo 387
Che dice?

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 28 marzo 2017 15:02 - Helena Poli

Meglio fare le beta dopo 8 giorni dal transfer. Mi tenga aggiornato su quello che accadrà.
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

Helena Poli ha detto...

Buongiorno,
Purtroppo non è andata bene al 7 giorno avevo beta a 54
ma non so se fosse ancora L influenza del gonasi 2000
Perché al 12 erano 6,4 e al 15 mi è arrivato il ciclo !
Lei crede che embrioni che maturano lentamente
Trasferiti come morule al 5 gg indichi una non buona qualità
Di essi? Pensa che L omologa sia da proseguire ancora
Per qualche tentativo nonostante i pochi ovociti che produco (4)
E questi embrioni lenti?

Grazie

Anonimo ha detto...

buona sera Dottore

ho 33 anni e ho eseguito gli esami (Il 3° giorno di mestruazioni nonchè penultimo) di FT3 FT4 TSH FSH LH 17 BETA ESTRADIOLO E ORMONE ANTI-MULLERIANO, le scrivo per avere un Suo parere sull'esito delle analisi che riporto di seguito:

FT3: 2,29 intervallo 2-4
FT4:1,13 intervallo 07,-1,7
TSH 0,84 intervallo 0,25-5
FSH (S) 10,6 intervallo fase follicolare 2- 13 fase ovulatoria 6-25 fase luteinica 2-9 menopausa 2-150
LH (S) 10,7 intervallo fase follicolare 2-12 fase ovulatoria 16-65 fase luteinica 0,5-15 menopausa 10-60
17 BETA ESTRADIOLO E2 60.3 intervallo fase follicolare 20-200 fase ovulatoria 150-700 fase luteinica 40-300 menopausa <75
ORMONE ANTI-MULLERIANO 1.53 intervallo 0.07 - 7.35
cosa ne pensa?

grazie anticipatamente
Laura


BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 7 aprile 2017 13:29 - Helena Poli

Gentile Signora, gli embrioni lenti possono dipendere da una scarsa personalizzazione delle sue terapie o da condizioni di coltura subottimali.
Infatti, è necessario preparare bene la stimolazione anche 2 mesi prima con farmaci opportuni e poi stimolare nel modo più adatto alla paziente, perché ognuno è diverso dall'altro.
Le beta credo non fossero dovute interamente alla gonasi 2000
Penso che l'omologa si possa ritentare personalizzando al massimo le terapie.
Quanti anni ha? Che tipo di stimolazione ha fatto?
Sono disponibile ad affrontare il suo caso
Non si scoraggi!
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY Manna ha detto...

Risposta alla domanda del 7 aprile 2017 20:35 - Laura

No, non credo che ci sia una riserva ovarica bassa. Ideale sarebbe però fare una conta ecografica dei follicoli antrali che faccio sempre, perché più affidabile dei valori ormonali, nella mia esperienza.
Se desidera maggiori informazioni sono disponibile anche telefonicamente (06-8415269).
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno Dottor Manna. Ho 43 anni e vorrei avere un figlio. Il valore dell' FSH (metodo Eclia) è di 5,66 mentre l'AMH è di 0,52. Con adeguata stimolazione, ritiene sia possibile uscire incinta con una FIVET o devo rassegnarmi ad intraprendere la strada dell'ovodonazione? La ringrazio anticipatamente per la Sua disponibilità.

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 29 maggio 2017 04:54

Si, assolutamente possibile. Noi abbiamo avuto gravidanze con valori di Amh molto più bassi.
In ogni caso sarebbe bene fare anche la conta dei follicoli antrali perché, a volte, l'amh non è tanto affidabile per valutare la riserva ovarica.
Sono disponibile per ulteriori approfondimenti
Cordiali saluti
Prof Claudio Manna

Unknown ha detto...

Ho 27 anni e amh 0,75.
Ho preso mia madre a gennaio.
Non posso dare un figlio a mio marito...proveremo qualche strada...ma so già che non riusciremo mai ad avere un figlio...purtroppo la sfortuna non mi molla

keisi ha detto...

ciao dottore. per favore mi dai un parere. sono straniera. o 31 anni, da 1 anno e mezzo con mio marito voliamo fare un bambino. o fato profile hormonale e de : nel giorno 3 del ciclo
Prolatina 17.9 ng/ml ( 3-35)
Fsh 7,94 mUI/m
Estradiol 35.93 pg/ml ( 3-35)
LH 0.03 mUI/mL
TSH 1.73
AMH GEN II 0.77 ng/ml ( 0.0-10.6 )
la spermiograma del marito la fatta 35.000.000/ml ( e ok)
da 6 messi o fatto tropo raggi x e o paura se facio isterosonografia mi riduci il AMH di piu?
non o fatto nesuna stimulacione ne raporto programato. non so da dove iniciare. mi potete dire che devo fare una stimulacione, IUI o cosa?
che analizi devo fare per vedere se o una malatia autoimmune?

grazie mille

Helena Poli ha detto...

Buongiorno,

Sono sempre Poli Helena volevo chiederle con le mie caratteristiche fare una inseminazione
Può avere gli stessi esiti che fare una fivet?
29 anni, tube perfettamente aperte, fsh 9,8, amh 0,6, follicoli antrali 5 a dx 2 a sx
Spermiogramma di mio marito perfetto.
Già fatta una fivet con gonal luveris cetrotide ed avevo sviluppato solo 3 folllicoli
Di cui poi 2 embrioni trasferiti come morule compatte al 5 gg,quindi hanno visto che la fecondazione avviene
Correttamente ma forse anche la qualità degli embrioni non è buonissima.
Secondo tentativo con elonva che non ha minimamente fatto effetto dopo 14 gg abbiamo 2 follicoli
Quindi farò in inseminazione non la fivet ma la dott.ssa mi ha detto che per me ha la stessa % di efficicacia
Che fare una fivet..cosa ne pensa?
Da due mesi sto facendo anche agopuntura e prendo degli integratori prenatali per
Sperare di migliorare la qualità.
Attendo sue
Grazie

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...


Risposta alla domanda del 13 giugno 2017 14:46
Non riesco a capire bene la situazione. Cosa intende per " Ho preso mia madre a gennaio"?
A che età sua madre è andata in menopausa?
A volte l'AMH non è affidabile come esame. Faccia una conta ecografica dei follicoli antrali ma anche FSH, LH. Estradiolo al 2° o 3° giorno del ciclo. Potrò essere più preciso nel consigliarla
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 15 giugno 2017 12:33 - Keisi

Gli esami ormonali non vanno male, ma LH di 0,03 è molto strano. Consiglio di ripetere FSH, LH estradiolo in un altro laboratorio. Non mi fido molto dell'AMH, perché, a volte, i laboratori lo sbagliano: meglio fare un'ecografia con la conta dei follicoli antrali.
Per lo spermiogramma sapere che il numero è di 35.000.000/ml non basta. Come è la motilità? Come è la morfologia? Può inviarmi una copia dello spermiogramma?
I raggi dell'isterosalpingografia non possono ridurre l'AMH
Non si può dire ora cosa fare perché mancano ancora toppe cose.
Se vuole, mi può chiamare allo 068415269 o scrivere a centrimanna2@gmail.com
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 15 giugno 2017 12:48 - Helena Poli

Cara Signora, ho difficoltà a consigliarLe di tornare indietro all'IUI dopo aver fatto due FIVET! Non perché non possa riuscire la IUI, ma perché è noto che la IUI dia una percentuale media di risultati non superiore al 10% mentre la FIVET dà almeno il doppio. In realtà, i risultati della FIVET sono molto variabili a seconda del centro e in particolare del loro grado di personalizzazione applicato ai cicli che essi stessi eseguono.
Non conosco bene il suo caso, ma lo personalizzerei in modo estremo per avere il massimo dei risultati: credo che ci sia molto da lavorare su questo.
Se lo desidera sono disponibile per approfondire il suo caso.
Se vuole può parlare con me, telefonando allo 068415269 o scrivere a centrimanna2@gmail.com
Non si scoraggi
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Lucia1979 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giada ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Giada ha detto...

Buonasera Dott. Manna,
ho 37 anni , da 7 mesi io e mio marito cerchiamo una gravidanza.
Mi accorgo dell ovulazione grazie alla presenza di abbondante muco, ho usato stick e temperatura basale per confermare e tutto torna.
Ovulo molto presto, intorno al 10/11 gg con una fase luteale di 14 gg ed un ciclo di 24/26 gg , raramente oltre.
Ho avuto le mestruazioni ad 11 anni con cicli lunghi abbondanti e dolorosissimi da ragazzina ma assolutamente sopportabili ora.
Ho effettuato gli esami ormonali in 3 giornata ℅ ospedale che le riporto :
TSH 2.19
FSH 6.3
LH 10.0
PRL 19.6
E2 136.5 ( pmol/L) fase follicolare 100-570

Quello che non capisco e' se il beta estradiolo sia alto e quindi concordi con il valore di AMH di 0,46.
Precedenti esami ormonali fatti a 30 anni riportavano un valore di FSH sostanzialmente invariato ( 5.7) ma un E2 di 62,97 con unita' di misura pg/ml

Mio marito ha uno spermiogramma buono in tutti i parametri ma con solo 4% di forme normali.

Abbiamo una infezione >10.000 da Ureaplasma Urealyticum che stiamo cercando di debellare.
Quello che le chiedo e se FSH/BETA ESRADIOLO concordano con AMH e se quindi devo rivolgermi senza ulteriore indugio ad un centro PMA

grazie mille.

Anonimo ha detto...

Buona sera Dott,
Avrei un quesito da porle. Ho 34 anni, endometriosi di II grado e recente metroplastica per setto uterino. Da circa 10 mesi cerchiamo una gravidanza, spermiogramma del compagno normale, miei valori estradiolo 17.6, LH 3.4, fsh 3.8 (1o giorno ciclo), amh 1.4 (V.n 2-5 ng/ml), TSH 1.9, prolattina 5.6
Isterosalpingo normale. Conta follicoli antrali 6 a dx e 7 a sinistra.
Mi hanno messo in lista di fivet in un centro mentre in un altro mi farebbero IUI.
Lei come procederebbe? Le stimolazioni non potrebbero peggiorare l'endonetriosi? È la mia è effettivamente una ridotta riserva ovarica? La ringrazio in anticipo.

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 28 luglio 2017 21:36 - Giada

Gentile Signora mi manca di sapere se le sue tube sono aperte o non lo sa.
Inoltre, mi sembra, che l'FSH/estradiolo non siano coerenti con l'AMH, ma questo non mi sorprende perché spesso l'AMH viene sbagliato da parte di alcuni laboratori.
Sarebbe meglio effettuare la conta ecografica dei follicoli antrali per valutare meglio la riserva ovarica.
Sarebbe meglio avere uno spermiogramma completo per valutare meglio la situazione. Lui ha fatto qualche terapia? Normalmente noi facciamo un approfondimento della situazione andrologica e prescriviamo terapie adatte anche se si deve fare la fecondazione in vitro.
È difficile dire che cosa lei debba decidere perché non conosco il suo caso, ma è fondamentale la personalizzazione delle terapie per i migliori risultati.
Sono disponibile per ulteriori approfondimenti.
Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 4 settembre 2017 22:48

Gentile Signora, potrebbe fare una IUI subito, anche in ciclo naturale, e poi il ciclo successivo la FIVET. La sua riserva ovarica non mi sembra bassa. In ogni caso, quello che conta di più nella riuscita, è il grado di personalizzazione delle terapie che verranno instaurate.
Non credo che le stimolazioni le faranno peggiorare significativamente l'endometriosi.
Mi tenga informato se lo desidera. Volentieri le darò i miei consigli
Cordiali saluti
Prof. Manna

Anonimo ha detto...

Gentilissimo Professore,
La ringrazio molto per il suo parere e disponibilità. Per il momento allora con molta speranza incrocio le dita...la terrò aggiornato.
Grazie ancora
Cordiali saluti

Giada ha detto...

Gent.mo dott. Manna ,
Ho effettuato sonosalpingografia con esito : tuba dx pervia e sx con passaggio lento e stentato.
Sempre dal lato sinistro ho una cisti endometriosica di1,7 mm.
La ginecologa che ha effettuato sonosalpingo dice che dal lato sx dove il passaggio del liquido è lento e stentato si notano aderenze da endometriosi.
Mi è stato sconsigliato laparoscopia per rimuovere cisti viste le piccole dimensioni.

Sempre da ecografie mi riscontrano utero latero-deviato a sx con sellatura e mi consigliano isteroscopia.


Andrologo sostiene che il 4% di spermatozoi con forme normali sia dovuto ad ureaplasma. Mio marito si sta curando , io sono negativa dopo cura con minociclina .

Siamo avendo rapporti protetti per evitare contagio .

Ho deciso di aspettare fino alla fine dell anno prima di fare ulteriori analisi.
Cosa ne pensa dell'isteroscopia e della laparoscopia?

Grazie

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 6 settembre 2017 19:09

Certo. Mi tenga aggiornato.
In bocca al lupo!
Prof. Claudio Manna

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 7 settembre 2017 14:49 - Giada

Grazie per l'aggiornamento. Penso che l'isteroscopia sia utile mentre la laparoscopia, che è più invasiva, si possa rinviare per il momento. Piuttosto approfondirei lo spermiogramma. Perchè non fa il test delle frammentazione del DNA sugli spermatozoi?
Mi tenga informato
Cordialmente. Prof. Claudio Manna

Giulia ha detto...

Salve, sono Giulia ho 43 e alla ricerca di un bimbo, in passato ho fatto due Ciao, ma con esito negativo a causa dell'azoospermi del mio compagno. Adesso vorrei ritentare, ma a causa dello stress ho avuto per tre anni le mestruazioni bloccate e adesso dopo una cura omeopatica sono ritornate.
I valori del
fsh sono 82,23
Lh 43,87
Amh 0.10.
Ho delle speranze? La ringrazio anticipatamente

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 9 novembre 2017 20:39 - Giulia

Purtroppo non credo ci siano delle speranze con i valori ormonali che vedo.
Cordialmente
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Salve dott.Manna,
qualche giorno fa ho iniziato la mia prima stimolazione.
150 Gonal F per 5 gg.
Al mattino del sesto giorno beta estradiolo 783
Monitoraggio : 2 da 19 1 da 16 altri 3 da 8/9
Mi hanno stoppato la terapia perchè andare al pick up con 2 non era opportuno.

Sono un pò demoralizzata perchè dalla conta follicoli antrali due mesi fa erano risultati 12 follicoli al 5 gg di ciclo.
Significa che in questo mese le mie ovaie avevano messa disposizione già di per se un numero così ristretto di follicoli? o è la terapia ad essere sbagliata?

Ultimo dosaggio a febbraio : FSH 5.5 estradiolo 52

grazie

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 11 aprile 2018 17:45

Gentile Signora è probabile che la dose del farmaco non sia stata appropriata, ma è anche possibile che quando ha iniziato la stimolazione c'erano follicoli già grandi. Ha fatto una ecografia prima di iniziare la stimolazione? Tutto può servire per capire le ragioni di questa risposta anomala. Mi faccia sapere se vuole
Perchè non entra nel gruppo Facebook da me gestito
Infertilità IUI FIVET ICSI - Informazioni scientificamente corrette x tutti

Cordiali saluti
Prof. Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buongiorno dottore,
ho 39 anni e vista la difficolta' nel rimanere incinta sto pensando di provare con la PMA.
ho fatto gli esami ormonali il quarto giorno del ciclo e vorrei un suo parere sui risutati

AMH 5.09 ng/ml (valore di riferimento 0.03-7.15)
Inibina B 118.88 pg/ml
LH 5.77 mUI/ml
FSH 6.52 mUI/ml
PROGESTERONE 0.50 ng/ml
E2 25 pg/ml
TSH 3.54 mUl/l
FT3 2.54 pg/ml
FT4 11.95 pmol/l

Attendo Sua risposta.
Grazie

BIOFERTILITY ICSI-FIVET-Infertilità ha detto...

Risposta alla domanda del 5 maggio 2018 12:25

Questi esami sembrano buoni, nel senso che la riserva ovarica appare elevata anche se sarebbe opportuno fare una conta ecografica dei follicoli antrali. Credo anche che sia opportuno un controllo tiroideo facendo gli anticorpi anti-tiroide. Naturalmente il successo delle terapie dipenderà molto da come si riuscirà a personalizzare il suo caso.
Cordialmente
Prof.Claudio Manna

Anonimo ha detto...

Buonasera ho fatto degli esami.ormonali:fhs:12,70. LH:5,10.ESTRADIOLO:39.AMH:0,68.Sono in menopausa?

Anonimo ha detto...

Ciao ho fatto degli esami.ormonali:fhs:12,70. LH:5,10.ESTRADIOLO:39.AHM:0,68.Sono in menopausa?

Anonimo ha detto...

Buongiorno,

Ho appena compiuto 39 anni e da circa 6 mesi alla ricerca di una gravidanza ed il ginecologo in occasione della visita mi ha prescritto una serie di esami.

La visita (ottava giornata post-ciclo) ha evidenziato:
Endometrio 6mm
Ovaie regolari per sede, volume e struttura.
Follicolo periovulatorio 17mm
AFC: 10

Gli esami (quarta giornata post ciclo):
AMH: 0,7 ng/ml
E2 estradiolo: 95,66 pg/ml
FSH ormone follicolo stimolante: 8,1
TSH: 2,89
ChlamydiaTrachomatis IgG EIA 2 index (<9 negativo)
ChlamydiaTrachomatis IgM EIA 1 index (<9 negativo)

Ho già fatto 2 monitoraggi dell’ovulazione che hanno evidenziato in entrambi i casi follicoli di 18-20 mm in decima giornata, fatta puntura di Gonasi 5000 e monitorato dosaggio progesterone (valore 15 in entrambi i casi).

Qual’e la strada migliore da intraprendere: continuare con i monitoraggi o provare già PMA visto il valore di AMH?

Grazie
Franca

Pizzy ha detto...

Slave dottore ho appena fatto delle analisi in seguito ad un eco.pelvica in cui il mio ginecologo mi ha diagnosticato ovaio policistico...
AMH 7.83
Estradiolo plasmatico 75.19
FSH 6.87
LH 7.00
Prolattina 21.40
Testosterone 31.30
Io ho 31 anni e ho già una bambina di 9 anni.. Siccome ero in cerca di un altra gravidanza lui mi suggeriva di prendere clomid ed effettuare monitoraggi volevo un altro parere a riguardo grazie mille

Anonimo ha detto...

Buongiorno, ho 35 anni e i miei esami sono i seguenti:
tsh 0.33
ormone antimulleriano: 5,9

al terzo giorno di ciclo:
prolattina 25,9
s lh 4,1
f fsh 6,5
s17 beta estradiolo 56

come li valuta nella ricerca di una gravidanza?grazie e buona serata

Anonimo ha detto...

Buon giorno Dottore,mi chiamo Rosi,
ho 41 anni e sono alla ricerca di gravidanza.
Dopo 5 mesi di tentativi, mi sono rivolta al un centro PMA.
Ho iniziato a fare i primi esami tutti nella norma eccetto per l'amh di 0.6 e fsh di 5,82( 3° g del ciclo)
Alla conta dei follicoli mi han detto: multifollicolare.
ho fatto i tamponi vaginali e mi hanno riscontrato una infezione da ureaplasma uralyticum..per cui mi han detto che non è possibile fare l'isterosalpigografia.
Mi han dato tre gg di antibiotico(azitromicina)e mi han detto che allo stato attuale è inutile fare altro. L'unica via da provare è la fivet/icsi ( mio marito allo spermiogramma è risultato normale).
Non sarebbe meglio curare adeguatamente l'infezione da ureaplasma e quindi ripetere il tampone per verificare che si sia negativizzato, prima di procedere con la pma?
Tutta questa fretta nel dover procedere quanto prima(in un mese ho fatto tutti gli esami) è davvero giustificata come mi ripetono loro da una situazione che in 4 mesi può diventare drammatica e senza speranza?
Grazie per l'aiuto.

«Meno recenti ‹Vecchi   201 – 381 di 381   Nuovi› Più recenti»

Disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento